F1 | GP Austria: anteprima e orari del weekend

Nono appuntamento della stagione 2019

F1 | GP Austria: anteprima e orari del weekend

Orari

Venerdì 28 giugno:

Prove libere 1: 11:00 – 12:30

Prove Libere 2: 15:00 – 16:30

Sabato 29 giugno:

Prove Libere 3:  12:00 – 13:00

Qualifiche: 15:00 – 16:00

Domenica 30 giugno:

Gara: 15:10

Vi ricordiamo che potrete seguire la diretta live del weekend di gara anche sul nostro sito F1GrandPrix con tempi e aggiornamenti in tempo reale. 

Gara Precedente

Il Gran Premio di Francia verrà probabilmente ricordato per essere stato uno dei più noiosi degli ultimi anni. Lewis Hamilton ha letteralmente dominato la gara, dando un distacco di 18 secondi al suo compagno di squadra, Valtteri Bottas. Secondo posto per il finlandese, davanti a Charles Leclerc. Completano la top 10: Max Verstappen, Sebastian Vettel, Carlos Sainz, Daniel Ricciardo, Kimi Raikkonen, Nico Hulkenberg e Lando Norris.

Daniel Ricciardo è stato successivamente penalizzato con 10 secondi  e tre punti sulla patente per aver tagliato la chicane ed effettuato una manovra di sorpasso dove non era consentito.

Una gara dove non ci sono stati colpi di scena, l’unica conferma è stata il dominio inarrestabile della MercedesFerrari sorride grazie al terzo posto di Charles Leclerc che riesce ad arrivare ad un secondo di distacco da Bottas, tentando anche il sorpasso. Sebastian Vettel riesce a portarsi a casa il punto veloce ma è stata una gara opaca per il tedesco.

Nota di merito per la McLaren, in particolare per Lando Norris, rallentato sul finale da un problema idraulico.

Circuito 

Nome: Red Bull Ring

Luogo: Spielberg, Stiria, Austria

Costruzione: la nascita di questo storico tracciato risale agli anni ’50, quando alcuni appassionati di auto da corsa crearono il primo percorso con qualche cono e semplici balle di fieno. Nel 1958 si disputò sul tracciato di allora una gara di vetture sportive internazionali, mentre nei successivi due anni fu la Formula Due a fare tappa in Austria. Nei primi anni Sessanta il tracciato di Zeltweg ospitò due eventi del campionato di Formula 1 non validi per il mondiale. Sull’onda dei successi dell’idolo locale Jochen Rindt, si decise di costruire un nuovo tracciato, l’Osterrichring. Il 1970 fu l’anno dell’inaugurazione: la prima gara di Formula 1 si disputò sul circuito lungo 5,911 km e fu vinta inaspettatamente da Jacky Ickx. Nel corso degli anni la pista subì qualche modifica, ma le più importanti avvennero nel 1988, quando la gara era già stata cancellata dal calendario iridato; vennero modificate la curva Bosch e la larghezza del rettilineo principale. Il tracciato come lo conosciamo ora risale però al 1997, dopo numerose modifiche e un nuovo progetto a carico della società austriaca A1, che fece nascere una nuova pista all’interno della vecchia. Dopo l’ultima edizione del 2003, il tracciato è stato rilevato dalla Red Bull, che nel 2010 ha finanziato i lavori per un riammodernamento della struttura del paddock, senza modifiche alla pista. Il tracciato come lo conosciamo ora ha ospitato eventi di altri campionati, prima di rientrare lo scorso anno nel calendario della maggiore Serie.

Distanza a giro: 4,318km

Numero di curve: 10, sette a destra e tre a sinistra

Senso di marcia: orario

Dati tecnici:

Carico aerodinamico: Basso Medio Alto
Apertura del gas: 60% del giro
Consumo di carburante al giro: 1,4 kg/giro
Velocità massima: 328 km/h
Possibilità di safety car: 65%
Tempo di percorrenza della pit lane con sosta: 22 secondi
Possibilità di sorpasso: Facile Medio Difficile
Vincitori dalla pole position: 9 su 30 edizioni in questo tracciato
Peggiore posizione di partenza per un vincitore: quattordicesimo (Jones, 1977)

Particolarità del tracciato: Il Red Bull Ring è uno dei tracciati più veloci del calendario di F1, in quanto vi sono solo nove curve. Richiede un carico aerodinamico medio, ma i top team utilizzeranno ali più cariche in modo da compensare l’aria rarefatta, oltre che per avere una maggiore trazione in uscita di curva. Per quanto riguarda le zone DRS, ve ne sono ben 3 (rettilineo, curve 1 e 2 e curve 2 e 3). I sorpassi qui sono possibili in quanto, oltre alle zone appena citate, la pista è piuttosto larga.

Freni:

Categoria di circuito: Light Medium Hard
Numero di frenate: 7
Tempo speso in frenata: 17 % del giro
Energia dissipata in frenata durante il GP: 143 kWh
Carico totale sul pedale del freno durante il GP: 67.237 kg
Frenata più impegnativa: la seconda staccata alla curva 2

Gomme:

Per questo Gran Premio, Pirelli ha deciso di non portare i set di gomme più dure (C1) e più morbide (c5). Scelte completamente diverse per Mercedes e Ferrari. Vedremo chi avrà azzeccato la migliore strategia per il weekend dove si prevedono alte temperature sul circuito di Spielberg.

https://twitter.com/pirellisport/status/1140967030281113603

RECORD

Giro prova: 1:03.130 – V Bottas – Mercedes – 2018
Giro gara: 1:06.957 –K Raikkonen – Ferrari– 2018
Distanza: 1h24:04.888 – M Schumacher – Ferrari – 2003
Vittorie pilota: 3 – A Prost
Vittorie team: 6 – McLaren
Pole pilota: 3 – N Piquet/ N Lauda/ R Arnoux
Pole team: 7 – Ferrari
Migliori giri pilota: 3 – D Coulthard
Migliori giri team: 8 – McLaren
Podi pilota: 5 – D Coulthard
Podi team: 22 – Ferrari

Albo d’oro

  1. 1964 L Bandini – Ferrari
  2. 1970 J Ickx – Ferrari
  3. 1971 J Siffert – BRM
  4. 1972 E Fittipaldi – Lotus-Ford Cosworth
  5. 1973 R Peterson – Lotus-Ford Cosworth
  6. 1974 C Reutemann – Brabham-Ford Cosworth
  7. 1975 V Brambilla – March-Ford Cosworth
  8. 1976 J Watson – Penske-Ford Cosworth
  9. 1977 A Jones – Shadow-Ford Cosworth
  10. 1978 R Peterson – Lotus -Ford Cosworth
  11. 1979 A Jones – Williams -Ford Cosworth
  12. 1980 J-P Jabouille – Renault
  13. 1981 J Laffite – Ligier -Matra
  14. 1982 E de Angelis – Lotus-Ford Cosworth
  15. 1983 A Prost – Renault
  16. 1984 N Lauda – McLaren-TAG Porsche
  17. 1985 A Prost – McLaren-TAG Porsche
  18. 1986 A Prost – McLaren-TAG Porsche
  19. 1987 N Mansell – Williams-Honda
  20. 1997 J Villeneuve – Williams-Renault
  21. 1998 M Häkkinen – McLaren-Mercedes
  22. 1999 E Irvine – Ferrari
  23. 2000 M Häkkinen – McLaren-Mercedes
  24. 2001 D Coulthard – McLaren-Mercedes
  25. 2002 M Schumacher – Ferrari
  26. 2003 M Schumacher – Ferrari
  27. 2014 N Rosberg – Mercedes
  28. 2015 N Rosberg – Mercedes
  29. 2016 L Hamilton – Mercedes
  30. 2017 V Bottas – Mercedes
  31. 2018 M Verstappen  – Red Bull

Leggi altri articoli in Anteprima

Lascia un commento

1 commento
  1. Zac

    25 giugno 2019 at 23:11

    Molti ricorderanno, spero, che Silvio Pellico fu incarcerato a Spielberg.
    Orbene, non si tratta della stessa Spielberg dove si corre in F1, perchè nel primo caso ‘Spielberg’ è il nome di una fortezza austroungarica nella città di Brno, in Moravia, parte dell’odierna Repubblica Ceca, mentre nel secondo caso è il toponimo della località, a qualche chilometro da Zeltweg, più vicina al circuito attuale.
    In passato si preferiva chiamarlo ‘circuito di Zeltweg’, perché come a Silverstone, la pista originaria, provvisoria, era ricavata all’interno del più importante aeroporto militare austriaco, l’aerodromo di Zeltweg. Questa denominazione si conservò anche quando si decise di costruire un nuovo circuito permanente e fino al 1987. Il cambio della località di riferimento (Spielberg) si ebbe dopo la ristrutturazione, nel 1997.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati