F1 | Mercedes, Lewis Hamilton: “Il mio giro non era all’altezza, non si può essere sempre perfetti”

"Sarà una gara noiosa, è impossibile sorpassare qui" ha aggiunto il sei volte campione del mondo

F1 | Mercedes, Lewis Hamilton: “Il mio giro non era all’altezza, non si può essere sempre perfetti”

Lewis Hamilton si è dovuto accontentare della seconda posizione nelle qualifiche del gran premio di Imola. Il sei volte campione del mondo ha forse creduto di avere la pole position in tasca, dopo il miglior tempo segnato nell’unica sessione di libere del weekend, ma Valtteri Bottas ha sorpreso tutti, in Q3, tirando fuori la magia e segnando un tempo più veloce di quello di Lewis di solo un decimo: quasi niente, ma abbastanza per mettersi davanti e partire dalla prima casella. Hamilton si ritroverà, domani, tra il compagno di squadra e Max Verstappen, che al via indosserà la mescola gialla.

Valtteri ha fatto un grande lavoro oggi pomeriggio, mentre il mio ultimo tentativo non è stato all’altezza, ma capita, non si può essere sempre perfetti – ha ammesso Lewis – questo circuito è incredibile, è un classico, con una storia incredibile, e le velocità che riusciamo a toccare sono assurde. Sono grato di essere qui, con le nostre prestazioni, che sono davvero notevoli. Le gomme lavorano meglio qui rispetto al Portogallo, ma è stata comunque una sfida oggi. Per domani, sono sicuro che vedremo una gara noiosa, la pista è stretta e l’unico punto di sorpasso è dopo la prima chicane. Sarà una sfida tosta anche per quanto riguarda le scie, ma spero che il DRS ci dia qualche opportunità nei punti di frenata. Abbiamo visto che il passo gara di Max era ottimo stamattina, sarà una minaccia, ma darò tutto domani e vedremo come andrà“.

 

 

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati