F1 | Affidabilità Renault, Abiteboul sprona la squadra: “Dobbiamo migliorarare”

"Sono contento per Daniel, visto che in Cina ha conquistato il suo primo piazzamento a punti, ma dobbiamo fare meglio sotto tutti gli aspetti", ha aggiunto

Abiteboul ha individuato il problema tecnico accusato da Ricciardo a Shanghai, sottolineando come l'intera squadra debba migliorare non solo sul piano della performance, ma anche su quello dell'affidabilità
F1 | Affidabilità Renault, Abiteboul sprona la squadra: “Dobbiamo migliorarare”

Al termine dell’ultimo Gran Premio della Cina, Cyril Abiteboul ha parlato del piano di sviluppo che sta portando avanti la Renault con la RS19, sottolineando come l’obiettivo della casa francese sia quello di raggiungere i top team con un piano pluriennale.

Secondo quanto dichiarato dal responsabile della Renault, infatti, la factory di Milton Keynes sta pian piano migliorando le proprie performance, cercando di chiudere quanto più gap possibile a ogni aggiornamento tecnico, sia di motore che di aerodinamica.

Ricciardo e Hulkenberg, ricordiamo, non sono riusciti a confermare il quarto posto nella classifica costruttori in questo avvio di stagione, faticando e non poco sul piano dell’affidabilità. Un problema non di poco conto, visto che la lotta per il piazzamento in classifica è quanto mai accesa con McLaren e Alfa Romeo Racing.

“Nico ha accusato un problema al motore MGU-K”, ha dichiarato il francese ad Auto Hebdo, “E’ difficile perché tutti questo problemi confermando il fatto che non abbiamo superato le nostre difficoltà sul piano dell’affidabilità”.

Sul problema che ha rallentato il tedesco ha aggiunto: “E’ stato un glitch relativo alle modifiche al software attuate dopo i problemi di inizio stagione. Sono contento per Daniel, visto che in Cina ha conquistato il suo primo piazzamento a punti, ma dobbiamo fare meglio sotto tutti gli aspetti”.

“Siamo stati più lenti di quanto avremo voluto, ma sappiamo bene che per ricucire completamente il gap ci vuole un lavoro pluriennale”, ha concluso.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati