F1 | Force India, Ocon: “Non mi arrendo, non voglio rinunciare alla Formula 1”

Berger: "Spero di non averlo nel DTM, i piloti come lui dovrebbero fare il percorso inverso"

F1 | Force India, Ocon: “Non mi arrendo, non voglio rinunciare alla Formula 1”

Tempi duri per Esteban Ocon. Il giovane e talentuoso pilota di scuola Mercedes, oggi in Force India potrebbe disputare il suo ultimo Gran Premio di Formula 1 a Singapore per lasciare poi il posto a Lance Stroll, figlio del proprietario del team e attualmente alla Williams. Il francese è al centro delle voci di mercato, ma questo non sembra giovare per il suo futuro, visto che il contratto che lo lega con il team Mercedes gli sta impedendo di potersi accasare in altre scuderie. Sì, perché Renault, McLaren e Red Bull (con la Toro Rosso ancora in cerca di due posti per il 2019) hanno scartato Ocon proprio per il suo rapporto con il team anglo/tedesco. Un problema non da poco, con la pista Toro Rosso che potrebbe essere a questo punto l’ideale (anche perché gli altri team sono al completo) per il francese, ma per avere un sedile l’anno prossimo dovrà necessariamente rescindere con la Mercedes, e il tempo scorre. Altrimenti ci sarebbe la soluzione Williams, che però è in cerca di piloti che possano portare denaro all’interno del team.

“Grazie per il supporto e per i messaggi che mi mandate ogni giorno – scrive Ocon su Twitter. Sono già stato in situazioni difficili prima d’ora, e le ho sempre superate. Nella mia carriera nulla è stato facile. Vi prometto che non mi arrenderò. La motivazione resta alta, i miei avversari guidano per le macchine migliori, e questo mi rende ancor più affamato. Sogno la Formula 1, mi alleno per la Formula 1, tutto ciò che faccio riguarda la Formula 1. Sono nato per correre e il mio unico obiettivo è quello di diventare campione del mondo, e lo sarà sempre”.

Con Ocon si schiera l’ex pilota della Ferrari Gerhard Berger, che a motorsport.com ha dichiarato: “L’uscita di Ocon dalla Formula 1 sarebbe una vergogna. Spero di non averlo nel DTM, perché i piloti come lui dovrebbero fare il percorso inverso”. Chiaro anche il riferimento a Pascal Wehrlein, che non avendo trovato un sedile nel 2018 in Formula 1, è tornato al DTM. Quale futuro per Ocon? Il tempo scorre e i posti sono sempre più difficili da trovare.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati