F1 | Haas, Kevin Magnussen: “L’asfalto nuovo e il poco grip non ci aiutano”

"L'asfalto migliorerà, ma non in tempo per domenica" ha aggiunto Grosjean

F1 | Haas, Kevin Magnussen: “L’asfalto nuovo e il poco grip non ci aiutano”

Romain Grosjean e Kevin Magnussen sono scesi in pista, oggi, con una consapevolezza diversa, ormai realtà: sono solo sei i gran premi che potranno ancora disputare insieme alla Haas. Il francese ha visto nascere la squadra nel 2016, mentre Magnussen si è unito alla scuderia americana l’anno successivo, sostituendo Esteban Gutierrez. L’attenzione mediatica è tutta concentrata sui nomi di coloro che guideranno la prossima vettura di casa Haas, ma la coppia formata da Magnussen e Grosjean resta concentrata sulla pista.

Non proprio brillanti i risultati dei due sul circuito di Portimao, che si fermano in quattordicesima e diciassettesima posizione durante le FP1, mentre nel pomeriggio, sessioni in cui tutti i piloti in griglia hanno provato gli pneumatici Pirelli 2021, i due sono scivolati in sedicesima e diciottesima posizione.

Credo che sia un circuito davvero bello, tanti dislivelli, curve cieche – ha detto Grosjean, che in Germania ha conquistato i suoi primi punti stagionali – è difficile imparare, sono sincero, non ho fatto alcun giro al simulatore prima di venire qui, per cui questi sono i miei primi giri a Portimao. E’ andata bene, ma credo che l’asfalto sia troppo nuovo e quindi scivoloso. Sicuramente migliorerà, in futuro, ma non in tempo per domenica. Si è alzato il vento nel pomeriggio, con le gomme prototipo per il 2021 non è stato così facile per noi, ma solo per Pirelli. Le bandiere rosse poi ci hanno impedito di continuare il nostro piano. La pista è molto bella e sono contento di essere qui; i portoghesi, poi, sono davvero felici di averci“.

Questo circuito è molto bello – ha esordito Magnussen – ma oggi c’era davvero poco grip, ed è un peccato perché ci rallenta. Continui a girare, ma la macchina non è al 100%. In ogni caso, è stata una giornata normale per noi. Ho faticato un po’ col passo gara, dobbiamo verificarne il perché. Con poca benzina a bordo, invece, è andata molto meglio. Non credo che ci siano problemi specifici da parte nostra, perché tutti hanno avuto problemi di aderenza, credo che forse noi lo abbiamo avvertito più degli altri. Lavoreremo su questo stanotte“.

 

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati