F1 | Liberty Media colpita dalla decisione della BRDC sul Gran Premio di Gran Bretagna

Si lavora con Chase Carey per un accordo al ribasso

Il circuito inglese avrebbe scelto di attivare una clausola d'uscita, spiazzando Liberty Media e tutti gli sponsor impegnati nell'evento
F1 | Liberty Media colpita dalla decisione della BRDC sul Gran Premio di Gran Bretagna

Tramite un portavoce, Liberty Media ha commentato le ultime novità inerenti al Gran Premio di Gran Bretagna, sottolineando come la clausola tura del contratto attivata dalla BRDC sia stata del tutto insperata e soprattutto inaspettata. L’ente, ricordiamo, gestisce in maniera totale il circuito situato nel Northamptonshire e ogni anno si impegna per la realizzazione del Gran Premio di Gran Bretagna.

Secondo quanto riportato nel comunicato ufficiale pubblicato nella giornata di ieri, Silverstone dirà addio alla Formula Uno dal 2019 per via degli eccessivi costi di gestione dell’evento.

Una vera mannaia per i conti del tracciato inglese, soprattutto dopo l’ultimo accordo siglato con la gestione Ecclestone. Proprio in tal senso sarebbe stata attivata la clausola d’uscita e se non ci saranno delle novità entro pochi mesi, la Gran Bretagna, appuntamento storico del calendario, saluterà la Formula Uno a partire dal prossimo anno.

Liberty Media ha confermato che si impegnerà al massimo per salvaguardare uno degli appuntamenti storici del mondiale.

La gestione statunitense ha sempre affermato di voler salvaguardare il bacino europeo delle gare, sottolineando come la Formula Uno debba obbligatoriamente salvare il proprio “zoccolo duro”, e proprio in tal senso si farà il massimo per mantenere Silverstone all’interno del mondiale.

Si lavorerà per un accordo al ribasso, cercando una via d’incontro con la BRDC e con tutti gli sponsor che collaborano alla realizzazione del week-end nel Regno Unito.

“Il nostro obiettivo è quello di preservare il Gran Premio in Gran Bretagna”, ha dichiarato un portavoce dell’Ente sulla trattativa attualmente in corso con Liberty Media. “Continueremo a negoziare con il promotore in buona fede e in privato per raggiungere una soluzione equa per tutte le parti in causa”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

1 commento
  1. calinero

    5 Dicembre 2018 at 14:37

    se silverstone non ci sarà in calendario 2019 il poveretto calinegro come farà a ruffianarsi i fan inglesi ?

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

News F1

F1 | Silverstone pronta a dire addio alla Formula 1

14 luglio scadenza massima: il BRDC potrebbe sfruttare il British GP 2017 come una vetrina di visibilità e interessi per Liberty Media per negoziare un accordo per il futuro
“C’è un’elevata probabilità” che Silverstone possa attivare la clausola di uscita dal calendario di Formula 1 che la vedrebbe così