F1 | Ferrari osserva la “minaccia” della Formula E

"La nostra quota di profitti relativi alle attività di Formula 1 potrebbe diminuire anche a causa della crescente popolarità della Formula E", si legge nella relazione annuale di Maranello

F1 | Ferrari osserva la “minaccia” della Formula E

La prossima stagione di Formula E vedrà scendere in pista altri due storici marchi del motorsport come Porsche e Mercedes, mentre la Ferrari continua a non essere rapita dal fascino della serie elettrica malgrado ne osservi a distanza gli sviluppi.

Difatti, come riportato dal sito www.pitpass.com, la società Maranello nella sua ultima relazione annuale ha ammesso che “la nostra quota di profitti relativi alle attività di Formula 1 potrebbe diminuire se le prestazioni del nostro team peggiorano rispetto ad altre squadre concorrenti, o se il business complessivo della Formula 1 soffre, anche potenzialmente a causa della crescente popolarità del campionato FIA Formula E ”.

Al momento però i dati riguardanti il pubblico televisivo continuano a premiare la Formula Uno con i 490,2 milioni di spettatori rispetto ai 330 milioni che hanno invece visto la Formula E l’anno scorso. Così come il testa a testa degli eventi dal vivo vede la vittoria del Circus (4,1 milioni) rispetto alla categoria elettrica (476.000).

Mi piacerebbe che la Ferrari fosse dei nostri. Insieme a Porsche e ad altri marchi assisteremmo a grandi battaglie. Il nostro invito è sempre valido. La Ferrari non limiterà mai la velocità massima delle loro vetture, ma in futuro dovranno adattarsi a qualsiasi cambiamento che credo possa essere rappresentato dall’elettrico”, aveva dichiarato qualche mese fa il CEO della Formula E Alejandro Agag in un’intervista rilasciata all’emittente NBC.

Piero Ladisa


F1 | Ferrari osserva la “minaccia” della Formula E
4 (80%) 4 votes
Leggi altri articoli in Ferrari

Lascia un commento

2 commenti
  1. Raphael

    11 settembre 2019 at 16:55

    Insomma, Ferrari, anche tu un giorno dovrai piegare la testa, non tanto al concetto dell’elettrico, ma a quello dello show-business delle nuove corse in auto con potenza, velocità e tutto il resto limitato e omologato per amore dello show e dei soldi. Anche la Ferrari farà definitivamente parte del grande luna park motoristico.

  2. cevola

    11 settembre 2019 at 22:19

    Fatico a credere che la Formula E possa avere un giorno più seguito della F1. Almeno fino a quando le gare saranno su cittadini dove se i primi due fanno un incidente, tutti gli altri non passano più. E comunque prestazionalmente parlando, la Formula E è anni luce dietro a una F1. A SPA, o a Monza farebbero si e no 10 giri, andando piano…

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati