F1 | Ferrari chiama a rapporto i tifosi: “Qual è stato il tuo momento preferito della stagione 2018?”

Il Cavallino ha chiuso la stagione al secondo posto nei Costruttori ottenendo 578 punti

F1 | Ferrari chiama a rapporto i tifosi: “Qual è stato il tuo momento preferito della stagione 2018?”

Oggi è l’ultimo giorno dell’anno! Qual è stato il tuo momento preferito della stagione 2018?”. Con questo tweet la Ferrari ha chiesto ai propri tifosi di decretare la situazione più bella vissuta nell’ultimo campionato.

Anno che ha visto la Ferrari chiudere nuovamente alle spalle della Mercedes e di Lewis Hamilton in entrambe le classifica iridate. Il 2018 è stata per il Cavallino la stagione più redditizia dall’avvento della Formula Hybrid, in virtù dei 578 punti conquistati nel Mondiale costruttori.

https://twitter.com/ScuderiaFerrari/status/1079662731630964736

Le vittorie sono state sei, così come le pole position. Cinque trionfi hanno portato la firma di Sebastian Vettel, con il tedesco che ha permesso al Cavallino di interrompere digiuni su piste importanti (Montreal, Silverstone, Spa), e una di Kimi Raikkonen. Particolarmente emotiva quella colta dal finlandese ad Austin, tornato sul gradino più alto del podio dopo ben cinque anni.

F1 | Ferrari chiama a rapporto i tifosi: “Qual è stato il tuo momento preferito della stagione 2018?”
4.7 (93.33%) 3 votes
Leggi altri articoli in Ferrari

Lascia un commento

4 commenti
  1. Salvatore451

    Salvatore451

    31 dicembre 2018 at 18:43

    Il piu bello sarebbe stato quello di Gran Bretagna se non fosse stato per le dichiarazioni di Vettel “abbiamo vinto a casa loro”…. infatti poi capitombolo in Germania e a Monza.

  2. Roberto30000

    31 dicembre 2018 at 20:35

    Come al solito si sono fatti umiliare della Mercedes

    • Saverio

      1 gennaio 2019 at 13:31

      Sicuramente Silverstone, la faccia di Hamilton è Wolf mi ha fatto godere

  3. calimero

    1 gennaio 2019 at 23:00

    Direi senza dubbio la prova di forza offerta a Spa, e la sverniciata appioppata al kemmel che mi ha fatto godere, non meno dei trucchi speciali usati di cui qualcuno parlava poi a fine gara. Peccato che di lì a poco, a parte una vagonata di punti già persi per strada, sarebbe stato l’inizio della fine.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati