F1 | Briatore: “Difficile conquistare il titolo costruttori con Kimi Raikkonen”

"Mercedes superiore per quello che riguarda lo sviluppo" ha aggiunto

F1 | Briatore: “Difficile conquistare il titolo costruttori con Kimi Raikkonen”

Secondo Flavio Briatore, Maurizio Arrivabene dovrebbe cambiare la seconda guida della Scuderia Ferrari e togliere il volante a Kimi Raikkonen. In un’intervista rilasciata al quotidiano Marca, il manager italiano ha sottolineato come il finlandese non riesca più a stare al passo con i top driver, soprattutto per quello che riguarda la costanza di rendimento durante la stagione, e questo influisce sui risultati stagionali della Scuderia italiana. Vincere il costruttori con un pilota incostante risulterebbe assai difficile.

Ecco le parole di Flavio Briatore: “E’ difficile vincere il costruttori con Kimi Raikkonen. Per il successo bisogna avere due piloti competitivi e identificare il numero uno. Quello battaglierà per il mondiale piloti. Voi vincete e perdete le gare, ma un campionato è più simile al Giro d’Italia. Lewis e Mercedes sono stati i più forti, anche se la Ferrari ha fatto molto bene all’inizio. Probabilmente sullo sviluppo Mercedes ha fatto qualcosa in più e questo ha giocato un ruolo chiave”.

Roberto Valenti

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

22 commenti
  1. f1erally

    25 Ottobre 2017 at 11:01

    sempre detto..

    Raikkonen ha sempre qualche avversario fra se e Vettel, come Fra se e Alonso…

    se uno fa primo l’ altro deve fare secondo…

    è raro che gli stia immediatamente dietro, rarissimo…

    e l’ anno prossimo sarà ancora più lento…

    • frency

      25 Ottobre 2017 at 19:15

      Io ho sempre sostenuto Raikkonen, ma ti devo dare ragione….

  2. maxim

    25 Ottobre 2017 at 11:26

    Sono d’accordo con Briatore con Kimi, ormai, si va poco lontano e l’anno prossimo sarà ancora peggio…
    Come seconda guida Bottas è stato nettamente superiore ed ha portato tanti punti al team Mercedes
    Ma alla Ferrari non lo hanno ancora capito….

  3. _frank_

    25 Ottobre 2017 at 11:37

    Come confermato anche per lo scorso anno, la Ferrari è la squadra che prende più soldi dalla F1 anche se non vince entrambi i titoli… penso che non ci sia altro da dire…

  4. MaxAlonso87

    25 Ottobre 2017 at 13:06

    In Mercedes se non vince Hamilton,vince Bottas
    Ferrari invece se non vince Vettel,non vince nessuno
    Tutte le squadre,anche le più ignoranti,puntano sui giovani mentre la Ferrari punta sempre sui vecchi,in questo caso un 38enne.
    La Ferrari deve cambiare questa politica!!!
    Ocon o Leclerc sono i giovani più interessanti che la Ferrari dovrebbe puntare

  5. attilio

    25 Ottobre 2017 at 13:08

    si penso proprio non ci sia altro da dire.
    la ferrari è l’unico team che ha sempre corso in F1.
    gli altri entrano ed escono secondo il loro interesse.
    inoltre cosa sarebbe la F1 senza la ferrari?

  6. attilio

    25 Ottobre 2017 at 13:11

    Questà è una realtà inconfutabile. ricordo che la mercedes nel 2012 voleva uscire dalla F1 perchè non vinceva un tubo, inoltre aveva dei costi enormi ed un’immagine pessima. la federazione ha fatto il regolamento ibrido sulle richieste mercedes,
    inoltre erano già 2 anni che si preparavano.
    cosi dire ancora?

  7. Daytona

    25 Ottobre 2017 at 13:16

    Briatore ne sa di F1..
    Lui le seconde guide le ha sempre gestite bene..anche ordinando di andare a sbattere per far vincere Alonso!

  8. michele

    25 Ottobre 2017 at 13:42

    Non finisco più di stupirmi.

    Raikkonen è stato spesso davanti a Vettel in questi ultimi periodi e ha dovuto anche cedere la posizione più di una volta.

    Io credo che Briatore dovrebbe rivedere i filmati dei GP.

    Non è Raikkonen il problema, caro Flavio.

    L’unico vero top driver che può fare la differenza in F1 è Hamilton e la Rossa non ne dispone.

    Tutto qui.

  9. f1erally

    25 Ottobre 2017 at 13:43

    ripeto: e l’ anno prossimo sarà ancora più lento!!!

    E la cosa sarà ancora più triste…

    roba da matti!!

    O la Ferrari 2018 sarà un missile talmente veloce da far andare forte anche Raikkonen o
    il costruttori sarà un sogno già dalla prima gara, se non dai test…

    e perchè??

    per non disturbare la lotta al mondiale 2017??

    per non rompere la stabilità della squadra??

    questa stabilità??

    Fossi io a decidere altro che Raikkonen come compagno di Vettel per farlo contento,
    così può fare la prima donna indisturbato per i prossimi 3 anni,
    io gli metterei accanto un Ricciardo subito
    e se non gli piace quella è la porta…

    Cioè: se non vince lui non deve vincere nessuno??

    E se si dovesse combattere per qualcosa il massimo a cui poter ambire è soltanto il mondiale piloti??

    Perchè l‘ altro non è buono neanche a stargli immediatamente dietro??

    Non esiste…

    Prima viene la scuderia e dopo i piloti…

    forse questa è la caxxata più grande del 2017…

    • michele

      26 Ottobre 2017 at 10:29

      Raikkonen sta in ferrari perché lo vuole Vettel.

      Vettel ovunque va comanda, e sinceramente non se lo merita di comandare. Almeno da mio punto di vista.

      Infatti avete visto tutti da Monaco in poi cosa è successo.

      Raikkonen parte davanti e arriva dietro.

      Lo sanno tutti e tutti fanno finta di niente.

      Perciò rivedetevi bene i filmati e scoprirete tante cose.

      Leggete, però rileggete anche, e tra le righe scoprirete sempre qualcosa di nuovo.

  10. Salvo89

    25 Ottobre 2017 at 14:04

    Briatore la vera fortuna è che sei fuori dal circus perché ancora ti rode perchè molti anni fa Kimi ha superato fiSichella all’ultimo giro! Ti ricordo che Raikkonen è l’ultimo pilota della Ferrari campione del mondo e soprattutto sai benissimo che con quella macchina ha anche fatto meglio di Vettel..

  11. Saverio

    25 Ottobre 2017 at 14:06

    La Ferrari è la scuderia di f1 più prestigiosa del circus. La f1 senza Ferrari non ha interesse e non sarebbe così famosa. Questo lo sanno tutti, anche i boss della Mercedes e redbull. Quindi è normale che i soldi maggiori li prende la Ferrari.
    Riguardo ai piloti:18 anni per guidare in f1 sono troppo pochi, come diceva villeneuve, non basta andare forte per essere nella mischia, bisogna prima rispettare le regole,e soprattutto gli avversari. Le categorie propedeutiche,dovrebbero lavorare di più su questo aspetto. Mi riferisco a verstappen, senza nulla togliere al suo talento, ma molto arrogante e irrispettoso. Immaginate proprio lui,al debutto in f1 su una Ferrari, ne perderebbe la reputazione anche la Ferrari stessa, perciò si opta per piloti più esperti e gentleman. Raikkonen il suo lavoro lo fa e segue gli interessi della squadra. Leclerc avrà tempo.

  12. Magu

    25 Ottobre 2017 at 16:55

    La politica Ferrari di avere un top driver e una seconda guida è da dopo l’accoppiata Mansell-Prost che la attua…sicuramente dall’arrivo di Schumacher in poi, o vinceva lui o non vinceva nessuno…vedi anche il mondiale perso da Irwine a favore di Hakkinen …l’ha attuata e solo quando ha avuto la migliore macchina dominando in lungo e in largo è riuscita a vincere anche il titolo costruttori..ma soprattutto grazie al dominio di Schumy

    • Daytona

      25 Ottobre 2017 at 17:39

      Quoto,e da quest’anno anche Mercedes ha messo in atto la stessa strategia.
      Piacerebbe a tutti avere due top driver,ma finirebbero per scannarsi tra di loro,vedi Hamilton Alonso in McLaren.
      Bisogna anche dire che Kimi ha avuto tanta sfortuna oltre a qualche suo alto e basso che ne hanno penalizzato le prestazioni,anche se nelle ultima gare,sovente va come Vettel,e a volte anche di più.

  13. peppe.rog

    25 Ottobre 2017 at 20:00

    Briatore deve anche dire chi mettere con Vettel, è non solo sparare a zero nei confronti di kimi

  14. cevola

    25 Ottobre 2017 at 21:57

    Hamilton ha vinto nove gare…due Bottas…Mercedes ha vinto il titolo costruttori a tre gare dalla fine. Kimi quando puo’ vincere lo fanno arrivare secondo…ma di che parla…

  15. cevola

    25 Ottobre 2017 at 21:59

    Hamilton ha vinto nove gare…due Bottas…Mercedes ha vinto il titolo costruttori a tre gare dalla fine. Kimi quando puo’ vincere lo fanno arrivare secondo… E’ difficile vincere il Mondiale costruttori quanto gli altri hanno una macchina migliore. Punto!

  16. max02

    25 Ottobre 2017 at 22:08

    il problema sono entrambi

  17. alekimi

    26 Ottobre 2017 at 09:34

    Caro Briatore, nemmeno a me sta bene, quello che evadi tu, debbano pagarlo gli altri un po’ ciascuno.

    Ke vuoi fà, ognuno ha le sue digrazie!!!

  18. maxim

    26 Ottobre 2017 at 10:25

    Si Kimi campione del mondo nel 2007 per pura fortuna, poi più niente se non sporadiche buone gare come sanno fare in tanti….
    Pilota supervalutato….

  19. maxim

    26 Ottobre 2017 at 10:28

    Certo che Vettel ha spinto per il rinnovo di Kimi, con lui è sicuro di stargli davanti, con altri non so….
    Confrontate i punti delle due seconde guide (Kimi e Bottas) al netto di problemi avuti ed a parità di macchina (sostanzialmente) e poi mi dite….

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati