Sebastian Vettel e le amnesie da traffico

Sebastian Vettel e le amnesie da traffico

E finalmente venne svelato l’arcano.
Abbiamo la conferma, vale a dire, del tallone d’achille del Campione del Mondo in carica.

Sebastian Vettel, Mondiale 2010, probabilmente Iridato 2011, nella sua gara di casa mostra a tutti il punto debole. O, è meglio dire, lo conferma.

Il giovane tedesco (24 anni appena compiuti), infatti, nella gara di ieri è stato costretto a rincorrere. Situazione per lui anomala in un’annata nella quale, fino a poche gare fa, era abituato a ritrovare tutti una volta giunto al traguardo.

Nel freddo del Nurburgring il capoclassifica si è trovato costretto a seguire prima la Ferrari di Alonso e, successivamente, quella di Massa. Superata, tra l’altro e dopo molti giri, grazie all’ennesimo errore Ferrari ai box. In mezzo, un errore da debuttante (seguito, quasi per scherzo, dal suo Mentore Schumacher proprio nella stessa identica curva) che gli ha pregiudicato la possibilità di restare con il gruppo di testa.

Ecco, quindi, il lato debole di Sebastian: i duelli corpo a corpo.
L’avevamo già visto con Webber in Turchia, nel 2010, e con Button, a Spa, sempre l’anno scorso. Quando Vettel si trova ad inseguire non riesce spesso a ripetere le prestazioni che fornisce, invece, quando parte in testa.

La specialità di Sebastian (o il punto forte) è infatti quella di condurre la gara dal primo giro. Una volta partito in testa è difficilissimo recuperare terreno su di lui. In questo ricorda Michael Schumacher. E, appunto, come succede (ora) col tedesco più anziano, i più si affrettano a liquidare la cosa con il merito unicamente della vettura. Basta però rapportare le forze con quelle dei compagni di squadra per ricredersi. Webber, infatti, quest’anno è lontano ben 77 punti.

Se nella condotta di gara in testa dall’inizio la somiglianza con lo Schumacher Ferrarista è marcata, lo stesso non si può invece dire nei duelli. Michael, infatti, anche quando partiva e parte indietro lotta, spintona e si fa strada. Sebastian, in questo, pare ancora ‘timido’. Certo, l’età gioca ancora a suo favore. Michael a 24 anni era ancora a corto di Mondiali, il primo risale infatti al ’94 quando stava per compierne 26.
Seb, però, dall’alto del Titolo conquistato ad Abu Dhabi, non ha dato l’impressione di essere abbastanza aggressivo nè a Silverstone con Hamilton, nè al Nurburgring con Massa.

Se, inoltre, contiamo gli errori commessi sotto pressione (pensiamo al Canada con Button e ieri mentre seguiva Alonso) ecco che il profilo del Vettel ‘cacciatore’ non rispecchia quello del Vettel ‘lepre’.

In tutto questo possiamo anche considerare il fatto che,di essere aggressivi con più di tre gare di vantaggio in termini di punteggio, forse non ne vale proprio la pena. Anche perchè la Red Bull, domenica non pareva al livello di Mclaren e Ferrari. Non dimentichiamo il tempo. La pioggia era data per certa già dal sabato, quindi non abbiamo conoscenze sugli assetti utilizzati dalle monoposto.

Ammesso che la piega della stagione da ora in poi, sotto il profilo delle prestazioni delle squadre, sia quella mostrata a Silverstone e in Germania, questo Mondiale 2011 si avvicina come storia a quelli 2006 e 2009, con Alonso e Button mattatori per la prima parte di stagione e al risparmio nella seconda metà, ad amministrare il vantaggio in classifica.

Gli eventi, come già dimostrato più volte quest’anno, potrebbero ribaltarsi da una gara con l’altra. In questo caso, a pochi giorni di distanza visto che domenica si corre a Budapest, dove le temperature potrebbero essere agli antipodi rispetto alla Germania. E non si sa mai che Vettel ci sbugiardi subito.

Sarebbe interessante, però, vederlo conquistare una vittoria alla Hamilton o alla Alonso, per poter quantificare il suo spessore nella sua completezza.

Anche se, a 24 anni, ancora qualche tempo per maturare glielo possiamo concedere.

Alessandro Secchi
F1Grandprix.it

Leggi altri articoli in Focus F1

Lascia un commento

222 commenti
  1. Walter176

    26 Luglio 2011 at 09:42

    Scusate, Vettel non è Hamilton, nel senso: ma chi glielo farà fare di spingere al massimo quando siamo a metà stagione cin un vantaggio matematico considerevolissimo??!!….basta non ritirarsi e fare 0.Non sarà spettacolare ma usa la testa!

  2. kimi87

    26 Luglio 2011 at 10:01

    per matt meglio il dito alzato che alonzo quando vinceva che imitava gli animali 🙂 🙂

    • Alemoro (tifoso Ferrari)

      26 Luglio 2011 at 11:07

      ma c’è sempre qualcuno che deve rompere i c0glioni in una discussione civile?

      • kimi87

        26 Luglio 2011 at 12:18

        perchè ti avrei rotto i coglioni?

      • quickest

        26 Luglio 2011 at 17:10

        siete fortissimi…rileggete i vostri commenti e ditemi cosa ci trovate di civile

    • Andrea

      26 Luglio 2011 at 13:32

      vabbè, ogni pilota ha il proprio modo per dimostrare il proprio entusiasmo, dai salti sul podio di schumy, alla “paperetta” di alonso, ma proprio quel ditino arrogante e presuntuoso di vettel sta sulle palle a moltissime persone, ci sarà pure un motivo, non fosse altro per una certa mancanza di umiltà da parte del tedeschino…

      • dado (forza vettel)

        26 Luglio 2011 at 15:13

        certo, il ditino è arrogante e presuntuoso… ma smettetela di drogarvi te, Salvatore e Francesco tifoso Alonso!!!!

        vi sta sulle palle come vi stava sulle palle la paperetta di Alonso quando non era in Ferrari…
        e come vi starebbe sulle palle il saltino di Schumi se dovesse mai vincere…

        non ho parole (educate) quando leggo i vostri commenti

      • Beppe (tifoso Redbull)

        26 Luglio 2011 at 16:20

        Vedo che poi non sono l’unico eretiko in questo blog!!

        Beppe

      • kimi87

        26 Luglio 2011 at 16:22

        ma a me quel ditino che dite voi non mi da fastidio di niente ciò dovè sbagliato^ sta a significare che è arrivato primo e che è il numero uno attualmente. io credo che chiunque di noi vincesse una gara alzerebbe quel dito per dire che è il numero uno dite la verità? ammettiamo che vettel sarà il futuro della f1 ma non in rb ma in ferrari e questo ormai lo sanno anche i muri. vettel e bravo quanto alonzo a solo da impare qual cosa in più ma non è sucuramente antipatico anzie meglio di hamilton sicuro.

      • salvatore

        26 Luglio 2011 at 22:14

        kimi e tu hai da imparare solo a parlare italiano e mettere le H, quando c’è un verbo

      • salvatore

        26 Luglio 2011 at 22:15

        eretiKo, ops qui beppe bimbominkia s’è traditoooooooo ops ops…quanti anni hai eh…ci sei arrivato a 16?

  3. Polemiche Blog

    26 Luglio 2011 at 10:32

    Sono anni che lo dico. E’ sopravalutato. Secchi: il carattere di un uomo si vede già a 3 anni. Secondo te può cambiare e diventare aggressivo? No. Lui è un pilota “playstation”. Alonso o Hamilton sono delle tigri in confronto, capaci di divorare avversari, con sorprassi su sorpassi.
    Vince per la macchina, al appena non è più primo va in crisi.

    • Andrea

      26 Luglio 2011 at 11:35

      hai perfettamente ragione, tranne sul fatto che tu sia anni che lo dici: vettel è arrivato praticamente ieri!!! 😉

  4. Elena (tifosa Mclaren)

    26 Luglio 2011 at 10:41

    ..può essere vero che per lui è stato peggio essere “infognato” nel gruppo rispetto al fatto di partire sempre là davanti con la strada libera…però secondo me dal punto di vista tecnico la Red Bull non era proprio al top…saranno queste regole degli scarichi che sono tornati come erano prima…boh..non lo so..io spero solo ke si riapra la corsa al mondiale..!

    • Andrea

      26 Luglio 2011 at 11:39

      a mio modesto parere domenica c’era più di qualcuno con il setup da bagnato, addirittura forse estremo, visto che davano acqua al 75%>90% e vettel insieme ad alonso e button era tra questi…
      solo che fernando è volato ugualmente, gli altri due hanno dovuto arrancare, viste le limitate capacità!!!
      P.S.: hamilton era uno di quelli che invece aveva azzardato con il setup da asciutto, e infatti sia sabato nelle qualifiche che domenica in gara è stato stratosferico!!!

      • Elena (tifosa Mclaren)

        26 Luglio 2011 at 12:28

        …si probabilmente è stata questione di set-up allora..davano per certo pioggia e i più hanno scelto un assetto da bagnato..ki ha osato è stato premiato!

      • Andrea

        26 Luglio 2011 at 13:33

        …infatti…

        😉

    • Andrea

      26 Luglio 2011 at 11:40

      ..lo speriamo tutti, comunque…

    • salvatore

      26 Luglio 2011 at 22:13

      c’è una vero abisso tra i tifosi Mclaren, e quelli Redbull, chissà perchè! brava elena

  5. giacomo

    26 Luglio 2011 at 11:48

    tutti questi commenti trascurano un particolare fondamentale e cioè la macchina;
    pochi hanno osservato che le red bull avevano una velocità massima più bassa rispetto a ferrari e maclaren di 5-6 km/h; segno probabile di un assetto compromesso tra asciutto e bagnato; cosa ragionevole visto che tutte le previsioni davano pioggia al 90%…
    è risultato evidente come in rettilineo fossero molto meno veloci e questo spiega la difficoltà a difendersi e a sorpassare; se fosse piovuto con ogni probabilità avremmo avuto risultati diversi….

    • Andrea

      26 Luglio 2011 at 13:34

      è probabile, ma anche questa è la F1!!!

    • mike

      26 Luglio 2011 at 19:17

      di solito le rb sono piú lente degli altri come velocità max. è una cosa risaputa, poi webber ha fatto la sua solita gara e solite prestazioni. chi é mancato é proprio vettel che partendo dietro non é riuscito a fare la sua solita gara da solista.

      • salvatore

        26 Luglio 2011 at 22:12

        mi sembra che sia più o meno il pensiero della platea (tranne quei pochi esaltati)

  6. frederick

    26 Luglio 2011 at 12:08

    Parliamoci chiaro Secchi. Corre in F1 dal 2007 in pratica, è alla sua quinta stagione. Io direi che tempo per maturare ne ha gia avuto fin troppo -.-

    • Clary

      26 Luglio 2011 at 12:15

      infatti è quasi 2 volte campione del mondo in 5 stagioni..

      • Andrea

        26 Luglio 2011 at 13:36

        e nessuno lo mette in dubbio, tranne sul fatto che gran parte del merito va al missile che si trova sotto al culo che piuttosto al pilota che lo guida, a riprova del fatto che quando la vettura non va il tedeschino fa la sua solita figura di pollo!!!!!!

    • 7

      26 Luglio 2011 at 13:02

      beh, non mi sembra malaccio come pilota Vettel, considerando che è il piu giovane pilota ad aver guadagnato punti in un gp (19 anni), il più giovane pilota ad aver fatto una pole position (21 anni), il piu giovane pilota ad essere salito sul podio (21 anni), il più giovane pilota ad aver vinto un gp (21 anni) ed il piu giovane pilota ad aver fatto hat trick (sempre 21 anni). non mi sembra poi così male

      • 7

        26 Luglio 2011 at 13:07

        e dimenticavo il più importante: il più giovane campione del mondo… (23 anni). e, se andiamo avanti così, il più giovane bi-campione…

      • salvatore

        26 Luglio 2011 at 13:12

        hei 7 vedo che wikipedia ti sta aiutando a capire qualcosa eh 🙂 bravo

      • 7

        26 Luglio 2011 at 13:25

        wikipedia? non ho bisogno di cercare sull’ enciclopedia quello che ha fatto nella sua carriera il pilota che tifo

      • Andrea

        26 Luglio 2011 at 13:38

        e mettiamoci pure questa:
        il più giovane pilota di F1 che non sa sorpassare e non sa che pesci pigliare quando si trova, stranamente per lui, dietro ad un altro pilota…

      • Beppe (tifoso Redbull)

        26 Luglio 2011 at 13:53

        @ 7 mai sei impazzito, non puoi contraddire i guru della F1, è sacrilegio!! Un consiglio non farlo mai più, questo blog è dedicato solo agli “spaghettari”.
        Devi essere pro-Alonso altrimenti sei un eretico e non meriti di esporre i tuoi commenti.

        @ Alessandro Secchi
        un consiglio scrivi solo articoli a favore di Alonso e della Ferrari altrimenti vieni considerato un demerito incapace ed incompetente.

        Beppe

      • Beppe (tifoso Redbull)

        26 Luglio 2011 at 14:00

        @ andrea espertissimo di F1

        Non ricordo bene ma Fernando è riuscito nel sorpasso a Jenson Button a Montreal durante il GP CANADA?
        E le partenza anticipata del GP CINA 2010, ed il cordolo di SPA GP BELGIO 2010.
        Ah il muro delle prove libere del GP MONTECARLO 2010!!!

        Ed Hamilton GP MONTECARLO 2011 quante vetture ha speronato (inclusa una Ferrari). E il GP CANADA provate a chiedere a Button sul rettilineo di partenza.

        Per molti (tifosi di calcio della domenica) la memoria gioca brutti scherzi!!
        NESSUN PILOTA E’ PERFETTO ED INFALLIBILE NEMMENO LO E’ STATO IL GRANDE AYRTON SENNA!!!
        Prima di scrivere contante almeno fino a 10 se ci riuscite!!!!!!!!!!!!!!

        Beppe

      • webferrari

        26 Luglio 2011 at 14:02

        Beppe…ma perche’ non ti dai una calmata? Starnazzi come un tacchino. 🙂

      • Beppe (tifoso Redbull)

        26 Luglio 2011 at 14:15

        @ webferrari
        l’arroganza di alcuni in questo blog purtroppo mi porta a scrivere considerazioni poco piacevoli, se ci fosse un po’ più di rispetto e civiltà anzichè del solito e comune egoismo e arroganza magari qualche buona discussione si può fare.
        Tu cosa pensi!!

        Beppe

      • salvatore

        26 Luglio 2011 at 21:48

        beppe, tutto bene, dobbiamo per caso fare uno squillo alla neuro? cominci a preoccuparmi seriamente….:) ah una domanda…volevo contare fino a 10, saio per caso dopo l’8 che numero viene, mi son scordato XD dai su un po’ di allegria…ah comunque ripeto per l’ennesima volta…tranquilli vettel ormai il secondo titolo l’ha vinto, e per l’ennesima volta nesusno sta dicendo che deve essere perfetto…si sta solo facendo notare, che non riesce ad emergere quando è in bagarre, ma potete benissimo essere in disaccordo…capito beppe? senza farti prendere le crisi di panico 🙂

      • Andrea

        26 Luglio 2011 at 21:52

        no ciccio (beppe) questa te la potevi risparmiare, chi ha cominciato a spalare mmerda sei stato tu da quando la tua RB e ditino vettel non sono sempre e solo davanti e comincia ad avere la strizza “ar culo”, come dicono aroma!!!
        fatti un esame di coscienza e smettila di arrampicarti sugli specchi, io non mi permetterei mai di dire le cose diversamente da come sono…

      • salvatore

        26 Luglio 2011 at 22:12

        no andre tranquillo, è un caso clinico, ti basta solo andare a rivedere gli insulti a mio carico che ha seminato nei vari post, solo perchè osavo contraddirlo…è inutile parlare con tali animaletti

  7. steel

    26 Luglio 2011 at 13:33

    pienamente dacordo con l’articolo. e diciamolo!!!!…..vettel non e’ un campione, ha solo la macchina buona, poi quando si tratta di sorpassi non sa che pesci prendere.

    • Andrea

      26 Luglio 2011 at 13:38

      e mettiamoci pure questa:
      il più giovane pilota di F1 che non sa sorpassare e non sa che pesci pigliare quando si trova, stranamente per lui, dietro ad un altro pilota…

      😉

      • Beppe (tifoso Redbull)

        26 Luglio 2011 at 13:49

        Bravo!!!

        Beppe

      • Beppe (tifoso Redbull)

        26 Luglio 2011 at 13:57

        Non ricordo bene ma Fernando è riuscito nel sorpasso a Jenson Button a Montreal durante il GP CANADA?
        E le partenza anticipata del GP CINA 2010, ed il cordolo di SPA GP BELGIO 2010.
        Ah il muro delle prove libere del GP MONTECARLO 2010!!!

        Ed Hamilton GP MONTECARLO 2011 quante vetture ha speronato (inclusa una Ferrari). E il GP CANADA provate a chiedere a Button sul rettilineo di partenza.

        Per molti (tifosi di calcio della domenica) la memoria gioca brutti scherzi!!

        Beppe

      • dx(tifoso ferrari)

        26 Luglio 2011 at 14:22

        @Beppe al gp del Canada non era fernando che sorpassava ma button era button che all’attacco su alonso lo ha mandato su quel cordolo…e già la memoria gioca brutti scharzi!

      • dx(tifoso ferrari)

        26 Luglio 2011 at 14:22

        scherzi*

      • dado (forza vettel)

        26 Luglio 2011 at 15:19

        che luna park di emozioni con alcuni tifosi:
        1995: “meglio 1 alesi che 100 schumacher”
        1996: “forza Schumiiii”

        2006: bas…o Alonso!
        2007: bas…o Alonso! bas…o Hamilton!
        2008: che bravo Vettel!
        2010: Forza Alonso! che bravo Alonso! paraculato Vettel! ahah Hamilton scarso
        2011: Forza Alonso! che bravo Alonso! Vettel? il più scarso della storia
        2016: Forza Vettel? / Forza Hamilton?

      • francesco (tifoso alonso)

        26 Luglio 2011 at 20:18

        @beppe
        e smettila che sei ridicolo….
        alonso vs vettel non c’è storia….
        alonso sbaglia con uina vettura inferiore e ci poteva stare, ma vettel lo scorso anno rischiava di perdere con una vettura che andava il doppio della rossa.. quindi trai le conclusioni
        alonso è nella storia, vettel può vincere anche 100 gare e non sarà mai al suo livello

      • Andrea

        26 Luglio 2011 at 21:56

        Beppe, guarda che ti si è inceppato il copia e incolla, l’hai detto almeno mezza dozzina di volte ‘sta vaccata!!!!

      • salvatore

        26 Luglio 2011 at 22:09

        no ragazzi, ormai sta rasentando il ridicolo…è inutile anche il solo provare a rispondergli….

    • Elena (tifosa Mclaren)

      26 Luglio 2011 at 13:43

      sì come pilota “puro”..ha ancora molto da imparare da tipi come Hamilton e Alonso…se si trova in situazioni critiche di sorpasso rischia di commettere l’errore (è successo in passato ricordo col Webber)

      • Andrea

        26 Luglio 2011 at 22:02

        Elena attenta che rischi di beccarti gli anatemi dei sostenitori ad ogni costo di ditino vettel!!!
        …e questi non scherzano!!!!

      • dado (forza vettel)

        27 Luglio 2011 at 09:06

        Elena hai ragione! Purtroppo (o per fortuna per lui ^^) si è trovato tra le mani una vettura superiore proprio quando gli avrebbe fatto bene continuare a lottare…

        dunque si è fermato (come crescita nei corpo a corpo) all’anno scorso-due anni fa quando faceva parecchi errori nei sorpassi. Ora non prende il minimo rischio per paura di fare errori e perdere punti… insomma, gli sta venendo un po’ il braccino 🙂

      • J.J. Thunder

        27 Luglio 2011 at 14:26

        Il sorpasso che rende per l’eccellenza l’idea è quello di Vettel su Button a Spa…..
        perforandogli i radiatori…bel casino…manovra da vero campione qual’è.

    • salvatore

      26 Luglio 2011 at 22:10

      steel ti quoto in pieno…no ma guarda che in germania ha superato facilmente tutti quelli che non avessero una ferrari o una Mclaren (non ricordo chi l’ha detta sta barzelletta)….guarda che se non è una prova di abilità questa…….

  8. Ale

    26 Luglio 2011 at 13:41

    è una messa in scena politica per alzare l’interesse (quasi morto) per la formula 1, magari mi sbaglio ma questo ragionamento è quella che spiega meglio tutto, il resto sono solo chiacchere da bar

  9. Ale

    26 Luglio 2011 at 13:43

    ah, per spiegarmi megli, ormai sappiamo tutti che dai box/computer possono anche gestire la macchina per limitare le prestazioni di una monoposto di F1, è tutta elettronica, andiamo su!!!!!!!!!!!!!!!

  10. r26

    26 Luglio 2011 at 13:55

    x prima cosa alonso all’età di vettel le beccava pure da trulli un buon pilota ma non era un fenomeno e poi nessuno ricorda l’alonso della seconda meta del 2005-2006 si è limitato ad arrivare appena dietro a schumi in poche parole faceva il compitino oppure hamilton del 2007 che ha perso un mondiale che aveva gia vinto o lo stesso hamilton del 2008 che arrivo a interlagos con il mondiale in mano e prima dell’ultima curva l’aveva perso suvvia chi è costretto ad inseguire e molto piu avantagiato non ha nulla da perdere al contrario di chi è davanti

    • Andrea

      26 Luglio 2011 at 22:06

      guarda r26 che nessuno mette in dubbio tutto ciò, si sta solo affermando che forse un po troppo si sta affermando che vettel sia un superassocampionechedimegliononcene!!! e non è così… può anche essere un buon pilota, ma non è maturo e nemmeno ai livelli dei sui colleghi ben più blasonati come hamilton e alonso…
      chi se ne frega quando hanno vinto senna, schumacher alonso o hamilton…
      ogni periodo ha i suoi campino, ma qui si sta dando troppo a vettel senza riconoscere che il merito è, almeno per un buon 90% della vettura!!!

      • salvatore

        26 Luglio 2011 at 22:08

        andrea, è inutile faranno sempre orecchie da mercante e spareranno insulti gratuiti….

    • salvatore

      26 Luglio 2011 at 22:07

      R26 mi sapresti postare le classifiche dell’anno in cui alonso corse con trulli nello stesso team? dai che son curioso…

  11. Mik ( tifoso Ferrari e team Lotus)

    26 Luglio 2011 at 13:59

    Sono completamente d’accordo con l’erticolo.
    Vettel è un grande talento, aiutato non poco da una macchina spaziale, ma difetta di carattere, di aggressività.
    Certo, ha 24 anni, ha tempo per migliorare, ma è comunque campione del mondo !!
    Altri campioni, come Alonso, Raikkonen, Hamiltone e Schumacher a 24 anni erano già piloti quasi completi!
    Forse correre fin da subito con una RB non è stata la decisione più giusta: ha fatto solo un anno di apprendistato con la toro rosso, un po’ poco. Gli manca l’esperienza della lotta in mezzo al gruppo cn altri piloti.

  12. webferrari

    26 Luglio 2011 at 14:10

    Diciamo che Vettel, che è senza dubbio un ottimo pilota,…non ci ha ancora convinti del tutto. Le prossime gare e stagioni porteranno risposte più esaustive. E’ anche da tenere presente un dato molto evidente, all’interno della RB è sicuramente agevolato rispetto a Webber. Ultima cosa, il ditino effettivamente non è molto elegante anche se, non ne farei una crociata. 🙂

    • Beppe (tifoso Redbull)

      26 Luglio 2011 at 14:38

      Questo si che è un commento, sul fatto del ditino ti quoto in pieno, non è il massimo ma credo sia semplicemente una tipologia di esultanza!!
      Ogni pilota ha il suo stile …

      Beppe

      • Andrea

        26 Luglio 2011 at 22:08

        infatti, quoto anch’io questop commento, ma è quello che stiamo dicendo a gran voce in molti…
        vabbè, solo che c’è modo e modo di dirlo…
        e secondo me vettel si sta prendendo meriti “immeritatamente”…

  13. webferrari

    26 Luglio 2011 at 14:13

    p.s. non e’ che a forza di schiacciare pisolini prima di guidare la sua RB poi..rimane assonnato?
    🙂

  14. Walter176

    26 Luglio 2011 at 14:36

    Vettel sì Vettel no…. Siamo obiettivi: se sta lì non è per caso no?! Errori? Quale gran campione ne è immune? Voglio dire: se non vince sempre non affossatelo, è bravo lo stesso! Anche a Alonso, Hamilton, Kubica, Schumy non riescono tutte le magie!

    • Beppe (tifoso Redbull)

      26 Luglio 2011 at 14:42

      Concordo, non si può sempre vincere; è stato criticato per essere arrivato solo secondo al GP INGHILTERRA!!!
      Siamo fuori da ogni modo di ragionare.
      Cosa avrebbe dovuto dire i tifosi quanto Ayrton Senna a Monza nel 1988 quando uscì di pista con uno stupido incidente con un doppiato a gara già vinta con una Mclaren stratosferica?

      Beppe

      • 7

        26 Luglio 2011 at 15:02

        ma si sà, Ayrton Senna era uno che non reggeva la pressione 😀
        chi vuole intendere intenda…

      • Beppe (tifoso Redbull)

        26 Luglio 2011 at 15:09

        @ 7
        GP ITALIA 1987, Ayrton Senna su Lotus Renault non cambia le gomme e prende la testa della corsa, al contrario il suo rivale Nelson Piquet su Williams Honda cambiando le gomme è secondo e rimonta giro dopo giro sul pilota paulista.
        A 3 giri dalla fine Ayrton in occasione del doppiaggio dell’Osella di Ghinzani esce ingenuamente di pista alla parabolica regalando il successo a Nelson Piquet.
        Ayrton era sotto pressione e sbagliò anche lui.

        Beppe

      • salvatore

        26 Luglio 2011 at 22:06

        O.O si sta davvero paragonando Senna a Vettel? ok chiamo la nuero 🙂

      • dado (forza vettel)

        27 Luglio 2011 at 09:12

        Beppe è inutile, se citi Ayrton non capisce che lo stai citando per dire “se faceva errori Ayrton possono farli tutti” ma capiscono che paragoni Vettel ad Ayrton…

        stiamo rasentando il limite della schizofrenia

    • webferrari

      26 Luglio 2011 at 14:56

      Vettel non sta li per caso, è velocissimo e non sbaglia mai in qualifica ed in gara sfrutta la monoposto meglio di Webber (almeno quest’anno). E’ anche vero che in bagarre deve ancora chiarirci le idee sul suo valore perchè qualche dubbio è lecito.
      🙂

      • Beppe (tifoso Redbull)

        26 Luglio 2011 at 17:27

        Sono d’accordo con te.

        Beppe

      • Andrea

        26 Luglio 2011 at 22:15

        bene, e non è quello che diciamo tutti noi che etichetti come “espertissimi”???
        aggiungo che vettel è li perchè ha una vettura come la RB che quantyo a sgabliare in qualifica ci vuol magari poco, parliamo dlle gare???
        quando sapremo, magari l’anno prossimo o forse quello dopo, che le vetture saranno tutte più o meno allo stesso livello senza soffianti, ali mobili e cagate varie e vettel continuerà a fare quello che ha fatto nella prima parte di questo 2011, allora TANTO DI CAPPELLO!!! ma fino ad allora continuerò a dire a gran voce che il merito non è assolutamente suo, anzi…

    • quickest

      27 Luglio 2011 at 02:56

      bravo walter, concordo. Ripeto, non si dimentichi la prima volta che e’ montato sulla BMW in prova, ha messo in riga tutti, poi ha vinto con pole in una toro rosso

  15. Polemiche Blog

    26 Luglio 2011 at 16:02

    Allora vi faccio una domanda diretta: Alonso & Vettel & Hamilton hanno la stessa macchina. Li mettono a fondo griglia e davanti altre macchine “di contorno”. Chi vince dei 3 ? (Rispondete obiettivamente x 1 volta…)

    • 7

      26 Luglio 2011 at 16:18

      ahahahah

    • r.strauss

      26 Luglio 2011 at 16:29

      Vince Alonso :

      Vettel
      nel traffico non ce la fa e quando deve inseguire si trova male.

      Hamilton
      vedendosi ultimo tirerebbe come un forsennato massacrando le gomme e probabilmente tentando un sorpasso fantascientifico alla SUPERCAR (per chi se la ricorda)

      Alonso
      è l’unico che riesce a bilanciare iruenza e cervello evitando contatti e disastri.
      quindi arriva davanti agli altri due.

      • Andrea

        26 Luglio 2011 at 22:17

        sfido chiunque ad affermare il contrario…
        le conclusione tiratele voi…

    • Hans Wolff

      26 Luglio 2011 at 16:35

      Attento che se ti legge Mr.E. ti prende buona questa idea e li fa partire sempre ultimi per aumentare lo spettacolo.

      Comunque per me e mio modestissimo parere personale Hamilton per via della sua istintività nei sorpassi.

    • 7

      26 Luglio 2011 at 17:07

      lol, le risposte fanno più ridere della domanda 😀

      • Mamadou

        26 Luglio 2011 at 20:48

        Certo che Hamilton vincerebbe ,,, in realta alonso non e cosi coragioso a sorpassare ,,, ha buttato via un campionato per non aver avuto le palle per Superare petrov ,,ma vi rendete conto Petrov ? se fosse hamilton al suo posto non sarebbe finito cosi …

      • salvatore

        26 Luglio 2011 at 22:05

        sisi chi non è coraGioso al giorno d’oggi….bah povera Italia

      • Andrea

        26 Luglio 2011 at 22:21

        mamadu, pensaci tu, infatti quest’anno il DRS lo hanno inventato per il tuo italiano!!! e non perchè ad abu dhabi è impossibile il sorpasso, pur con vetture con setup differenti, se non ricordi male, alonso era più carico di petrov e poco poteva fare in staccata…
        ma cosa sto a perdere tempo a parlare…

      • Mamadou

        27 Luglio 2011 at 00:56

        attaccate pure mio Italiano,,, e ovvio che non ho una totale padronanza della lingua ,, fosse in Francese , od inglese tanti di voi sarebbero zitti,, allora ragazzi che i commenti restino nel quadro della formula uno.il forum e aperto a tutti anke agli stranieri.

    • dado (forza vettel)

      27 Luglio 2011 at 09:13

      Hamilton tutta la vita

  16. arn (fernando is faster than you)

    26 Luglio 2011 at 17:16

    ragazzi non fatevi troppi problemi: alonso e vettel sono 2 grandissimi,ma hamilton ha qualcosa che loro non avranno mai

    • arn (fernando is faster than you)

      26 Luglio 2011 at 19:14

      e mi spiego meglio:
      hamilton è come pantani:fa le imprese,ma vincerà pochi titoli;
      alonso e vettel sono come armstrong:vinceranno tanto ma manca il capolavoro

    • maxfunkel

      26 Luglio 2011 at 20:13

      L’arroganza???
      scusami ma mi è proprio scappata :p

    • Andrea

      26 Luglio 2011 at 22:23

      arn??? sai come faceva toò???
      pppppppppprrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr

      • Andrea

        26 Luglio 2011 at 22:24

        arn??? sai come faceva totò???
        pppppppppprrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr

      • dado (forza vettel)

        27 Luglio 2011 at 09:15

        Oh my God…

  17. Matteo

    26 Luglio 2011 at 19:24

    Specifichiamo alcuni punti:
    1) quando si vuole parlare male di Vettel lo si riporta all’incidente con Webber o a quello con Button, come se nessun altro si fosse mai cozzato contro un’altra macchina. Tra l’altro nel crash di Spa è semplicemente scivolato sull’acqua.
    2) Che poi scivolare sull’acqua è la stessa cosa successa sul finale di Montreal 2011: ma quale “non saper reggere la tensione”?? Non ha resistito a Hamilton a Barcellona e ad Alonso a Monaco, riuscendo a finire la gara senza la minima sbavatura? Se non ricordo male sull’acqua anche un certo pilota spagnolo ha fatto discrete figure di merda.
    3) Vincere una gara… alla Alonso? Che quest’anno ha vinto perché alla RedBull hanno fatto il solito casino? Vincere una gara… alla Hamilton? Che ha vinto in Cina per demerito RedBull e in Germania dopo aver passato Webber al via (pare diventato uno sport) ed essersi adagiato alle strategie del box? Punto encomiabile è sì il sorpasso su Alonso dall’esterno, ma se guardate l’highlight del gp di Melobourne vedrete che la stessa manovra l’ha fatta Vettel su Button. Però si sa, il tipico tifoso italiano vede ciò che vuol vedere.
    4) Quale sarebbe il punto debole di Seb? I duelli? Tralasciando che, come detto nel punto 1, si rievocano sempre i soliti 2 episodi tristi dello scorso anno perché sennò non si sa come attaccare il tedeschino, oserei ribattere che in Germania ha superato chiunque gli fosse davanti che non avesse una Ferrari e con una discreta facilità; poi se dite che la vettura di Maranello era sugli stessi livelli di quella austriaca si capisce perché il sorpasso ai danni di Massa non si è verificato.
    5) Per chi dice che ha tirato i remi in barca: ma secondo voi avrebbe deciso di non lottare proprio davanti al suo popolo? Ma andiamo…
    6) Un mondiale come quelli del 2006 e del 2009? Beato chi ci crede.

  18. mike

    26 Luglio 2011 at 19:24

    piccola analisi: webber é arrivato come suo solito terzo ( solita prestazione) la rb é notoriamente piú lenta delle altre come velocitá max. chi é mancato é proprio vettel che partendo dietro non é riuscito a fare la sua solita gara da solista. nessuna differenza di assetti, hanno solo perso in qualifica dove non possono piú utilizzare la mappatura magica per non friggere poi il motore in gara.

  19. r26

    26 Luglio 2011 at 19:57

    ma poi parlate di vettel che sta vincendo xche ha un missile ma alonso e hamilton i mondiali li hanno vinti con l’ape car ?

    e poi è inutile stare qui a parlare xche sto tizio a 23 anni si ritrova due mondiali in tasca ,quale altro pilota puo vantarsi di cio ? alla fine l’albo d’oro conta piu di mille parole

    • mike

      26 Luglio 2011 at 21:19

      vettel ha vinto e vincerá semplicemente perché nessun rivale che possa chiamarsi tale ha a disposizione una vettura che possa permettergli di contrastarlo.

      • salvatore

        26 Luglio 2011 at 22:03

        ma scusate, qui si sta perndendo il filo logico delle “sccuse” che si fanno a vettel, nessuno ha dettoche non sia bravo, o che sia fortunato, è bravo, bravissimo, ma ripeto per la miliardesima volta….ha da dimostrare ancora 1001 cose che faranno di lui sicuramente un campione, qui l’unica cosa che gli si imputa è il fatto di non riuscire a vincere una gara “di fisico”…ho detto la mia…ora aspetto le offese gratuite di quelcuno, a cui non staranno bene le mie parole, ma fa nulla 🙂 non gli do poi molto peso

  20. salvatore

    26 Luglio 2011 at 21:54

    beppe, tutto bene, dobbiamo per caso fare uno squillo alla neuro? cominci a preoccuparmi seriamente….:) ah una domanda…volevo contare fino a 10, saio per caso dopo l’8 che numero viene, mi son scordato XD dai su un po’ di allegria…ah comunque ripeto per l’ennesima volta…tranquilli vettel ormai il secondo titolo l’ha vinto, e per l’ennesima volta nesusno sta dicendo che deve essere perfetto…si sta solo facendo notare, che non riesce ad emergere quando è in bagarre, ma potete benissimo essere in disaccordo…capito beppe? senza farti prendere le crisi di panico :)…
    però ora una cosa…sono serissimo, ma mi spieghi perchè devi attaccarmi in continuazione? io non ti ho mai nominato, le tue sono semplici offese gratuite, solo nei commenti di questa pagina se te la rileggi puoi notare il tuo bassissimo livello di educazione…pensa, pensate quel che volete, ma così non mi piace…capisco che a parole perdi nettamente il confronto, però un po’ di EDUCAZIONE lo sai dov’è di casa?

    • Beppe (tifoso RedBull)

      27 Luglio 2011 at 12:39

      Mah, in fondo rispondo alle tue provocazioni “gratuite” che hai mosso nei confronti di coloro i quali non la pensano come te!!
      Per educazione non ho mai sbeffeggiato i tifosi ferraristi dopo la stupidata di Adu Dahabi, non è mio costume provocare o irridere gli avversari.
      Non ho mai aggredito i vari opinionisti di questo blog, e nemmeno la redazione, offendendola o provocandola.
      Per cui se rileggi i tuoi messaggi assurdi forse te ne renderai conto!!
      Arrivare a irridere e provocare la redazione di questo blog è il massimo del mancato rispetto.
      Con questo chiudo la faccenda ma ricordati il rispetto viene per prima cosa!!
      Non voglio fare alcuna morale a nessuno, in fondo io per voi sono un demerito nessuno e un semplice appassionato come voi!!!

      Mi scuso per la bassezza precedente delle mie risposte a volte non si può fare altrimenti.

      Beppe

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati