Renault: “Vettel retrocesso in qualifica forse per un problema al rifornimento”

Ora si ipotizza un guasto al "robot" addetto al rifornimento

Renault: “Vettel retrocesso in qualifica forse per un problema al rifornimento”

La Renault sospetta che a causare la penalizzazione in griglia di Sebastian Vettel al GP Abu Dhabi sia stato un malfunzionamento nella macchina adibita al rifornimento. La Red Bull aveva scaricato la colpa dell’accaduto sulla casa francese rivelando che gli ingegneri Renault avevano chiesto al team di fermare la vettura subito dopo l’ultimo giro cronometrato in Q3.

Poi i commissari della FIA non sono riusciti ad estrarre il campione di un litro di carburante imposto dal regolamento per le verifiche post-qualifiche e Vettel è stato escluso dalle qualifiche e retrocesso in ultima posizione.

“Dobbiamo indagare ulteriormente” ha spiegato Remi Taffin di Renault al giornale spagnolo AS. “Abbiamo controllati i numeri, abbiamo controllato quello che abbiamo fatto con il robot e ogni numero ci dice che c’era abbastanza carburante. Insieme al fornitore, la Red Bull sta ora controllando la macchina per il rifornimento. Abbiamo controllato tutto dalla nostra parte e non abbiamo visto alcun problema” ha aggiunto Taffin.

Renault: “Vettel retrocesso in qualifica forse per un problema al rifornimento”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

6 commenti
  1. Vincenzo

    9 novembre 2012 at 11:31

    ma quanti problemi signori renault, ma come avete fatto dei motori bomba, tant’è che qualche motorista vostro finisse in Ferrari facendo altrettanto bei motori, adesso venite a raccontare che il vostro accuserebbe problemi ma poveri cocchi, adesso il carburante erogato in modo errato ma dai non solo mazziati ma anche fessi volete fare gli avversari grazie al beneplacito della maFIA.

    • carlopower

      9 novembre 2012 at 20:30

      Prima o poi la pagheranno come nel 2007 con la mclaren,con coughlan e stepney che voleva sabotare la ferrari.

  2. mario

    9 novembre 2012 at 13:42

    Riguardo al problema di Vettel(ma anche quello di Hamilton a Barcellona),la cosa non e’ cosi’semplice come tutti vogliono far credere.E’ stata giusta la retrocessione di Vettel in ultima posizione ed il team l’ha accettata perche’ conosce il regolamento(e’ bene ricordare che se la FIA avesse accertato la malafede sarebbe scattata lasqualifica..cioe’ l’estromissione dalla gara) ma molti di quelli che parlano in questi blog forse non hanno capito e non conoscono il regolamento.Sapete ad esempio come e’ fatto un serbatoio di una vettura da corsa?Sapete come viene fatta la misurazione del quantitativo di carburante alle verifiche?Se Vi informaste un po capireste che un errore ci puo’ stare..-

    • Vincenzo

      9 novembre 2012 at 15:45

      Ma dai e come avrebbe accertato la malafede !

      • mario

        9 novembre 2012 at 18:32

        Metti che la vettura fosse stata sottopeso..ecco un caso in cui ci sarebbe stata malafede..Ripeto la domanda:sai come e’ fatto un serbatoio di una vettura da corsa?Sai come e’ il regolamento riguardo alle verifiche della benzina che c’e’ dentro il serbatoio?

    • anonima tifosa vettel

      9 novembre 2012 at 16:36

      Mario lascialo parlare,non c’e’ peggior sordo di chi non vuol sentire..Gli fa comodo pensarla cosi’lasciamolo nella sua convinzione. 😉

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati