F1 GP Australia, Prove Libere 2: Hamilton davanti a tutti

Vettel a mezzo secondo, seguono Bottas e Raikkonen

F1 GP Australia, Prove Libere 2: Hamilton davanti a tutti

Lewis Hamilton si conferma il più veloce a conclusione della prima giornata in pista a Melbourne. Con il miglior tempo di 1:23.620, ottenuto su mescola ultrasoft, il pilota Mercedes ha subito messo in chiaro chi è quello da battere, staccando di mezzo secondo la Ferrari di Vettel, e la monoposto del compagno di squadra Bottas, giunto terzo. Quarto crono per Kimi Raikkonen, davanti alle due Red Bull  rispettivamente di Ricciardo e Verstappen – Sainz, Grosjean, Hulkenberg e Kvyat. Inizio un po’ più sottotono per la Force India, con Perez fuori dalla top ten, undicesimo, e Ocon 13esimo. Anche la Williams delude nella sua prima uscita stagionale, con Massa che termina in anticipo la sessione, parcheggiando a bordo pista, e Stroll solamente sedicesimo.

Cronaca – 22°C la temperatura dell’aria e 29°C quella dell’asfalto. All’accendersi del semaforo la Haas di Grosjean è di nuovo la prima a lasciare i box, con il francese affiancato dal compagno di squadra Magnussen. Il ginevrino è anche il primo a fermare il cronometro: 1:26.912 con gomma supersoft. Alle sue spalle l’altro alfiere della Haas. Intanto la pista si riempie velocemente. Ricciardo, con al gomma soft, si mette tra le due Haas, a 4 decimi da Grosjean. Al comando passa quindi la Williams di Massa, in 1:26.367 con la mescola rossa. Alle sue spalle Kvyat, con le soft. Quindi è Hamilton a dettare il passo, con le soft usate e il miglior tempo di 1:25.283. Quinto è Perez, anche lui con mescola gialla. Poi tocca a Bottas, con le supersoft, prendere il comando in 1:25.149 e quindi a Raikkonen, a parità di gomma e il crono di 1:25.087. Vettel passa in vetta in 1:24.926; gomma supersoft anche per il tedesco. A poco più di venti minuti dal via sventola la bandiera rossa: Palmer è andato in testacoda all’ultima curva, sbattendo violentemente contro le barriere. Nessun danno per lui, ma la Renault chiude in anticipo la sessione. A trenta minuti dal via: Vettel, Raikkonen, Hamilton, Bottas, Sainz, Massa, Kvyat, Hulkenberg, Perez ed Ericsson.

Alla ripartenza è Verstappen il primo a prendere possesso della pista, con gomma supersoft. Passano invece alla simulazione di qualifica con la gomma più morbida, la ultrasoft, Hamilton, Bottas, Massa, Grosjean, Kvyat, Hulkenberg e Stroll. Bandiera bianca anche per la Williams del brasiliano, che parcheggia a bordo pista. Con la gomma rossa Verstappen sale al secondo posto, a 87 millesimi dal vertice. Hamilton guida il gruppo in 1:23.620, a mezzo secondo sono Vettel e Bottas. Quarto Raikkonen. Seguono Verstappen, Sainz, Grosjean, Hulkenberg, Kvyat e Perez. Le Red Bull sono le ultime a passare alle ultrasoft. Ricciardo si prende così il quarto posto, a un secondo dal vertice.

Verstappen finisce largo ed è costretto ad abortire il proprio giro e a rientrare ai box per la sostituzione del fondo. Hamilton, Vettel e Bottas sono in pista con le ultrasoft usate per la simulazione di gara. Con le ultrasoft intanto Alonso si prende la 12esima piazza. Vandoorne è 17esimo. Vettel passa alle supersoft usate. A trenta minuti dalla conclusione, la tabella dei tempi vede sempre Hamilton in testa, seguito da Vettel, Bottas, Raikkonen, Ricciardo, Verstappen, Sainz, Grosjean, Hulkenberg e Kvyat. Simulazione di gara anche per Ricciardo e Raikkonen, entrambi con le ultrasoft. Bottas invece è con le supersoft. Hamilton è passato alle soft. Nelle fasi finali della sessione, Sauber e Ferrari sono protagoniste di un duello in pista, ma poi la monoposto di Ericsson finisce nella ghiaia: virtual safety car e la bandiera a scacchi che sventola poco dopo, confermando Hamilton il pilota più veloce della giornata.

F1 GP Australia – Tempi, risultati e giri Prove Libere 2

1 44 Lewis Hamilton Mercedes 1’23″620 34
2 5 Sebastian Vettel Ferrari 1’24″167 35
3 77 Valtteri Bottas Mercedes 1’24″176 34
4 7 Kimi Raikkonen Ferrari 1’24″525 30
5 3 Daniel Ricciardo Red Bull 1’24″650 27
6 33 Max Verstappen Red Bull 1’25″013 8
7 55 Carlos Sainz Toro Rosso 1’25″084 34
8 8 Romain Grosjean Haas 1’25″436 29
9 27 Nico Hulkenberg Renault 1’25″478 36
10 26 Daniil Kvyat Toro Rosso 1’25″493 39
11 11 Sergio Perez Force India 1’25″591 35
12 14 Fernando Alonso McLaren 1’26″000 19
13 31 Esteban Ocon Force India 1’26″145 37
14 19 Felipe Massa Williams 1’26″331 6
15 9 Marcus Ericsson Sauber 1’26″498 29
16 18 Lance Stroll Williams 1’26″525 27
17 2 Stoffel Vandoorne McLaren 1’26″608 33
18 23 Pascal Wehrlein Sauber 1’26″919 30
19 20 Kevin Magnussen Haas 1’27″279 8
20 30 Jolyon Palmer Renault 1’27″549 4

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati