Button: “Mi sono divertito a guidare la vettura oggi”

L'inglese sesto a Spa, Perez solo 11mo

Button: “Mi sono divertito a guidare la vettura oggi”

In casa McLaren è stata una gara al di sotto delle aspettative, infatti Jenson Button aveva dichiarato che la squadra avrebbe potuto ambire ad un posto sul podio ma purtroppo è arrivato solamente un sesto posto. Per quanto riguarda Sergio Perez invece, il messicano ha concluso all’undicesimo posto pagando nel finale l’azzardo di una sola sosta venendo scavalcato dall’australiano della Toro Rosso, Daniel Ricciardo.

Jenson Button – sesto: “Volevamo provare una strategia ad un pit stop, ma ci siamo dovuti adattare a quella a due soste nel corso della gara. Volevamo provare il singolo pit stop ma il nostro passo non era all’altezza e se avessimo continuato avremmo perso molte posizioni nel finale di gara. Detto questo è stata una gara decente per noi, e come sempre è stato bello guidare in questo magnifico circuito, mi sono divertito molto a guidare la vettura oggi. In termini di performance c’è stato un piccolo ma ovvio miglioramento, dunque dobbiamo essere contenti dei progressi fatti. Sono contento del feeling che ho con la vettura adesso, certo dobbiamo ancora migliorare in termini di passo ma la cosa buona è che sappiamo quali sono le aree su cui dobbiamo concentrarci per migliorare. Non vedo l’ora di arrivare a Monza – un altro grande circuito – e speriamo di poter fare un altro passo in avanti. Di certo non lotteremo per la vittoria, lo sappiamo, ma ci concentreremo sui noi stessi per capire gradualmente la vettura e migliorare le cose progressivamente. Ci sono ancora molti Gran Premi in questa stagione e sono sicuro che ci divertiremo in alcuni di loro”.

Sergio Perez – undicesimo: “La mia gara è partita molto bene. Ho guadagnato un paio di posizioni in partenza e poi ne ho guadagnate altre nei primi 10 giri e le cose sembravano positive per noi. Ero contento del bilanciamento della vettura ed eravamo su una buona strategia. Poi è arrivato il drive-through, e dunque è diventato molto difficile persino lottare per un punto. Quello che è successo con Romain è stato una sfortuna. Ero davanti a lui e mi preparavo per la curva, ma adesso ho capito il perchè della penalità e sono deluso per me e per il team. Queste cose sono sempre difficili, ma lo spirito della Mclaren è molto forte e siamo molto uniti. Dobbiamo semplicemente andare avanti. Quello che dobbiamo fare è pensare a Monza e fare del nostro meglio per recuperare i punti persi qui a Spa”.

Martin Whitmarsh, team principal: “Jenson ha fatto una partenza brillante passando dalla sesta posizione alla terza dopo la prima curva, inoltre ha concluso la gara a soli 13 secondi dal podio. Ad un certo punto consideravamo la possibilità di fare una sola sosta per lui e forse se lo avessimo fatto potevamo ottenere il podio. Tuttavia le cose non sono andate come volevamo ma come ho già detto ha corso una gara eccellente e gli otto punti ottenuti sono largamente meritati e ci permettono di salire al quinto posto della classifica costruttori. Chiaramente il quinto posto non è dove ci aspettavamo di essere ma è una posizione in più rispetto alla griglia di partenza. Per quanto riguarda Checo sarà deluso per quanto successo con Romain, avrebbe dovuto ottenere dei punti anche lui. Dunque siamo un pò delusi ma allo stesso tempo siamo compiaciuti dei piccoli miglioramenti in termini di passo. Non siamo ancora dove vogliamo ma siamo chiaramente nella direzione giusta. Non vediamo l’ora di andare in Italia dove speriamo di avere altri miglioramenti anche in termini di risultati. Detto questo non sottovalutiamo mai i nostri avversari e siamo contenti riguardo le nostre chances. Ciò nonostante faremo il massimo per migliorare a Monza, una pista unica dove l’ambiente crea un qualcosa di davvero speciale”.

Stefano Rifici

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

5 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati