F1 GP Italia: Imprendibile Hamilton, doppietta Mercedes

Vettel terzo davanti a Ricciardo. Il tedesco perde la leadership del Mondiale

F1 GP Italia: Imprendibile Hamilton, doppietta Mercedes

Non c’è stata partita oggi a Monza, con le Mercedes che si intascano la terza doppietta stagionale e Lewis Hamilton che si prende la testa del Mondiale, con tre punti di vantaggio su Vettel, giunto terzo sotto la bandiera a scacchi del GP di Italia. La power unit delle Frecce d’Argento oggi ha ruggito più che mai, mostrando una superiorità che non ha lasciato possibilità di replica a nessuno dei rivali alle sue spalle. Quarto posto per un ancora una volta arrembante Ricciardo. Raikkonen, Ocon, Stroll, Massa, Perez e Verstappen completano la top ten.

Cronaca – Tutta la griglia parte con la gomma rossa, tranne le due Red Bull e Palmer. Lewis Hamilton scatta e rimane davanti alla Williams di Stroll, subito infilato da Ocon. Le due Ferrari si fanno sotto su Bottas, con Kimi che scavalca il connazionale, ma poi sul rettifilo a conclusione del primo giro la Mercedes si rimette davanti. Hamilton, Ocon, Stroll, Bottas, Kimi, vettel, Massa, Verstappen, Perez, Magnussen e Kvyat. Foratura per Verstappen dopo un contatto con Massa; l’olandese riesce a rientrare per il cambio gomme e tornare in gara. Ricciardo è salito 13esimo. Al giro 4 Bottas si prende la seconda piazza su Ocon, dopo che aveva già superato Stroll. Poi tocca a Vettel passare la Williams e andare a caccia della Force India, per passarla poco dopo. Al giro 10, Hamilton, Bottas, Vettel, Ocon, Stroll, Kimi, Massa, Perez, Ricciardo, Magnussen. Al giro 12 Pit stop per Hulkenberg, che monta la mescola gialla. La Ferrari è terza a 8 secondi. A Kimi dicono di avvicinarsi a Stroll ma il finlandese risponde di avere problemi con il posteriore. Al giro 15 la Ferrari numero 7 si ferma e passa alle soft. Si ferma anche Ocon. La Force India rientra al decimo posto, davanti a Raikkonen. Stroll ai box, monta la mescola soft. Rientra in undicesima posizione alle spalle di Kimi.

A quasi metà gara, Hamilton è leader davanti a Bottas, Vettel, Massa, Ricciardo, Perez, Vandoorne, Ocon, Kimi e Stroll. Devono ancora fermarsi i primi sette. Vandoorne viene superato in ordine da Ocon, Kimi e Stroll. Massa si prende la nona piazza su Vandoorne. Più avanti, Bottas è a 4.9s da Hamilton, mentre Vettel a 20.9s dal vertice. Kimi si prende la sesta piazza su Ocon, e ora è a sandwich tra le due Force India. Vettel continua alle spalle delle due Mercedes, e davanti a Ricciardo, Perez, Kimi, Ocon, Stroll, Massa e Vandoorne. Pit stop per Verstappen, che rientra 18esimo. Oltre ai primi 5, devono ancora fermarsi anche le due McLaren. Al giro 31 ritiro per Palmer. Si ferma Vettel, monta la soft e rientra quarto. Hamilton ai box. Gomma gialla e secondo posto al suo rientro, alle spalle di Bottas che però deve ancora fermarsi. Si fermano anche Perez e Bottas. Hamilton torna così ad essere leader della gara. Ritiro per Vandoorne al giro 35, no power.

GPV per Bottas, che si trova a 3.6 da Hamilton. Vettel è quarto a 8s dal vertice. Tutta la griglia ha effettuato almeno una sosta, manca solo Ricciardo all’appello. McLaren e Grosjean sono gli unici con la supersoft. Al giro 38 si ferma anche la Red Bull. A poco più di dieci giri dalla fine Hamilton è al comando davanti a Bottas, Vettel, Kimi, Ricciardo, Ocon, Stroll, Massa, Perez e Magnussen. Ricciardo di fa sotto su Kimi e gli ruba la quarta piazza alla prima chicane.

 

Dieci giri alla conclusione: Hamilton, Bottas, Vettel, Ricciardo, Kimi, Ocon, Stroll, Massa, Perez e Magnussen. Ricciardo si avvicina a Vettel nelle fasi finali ma il tempo sta per scadere. Scintille tra Verstappen e Magnussen, con la Haas che va fuori e poi riesce a rientrare. La Haas riporta alla Direzione gara e l’incidente viene messo sotto investigazione. AL giro 52, ritiro per la Sauber di Ericsson. E poco dopo tocca anche alla McLaren di Alonso.

Lewis Hamilton va a vincere il GP di Italia davanti a Bottas e alla Ferrari di Vettel!

F1 GP Italia – Tempi e risultati Gara

1 Lewis Hamilton Mercedes 53 1h15m32.310s
2 Valtteri Bottas Mercedes 53 4.471s
3 Sebastian Vettel Ferrari 53 36.317s
4 Daniel Ricciardo Red Bull/Renault 53 40.335s
5 Kimi Raikkonen Ferrari 53 1m00.082s
6 Esteban Ocon Force India/Mercedes 53 1m11.528s
7 Lance Stroll Williams/Mercedes 53 1m14.156s
8 Felipe Massa Williams/Mercedes 53 1m14.834s
9 Sergio Perez Force India/Mercedes 53 1m15.276s
10 Max Verstappen Red Bull/Renault 52 1 Giro
11 Kevin Magnussen Haas/Ferrari 52 1 Giro
12 Daniil Kvyat Toro Rosso/Renault 52 1 Giro
13 Nico Hulkenberg Renault 52 1 Giro
14 Carlos Sainz Toro Rosso/Renault 52 1 Giro
15 Romain Grosjean Haas/Ferrari 52 1 Giro
16 Pascal Wehrlein Sauber/Ferrari 51 2 Giro
Fernando Alonso McLaren/Honda 50 Ritirato
Marcus Ericsson Sauber/Ferrari 49 Ritirato
Stoffel Vandoorne McLaren/Honda 33 Ritirato
Jolyon Palmer Renault 29 Ritirato

F1 GP Italia: Imprendibile Hamilton, doppietta Mercedes
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

4 commenti
  1. carlopower

    3 settembre 2017 at 15:59

    Gara scontata giá dalle qualifiche di ieri,ho guardato i primi tre giri della corsa e poi ho spento la tv,la ferrari quest’anno il mondiale non lo vince,o almeno a pochissime chance di vincerlo,la merdcedes e piú forte cé poco da fare.

  2. Daytona

    3 settembre 2017 at 16:36

    Che Monza fosse la peggior pista per Ferrari lo si diceva da tempo,6 motori Mercedes nei primi 10 classificati la dicono lunga su quella che è stata la realtà qui.
    La cosa preoccupante è la dimensione della vittoria Mercedes,hanno stravinto!
    Si dice che dal prossimo gp tornerà l’equilibrio,ma occhio alle Red bull,355 all’ora e tempi monstre per Ricciardo,oggi era nettamente più veloce delle rosse.

  3. Bubu

    3 settembre 2017 at 17:05

    TROPPO superiori le Mercedes…….Ferrari, ne hai del lavoro da fare…..

  4. francof1

    3 settembre 2017 at 17:33

    RAGAZZI NON DISPERATE ,RICORDATE CHE LA MERCEDES AVEVA LA NUOVA SPECIFICA SUI NUOVI MOTORI MENTRE LA FERRARI AVEVA ANCORA LA VECCHIA SPECIFICA LA NUOVA NON L’AVEVA ANCORA INTRODOTTA,PERCIO’ NON DISPERIAMOCCI ABBIATE FIDUCIA GENTE ABBIATE FIDUCIA

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati