F1 | Difficoltà McLaren, pronti 150 milioni di finanziamento dal Bahrain

Nuova liquidità per l'azienda con sede a Woking, lo riporta Sky News

Luce in fondo al tunnel per la McLaren?
F1 | Difficoltà McLaren, pronti 150 milioni di finanziamento dal Bahrain

Sembrano arrivare buone notizie per la McLaren. Qualche giorno vi abbiamo raccontato dell’indiscrezione clamorosa riportata dalla BBC, che vedeva il team di Woking in grosse difficoltà economiche, tanto che aveva bisogno di liquidità fresca e immediata entro metà luglio per continuare sia nell’ambito delle competizioni motoristiche che in quello delle produzioni di automobili. Le tante controversie per la richiesta di questo finanziamento hanno portato anche ad azioni legali. I debiti dal 2017 sono cresciuti sempre di più, e i nuovi versamenti fatti dagli azionisti negli ultimi 18 mesi sembra siano stati sperperati in malo modo.

Adesso sembra che un fondo del Bahrain stia garantendo la sopravvivenza alla McLaren, che ricordiamo voleva ipotecare la sede di Woking e alcune auto storiche, ma gli azionisti avevano bloccato il tutto visto l’accordo stipulato con Ron Dennis per la cessione della sua parte. I soldi al momento finanzieranno gran parte del settore Automotive dell’azienda britannica, forse il reparto più a rischio, visti anche i 1.200 licenziamenti delle scorse settimane. Quindi, ricapitolando: il risultato dei negoziati con una grande banca del Golfo Persico ha dato il via a questi nuovi fondi. Si parla di 150 milioni di euro da parte della Banca Nazionale del Bahrain, la notizia è stata riportata da Sky News. Questa banca è di proprietà di Mumtalakat, fondo sovrano del Bahrain, che a sua volta è uno dei maggiori azionisti del gruppo McLaren. Sembra quindi ritrovare, dopo settimane di buio, un po’ di luce il futuro del team di Woking, chiamato in tutto questo caos a difendere il quarto posto mondiale conquistato meritatamente lo scorso anno.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati