F1 | Ferrari, Carlos Sainz è certo: “Il nostro ritmo è promettente”

"Nel complesso sono contento, ma dobbiamo stare attenti alle temperature" ha aggiunto lo spagnolo

F1 | Ferrari, Carlos Sainz è certo: “Il nostro ritmo è promettente”

Carlos Sainz chiude il venerdì di libere ad Austin con il nono miglior tempo. Lo spagnolo, quinto nelle FP1, riesce a recuperare sei decimi sul giro nelle FP2, dove non riesce a segnare un giro ulteriormente veloce per via del traffico. La scuderia di Maranello ha deciso di diversificare le strategie per le simulazioni gara, lasciando Sainz su gomma soft, mentre Leclerc ha girato con la media. Sembra essere la gialla la gomma più adatta per la partenza, viste le alte temperature di Austin ed il conseguente degrado sulla mescola più morbida, ma la SF21 sembra essere vicina alle prestazioni della McLaren, che ha una marcia in più sopratutto con Lando Norris.

F1 | Analisi passi gara a Austin: la Mercedes vola, McLaren sugli scudi

Che bello essere di nuovo ad Austin! La pista è come sempre fantastica, e lo è stata sin dal primissimo momento. È un circuito stupendo e molto piacevole da guidare. L’asfalto è diventato più accidentato nel corso degli anni, ma penso che questa sia ormai una caratteristica del circuito e costituisce una sfida per auto e piloti” ha detto Sainz riguardo al circuito texano.

Oggi abbiamo provato diversi assetti e siamo migliorati un po’ dalla prima alla seconda sessione. Nel complesso, sono contento del nostro venerdì e il ritmo è promettente, considerando che ho trovato traffico nel settore 3 durante il mio giro veloce e non sono riuscito a completare una tornata che sarebbe altrimenti stata molto buona – ha spiegato lo spagnolo – le temperature in pista oggi erano molto alte, il che ovviamente ha avuto un effetto sui long run, nei quali il degrado sulla mescola Soft si è manifestato rapidamente. Questo può rendere le cose difficili domenica, quindi è un fattore che va tenuto in grande considerazione“.

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Ferrari

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati