F1 | Leclerc, clamorosa esclusione al Q1 di Monaco: “Chiedevo al team ma non mi rispondevano”

"Ho chiesto al team 'Siete sicuri che ce la facciamo? Abbiamo solo un decimo e mezzo'. Mi sono detto che ce l'avrei fatta, però a 1 minuto hanno scoperto che non era più buono"

F1 | Leclerc, clamorosa esclusione al Q1 di Monaco: “Chiedevo al team ma non mi rispondevano”

Clamorosa esclusione di Charles Leclerc nelle Q1 del GP di Montecarlo. Il pilota Ferrari, uno dei canditati per la pole position nella sua Monaco, dopo le ottime prestazioni fatte nelle FP3 del sabato mattina, è stato escluso nelle Q1 per un tempo troppo alto. Il team, impegnato con Vettel negli ultimi minuti per evitare la sua esclusione, si è probabilmente “dimenticato” di Leclerc che, dopo essere stato a rischio per qualche minuto, è stato superato da altri piloti che hanno migliorato le sue prestazioni.


“È un momento abbastanza difficile, perchè anche a casa vedono questa situazione e in generale in una pista come Monaco non possiamo permetterci diessere fuori in Q1. Non possiamo di certo cambiare le cose, però è veramente difficile adesso e domani lo sarà ancora di più perchè è una pista dove non si passa”, ha commentato Leclerc ai microfoni di Sky Sport F1. “Ho chiesto al team, fino a un certo punto ‘Siete sicuri che ce la facciamo? perchè abbiamo solo un decimo e mezzo di margine’. Mi sono detto che ce l’avrei fatta, però a 1 minuto hanno scoperto che non era più buono come tempo ed era troppo tardi. Sono più deluso che arrabbbiato”, ha concluso Leclerc.

F1 | Leclerc, clamorosa esclusione al Q1 di Monaco: “Chiedevo al team ma non mi rispondevano”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

10 commenti
  1. Roby Bad

    25 maggio 2019 at 16:29

    Ma ai box cosa fanno ? Dormono ?
    C’è un team che si occupa di Leclerc e uno di Vettel
    Quindi la storia che erano tutti impegnati su Vettel non regge

  2. Raphael

    25 maggio 2019 at 17:46

    Ferrari alla deriva. Binotto & C. devono essere sostituiti.

  3. idrija

    25 maggio 2019 at 17:49

    Imbarazante!!!!!!!!!

  4. maxxi60

    25 maggio 2019 at 18:01

    Ecco perche la Mercedes vince i campianati , xche non ha dei dementi come in Ferrari.

  5. maxweb

    maxweb

    25 maggio 2019 at 18:49

    ed oltre a questi errori grossolani ci metterei anche che vettel ha chiuso a 8 decimi di distanza, in un tracciato dove solitamente i distacchi sono minimi, come successo in Q1 con l’eliminazione di Leclerc
    quindi mercedes imprendibile, mondiale chiuso, spettacolo…… assente…. F1 che forse avrebbe bisogno di team più equilibrati che diano maggiore spettacolo, come avviene nel centro gruppo.

  6. Bubu

    25 maggio 2019 at 19:19

    Strategia Ferrari…..mi vergogno di essere ferrarista da più di 50 anni…..FATE PENA E SCHIFO !!!

  7. Magu

    25 maggio 2019 at 19:34

    Potevano mancare i proclami alla mancanza di spettacolo…..certo se erano le Ferrari a contendersi la pole e la vittoria allora tutto ok…..

    • maxweb

      maxweb

      25 maggio 2019 at 20:47

      fai un esempio tu visto che sei più bravo a vedere lo spettacolo. oggi dovelo abbiamo visto??
      aggiungerei che il divertimento manca da inizio anno (per tenere in considerazione solo quello in corso) gare monotone e dal risultato scontato
      In passato, quando si partiva con “l’incognita benzina”, di una macchina che faceva la pole, ma che in realtà era solo molto più scarica delle altre, oppure strategie di diversi pit con velocità delle vetture molto variabili. ecco lì si che non era scontato il risultato. e ci si divertiva.
      Poi magari c’erano team più forti di altri, ma almeno non era il solito “trenino della domenica” a cui assistiamo al giorno d’oggi

  8. Magu

    26 maggio 2019 at 14:00

    La pole è stata molto tirata tra Hamilton e Bottas..e cmq a Monaco ci sono sempre stati i trenini….Il problema della mancanza di spettacolo non è da imputare al dominio Mercedes..ci sono molti fattori che ne determinano la causa….i regolamenti troppo restrittivi che rendono le macchine tutte uguali, ( prova a riconoscerle senza le scritte e i colori degli sponsor) poi il budget fa la differenza, la troppa elettronica che sopperisce alle mancanze e agli errori dei piloti, l’affidabilità delle macchine, la conformazione dei circuiti, guarda caso ogni anno il Gp a Spa è sempre tra le gare più interessanti, hanno snaturato Monza, Silverstone, Zeltweg, il Paul Ricard con la chicane sul Mistral, Hockenheim.. Ci sono sempre state delle annate dove una squadra dominava per periodi brevi o più lunghi…Ferrari con Shumacher…Red Bull con Vettel…Mc Laren 1988 senza Schlesser a Monza avrebbe vinto tutti i Gp…e ce ne sono altre da ricordare..per adesso dobbiamo accontentarci della lotta tra le 2 Mercedes x la vittoria..Verstappen e le Ferrari x il terzo posto..speriamo nei nuovi regolamenti….ma ci credo poco

    • maxweb

      maxweb

      26 maggio 2019 at 18:09

      su quanto hai appena scritto ti quoto in toto
      va bene essere tifosi di una o dell’altra scuderia ma vincere “senza” concorrenza non è nemmeno bello
      Speriamo in un futuro più combattuto tra più squadre

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

In Evidenza

F1 | GP di Gran Bretagna: l’analisi della gara

Le strategie e i tanti duelli sono stati i punti che hanno contraddistinto la domenica di Silverstone
Silverstone, uno dei tracciati più belli del mondiale, uno degli appuntamenti più attesi dell’intero campionato. E anche quest’anno non ha
News F1

F1 | Melbourne confermata fino al 2025

Carey: "Sempre più promotori condividono la nostra visione a lungo termine per il futuro della Formula 1"
Attraverso un comunicato stampa, la Formula 1 ha reso noto che il Gran Premio d’Australia ci sarà fino al 2025.