F1 | L’esilarante mossa della McLaren: in Australia l’Halo sarà marchiato da un produttore di infradito

Il team di Woking annuncia una curiosa partnership con Gandys: i profitti saranno destinati alla fondazione di beneficenza "Orphans for Orphans"

F1 | L’esilarante mossa della McLaren: in Australia l’Halo sarà marchiato da un produttore di infradito

La McLaren coglie la palla al balzo e rende Halo un infradito: in occasione del Gran Premio d’apertura in Australia, la scuderia di Woking ha stipulato una partnership con Gandys, noto produttore di infradito. Il marchio dell’azienda britannica apparirà sull’Halo della MCL33 di Fernando Alonso e Stoffel Vandoorne, concretizzando di fatto le fantasie dei fans, che umoristicamente hanno più volte paragonato il nuovo dispositivo di sicurezza ad un infradito.

Gandys è stata fondata dai fratelli Rob e Paul Forkan, in seguito alla tragica scomparsa dei loro genitori in occasione dello Tsunami che nel dicembre 2004 colpì gran parte del sud-est asiatico. La società inglese Gandys, inoltre, ha creato la fondazione di beneficenza “Orphans for Orphans” (“Orfani per orfani”), a cui dona il 10% dei propri profitti.

John Allert, Chief Marketing Officer della McLaren, ha dichiarato in merito: “Siamo lieti che Rob, Paul e il team di Gandys si uniscano a noi per il Gran Premio d’Australia. Il posizionamento del logo, sull’Halo della MCL33, non è perfetto solo da un punto di vista di branding, ma è anche una grande opportunità per sottolineare l’impegno caritatevole di Gandys per fornire un ambiente più sicuro e più protettivo per le persone a rischio. Collaborare con loro per un prodotto in co-branding in edizione limitata è stato un passo significativo per noi. Dando il 100% dei profitti all’organizzazione benefica Orphans For Orphans, la McLaren è in grado di aiutare una causa molto meritevole. Mostrare questa partnership in Australia, dove corriamo a due passi dalla bellissima spiaggia di St Kilda a Melbourne, mi è sembrata la migliore opportunità possibile per Gandys per mostrare il suo marchio e la sua nobile causa su un palcoscenico internazionale”.

Federico Martino

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati