Stevens: “Ansioso di guidare su una pista cara a Senna”

Per Rossi sarà l'ultima gara della stagione con la Manor

Stevens: “Ansioso di guidare su una pista cara a Senna”

Assente nel 2014 per le ben note vicende legate al fallimento dell’allora Marussia, la Manor si presenterà ad Interlagos di nuovo con la formazione Stevens-Rossi e l’obiettivo della doppia bandiera a scacchi.

“In Messico ho battagliato a lungo con il mio compagno e anche se alla fine non sono riuscito a mantenere la posizione le sensazioni provate sono state nettamente migliori rispetto a quelle degli appuntamenti precedenti il che mi fa essere ottimista – ha raccontato Will – Per me sarà un debutto sulla pista paulista e ne sono davvero eccitato visto il legame con Ayrton Senna, uno dei piloti che mi hanno ispirato. Il layout è complesso e obbliga a trovare un buon compromesso a livello di assetto per affrontare sezioni tanto diverse tra loro. Lo considero comunque un bene perché io amo i circuiti insidiosi”.

“Il Brasile sarà il mio ultimo appuntamento in F1 quest’anno, quindi spero di chiudere con una nota positiva dopo quattro prestazioni di cui mi sento soddisfatto – ha dichiarato Alexander – In passato in altre categoria ho vinto, dunque non vedo l’ora di iniziare a lavorare sodo venerdì. Il meteo dovrebbe ancora essere variabile ma la cosa non mi spaventa dato che ormai sono pratico con la gestione dell’auto in tutte le condizioni”.

Chiara Rainis

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati