F1 GP Italia, Qualifiche: Hamilton davanti a tutti, è record di pole position

La Williams di Stroll partirà dalla prima fila. In terza le due Ferrari

F1 GP Italia, Qualifiche: Hamilton davanti a tutti, è record di pole position

Sessantanovesima pole position della carriera per Lewis Hamilton, che diventa così l’uomo dei record delle partenze al palo. Il pilota della Mercedes ha fatto suo il miglior tempo, 1:35.554, sotto la pioggia, in una qualifica estenuante, interrotta a metà Q1 e ripresa quasi due ore dopo a causa della pioggia battente. Completano la top ten Verstappen, Ricciardo, Stroll, Ocon, Bottas, Kimi, Vettel, Massa e Vandoorne. La Williams del giovane canadese partirà però dalla prima fila, vista la penalizzazione che dovranno scontare entrambi i piloti Red Bull. Terza fila quindi per le due Ferrari.

Cronaca – Q1 – Parte in orario, nonostante la pioggia sia ancora protagonista, la qualifica del GP di Italia. 14°C la temperatura dell’aria e 17°C quella dell’asfalto. Sainz è il primo a lasciare i box, seguito da un pugno di colleghi. Gomma blu full-wet per tutti i piloti. E via radio comunicano dai box che la pioggia si sta intensificando. Hamilton, Vettel e Grosjean regalano i primi crono, con il britannico che detta il passo in 1:40.128. Il francese della Haas fa giusto in tempo a dire di non vedere niente, quando va in aquaplaning sul rettilineo centrale e finisce contro le barriere! Bandiera rossa e tutti ai box. La Q1 viene congelata a 13:31. Hamilton è davanti a Vettel, Grosjean, Ericsson, Bottas, Sainz, Kimi, Magnussen e Kvyat. Alle 14.30 la safety car effettua un primo giro per verificare le condizioni della pista. Un secondo giro viene effettuato quindici minuti dopo, ma ancora non viene dato l’ok a ripartire. Terzo controllo alle 15.00, e ancora non si può partire. Dopo quasi due ore di stop e svariati rinvii, alle 16.40 la Direzione gara dà finalmente l’ok per la ripartenza.

Tutti dentro ancora con la gomma full-wet, ma la pioggia ha concesso una tregua. Verstappen sale in testa, poi scavalcato da Vettel, in 1:38.285. Quindi tocca alle Mercedes: Bottas prima e poi Hamilton, fenomenale sull’acqua, in 1:36.981 rifila subito 4 decimi al compagno di squadra e oltre un secondo a Vettel. Settimo tempo per Ricciardo, secondo Verstappen. Alonso è il primo a passare alle intermedie. Lo seguono subito Verstappen e Magnussen, quindi velocemente anche gli altri. Hamilton intanto è sceso a 1:36.009. Gli ultimi minuti vedono una corsa ai box per il cambio gomme. La bandiera a scacchi decreta la fine di questa a modo suo interminabile Q1. Sono esclusi Magnussen, Palmer, Ericsson, Wehrlein e Grosjean.

Q2 – Subito dentro Raikkonen, mentre Vettel attende qualche minuto in più. Ancora con le full-wet solo Verstappen, Ocon, Kvyat, Hulkenberg, Perez, Sainz e Ricciardo. Vettel con le intermedie fa segnare 1:37.198. Terzo tempo per Hamilton, poi scavalcato da Verstappen. Poi è Ricciardo a mettersi alle spalle del compagno di squadra. Hamilton si riprende la leadership ma poi è miglior crono per Vettel, 1:36.223, davanti al britannico, Bottas, Verstappen, Raikkonen, Stroll, Vandoorne, Hulkenberg, Ricciardo, Massa e Ocon. Perez si migliora ma rimane escluso, dodicesimo. Terzo tempo per Verstappen, passato anche lui alla mescola verde. Hamilton segna un nuovo miglior crono, 1:35.344 e scende quindi a 1:34.660! Bandiera a scacchi. Niente Q3 per Perez, Hulkenberg, Alonso, Kvyat e Sainz.

Q3 – Hamilton, Bottas, Verstappen, Vettel, Stroll, Kimi, Ricciardo, Massa, Vandoorne e Ocon si giocano la pole. Torna a piovere molto forte. Hamilton, Bottas e Vettel sono gli unici con le intermedie ma passano velocemente alle full-wet. Verstappen il più veloce, 1:37.782, seguito da Ocon e Kimi. Secondo miglior crono per Ricciardo, poi scavalcato da Ocon. Hamilton in pole provvisoria con il tempo di 1:36.913, ottavo tempo per Vettel. Terzo Verstappen, davanti a Ocon, Bottas, Stroll, Massa, Vettel, Kimi e Vandoorne. Stroll quinto tempo davanti a Massa, Vettel si migliora ed è settimo. Ocon sale in terza posizione ma Verstappen sale in testa in 1:36.702. Stroll si prende il terzo tempo, Ricciardo il secondo, poi Hamilton torna in pole in 1:35.554! La prima fila è sua a fianco della Williams di Stroll.

F1 GP Italia – Tempi e risultati Qualifiche

1 Lewis Hamilton Mercedes 1m35.554s
2 Lance Stroll Williams/Mercedes 1m37.032s 1.478s
3 Esteban Ocon Force India/Mercedes 1m37.719s 2.165s
4 Valtteri Bottas Mercedes 1m37.833s 2.279s
5 Kimi Raikkonen Ferrari 1m37.987s 2.433s
6 Sebastian Vettel Ferrari 1m38.064s 2.510s
7 Felipe Massa Williams/Mercedes 1m38.251s 2.697s
8 Stoffel Vandoorne McLaren/Honda 1m39.157s 3.603s
9 Sergio Perez Force India/Mercedes 1m37.582s 2.028s
10 Daniil Kvyat Toro Rosso/Renault 1m38.245s 2.691s
11 Kevin Magnussen Haas/Ferrari 1m40.489s 4.935s
12 Marcus Ericsson Sauber/Ferrari 1m41.732s 6.178s
13 Pascal Wehrlein Sauber/Ferrari 1m41.875s 6.321s
14 Max Verstappen Red Bull/Renault 1m36.702s 1.148s
15 Nico Hulkenberg Renault 1m38.059s 2.505s
16 Carlos Sainz Toro Rosso/Renault 1m38.526s 2.972s
17 Daniel Ricciardo Red Bull/Renault 1m36.841s 1.287s
18 Jolyon Palmer Renault 1m40.646s 5.092s
19 Fernando Alonso McLaren/Honda 1m38.202s 2.648s
20 Romain Grosjean Haas/Ferrari 1m43.355s 7.801s

 

 

F1 GP Italia, Qualifiche: Hamilton davanti a tutti, è record di pole position
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

5 commenti
  1. Daytona

    2 settembre 2017 at 18:32

    Tre ore per poter disputare le qualifiche..follia!
    La nuova gestione ha già cambiato parecchie cose,spero vivamente che cancellino l’assurdità del parco chiuso,obbligare i piloti a girare sul bagnato con gli assetti da asciutto è pericoloso,oltre che ridicolo.

  2. attilio

    2 settembre 2017 at 19:17

    Concordo pienamente.
    ma non capisco il perchè non si voglia che i team possono settare la macchina per le condizioni metereologiche. è veramente assurdo e pericoloso.

    • undertaker

      2 settembre 2017 at 19:37

      Perchè così speravano di creare caos e spettacolo….. come una roulette insomma.
      Regola che io ho sempre detestato in quanto assurda e pericolosa.

  3. piciacia

    2 settembre 2017 at 19:49

    Vergogna Ferrari, di 22 macchine solo la ferrari ha problemi a mandare in temperatura le gomme. Assurdo…VERGOGNAAAAAAAAAAA

  4. Magu

    2 settembre 2017 at 20:56

    Grande dimostrazione di forza di Hamilton…l’unico a girare sul 1’35” piu di 1″ su Verstappen l’unico sul 1’36” tutti gli altri sul 1’37″….

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati