Mika Salo: “I cockpit chiusi sono ‘ridicoli’ “

Secondo il finlandese le vetture di F1 si snaturerebbero troppo

Mika Salo: “I cockpit chiusi sono ‘ridicoli’ “

L’ex pilota di F1 Mika Salo non è d’accordo riguardo la chiusura dei cockpit. La soluzione, è tornata alla ribalta dopo il terribile incidente alla prima curva del GP del Belgio, quando la vettura di Romain Grosjean è volata in aria ed ha sfiorato le mani ed il casco di Fernando Alonso.

E’ emerso che un gruppo di lavoro si sta adoperando per cercare di portare questa specie di “tetto” sulla testa dei piloti nelle vetture del 2014.

“Credo che l’idea di un cockpit chiuso sia ridicola per la F1” ha dichiarato Salo, che adesso è il commentatore della F1 per l’emittente finlandese MTV3.

“In questo modo non sarebbe più F1, sarebbero prototipi di vetture sportive”.

“Secondo il mio punto di vista non è una buona idea entrere nel panico dopo un incidente, specialmente dopo che nessuno ha riportato gravi infortuni” ha concluso l’ex pilota di Ferrari e Sauber.

Stefano Rifici

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

14 commenti
  1. K20™

    7 Settembre 2012 at 11:48

    “Secondo il mio punto di vista non è una buona idea entrere nel panico dopo un incidente, specialmente dopo che nessuno ha riportato gravi infortuni”

    Cioè aspettiamo sempre che qualcuno si faccia male sul serio per intervenire? Ricordando a Salo poi che qualcuno si è GIA’ fatto male.

    Sono d’accordo che mettendo un tetto rigido, la monoposto cambierebbe non poco, ma una soluzione deve essere trovata comunque.

  2. stefff

    7 Settembre 2012 at 12:14

    “In questo modo non sarebbe più F1, sarebbero prototipi di vetture sportive”.
    “Secondo il mio punto di vista non è una buona idea entrere nel panico dopo un incidente…”

    Tutto giustissimo!!

  3. CanePazzo78

    7 Settembre 2012 at 12:40

    Invece secondo me l’idea del cupolino non è male se ben studiata (non deve essere d’intralcio per uscire velocemente dalla vettura in caso di pericolo). Sarebbero prototipi di vetture sportive? No, semplicemente sarebbe un’evoluzione come tutte quelle avvenute fino ad ora.

  4. Davide Alex

    7 Settembre 2012 at 12:41

    Se avessero sempre badato all’aspetto della monoposto a scapito della sicurezza saremmo ancora alle prime Formula 1 con cui correvano Fangio & Co.

    • Davide Alex

      7 Settembre 2012 at 12:48

      Con il ragionamento “si snatura la monoposto, non sarebbero più Formula 1” non avrebbero neanche dovuto mettere gli alettoni, considerando che all’inizio non c’erano e che avrebbero radicalmente cambiato la forma della monoposto!

  5. Frenk

    7 Settembre 2012 at 13:50

    Proviamo ad immaginare due vettture che a Monaco si agganciano ed una prende il volo,atterrando rovesciata sul guard rail,immaginate le conseguenze…e in quel caso il rollbar puo’fare ben poco…
    Con l’abitacolo chiuso si snatura la f1,vero,ma il progresso deve far si’ che la sicurezza sia migliorata costantemente.

    • maury

      7 Settembre 2012 at 18:57

      pensa invece se col cupolino rovesciata prende fuoco e il pilota nn puo’ uscire…

      • Frenk

        7 Settembre 2012 at 21:05

        Le probabilita’ di essere decapitati sono piu’ alte di quelle di essere carbonizzati,a dirla tutta ci sarebbe il rischio di morire per asfissia,dato che nell’abitacolo e’ d’obbligo un estintore.
        Se poi consideri che i serbatoi sono assolutamente sicuri da molti anni ormai,e’possibile che un pilota resterebbe ustionato o morirebbe piu’facilmente senza cupolino che con.
        Santa informazione, si dovrebbe parlare con cognizione di causa non trovi?

    • maury

      7 Settembre 2012 at 23:03

      difatti è pieno di piloti senza testa in giro…………

  6. carlopower

    7 Settembre 2012 at 15:18

    Salo ha ragione al 100%,Ma che caxxo di formula 1 sarebbe con i tettucci,a questo punto fateli correre con i carri armati.

  7. Agisette

    7 Settembre 2012 at 15:52

    Ricordiamoci che chi corre NON siamo noi, ne ecclestone ne altri. Solo i piloti.

    Con questo voglio dire che uno che va in guerra per sua scelta, sa che potrebbe morire, idem in F1.
    UN pilota è sempre esposto a dei rischi e lo sà bene, per questo accetta di fare il pilota di f1.
    Quindi sono i piloti che dovfrebbero dire: abbiamo paura, vogliamo il cupolino… Se nessuno di loro dice nulla, perchè snaturare uno sport???

  8. mario

    7 Settembre 2012 at 17:05

    E’ da tempo che si discute di questi argomenti.Qualsiasi cosa fatta in nome della sicurezza e’ sempre una cosa positiva.Detto questo ,una vettura con il cupolino ed i copriruota(altra soluzione invocata da molti)non e’ piu una Formula..e’ una vettura ma non piu una Formula.Senza contare che nelle gare di F1 inshore di motonautica il cupolino bloccato dopo un incidente e’ stato la causa di letali conseguenze.

    • maury

      7 Settembre 2012 at 18:55

      NO LO RIBADISCO!!! IL CUPOLINO E’ UNA CAGATA PAZZESCA!!!!!! NESSUN PILOTA LO VORREBBE E NN E’ PIU’ F1

    • Davide Alex

      7 Settembre 2012 at 22:55

      Questa della motonautica non la sapevo … scusa la domanda sciocca, non ho mai visto gare del genere, cos’è successo di preciso con i cupolini?

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati