Mercedes, Paddy Lowe: “La F1 deve rimanere una categoria di competizione a livello motoristico e tecnologico”

Il direttore esecutivo della Mercedes è contrario alla soluzione dei motori standard

Mercedes, Paddy Lowe: “La F1 deve rimanere una categoria di competizione a livello motoristico e tecnologico”

Nella giornata di ieri lo Strategy Group e la F1 Commission si sono riuniti all’aeroporto londinese di Biggin Hil per discutere delle novità che andranno a comporre il nuovo regolamento, in vigore dalla prossima stagione e approvato a fine mese. Secondo quanto emerso dalla riunione di ieri, ci sarebbe stato il semaforo verde per quel che riguarda l’aerodinamica e la velocità (si parla di monoposto più veloci di 5 secondi al giro rispetto a quelle attuali). Non è stato invece trovato ancora l’accordo sui motori e sulla riduzione dei relativi costi.

Su quest’ultimo punto si è soffermato il direttore tecnico della Mercedes Paddy Lowe, che ha svelato un interessante particolare:  “Sulla questione power unit è emersa anche la possibilità di avere unità di potenza uguali. Ma per me – ha dichiarato a ESPN il 54enne ingegnere britannico – tutto questo sarebbe sbagliato. Il significato del nostro sport va ricercato nel nome, che indica come esso sia una sport motoristico. La Formula 1 deve rimanere una categoria dove ci deve essere concorrenza a livello tecnologico”.

Piero Ladisa

Segui @PieroLadisa

 

Mercedes, Paddy Lowe: “La F1 deve rimanere una categoria di competizione a livello motoristico e tecnologico”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

2 commenti
  1. seldon

    27 aprile 2016 at 20:30

    d’accordissimo con Paddy Lowe, l’importante è che i regolamenti non siano scritti a quattro mani sulle teconologie da impiegare, soprattutto se poi si bloccano gli sviluppi…..!

  2. Raphael

    28 aprile 2016 at 11:34

    Ormai è deciso, se ne parla apertamente alla luce del sole senza applicare sotterfugi regolamentari che, come fino ad oggi, hanno imposto il motore unico per tutti, si parla apertamente di motore unico per tutti e potenza uguale per tutti (perché come tempo addietro disse la Renault, non è sportivo correre con meno potenza…..) perché il pubblico, la massa che paga per vedere lo show ormai è ben “istruita” su cosa deve essere la Formula 1.
    La dichiarazione di Paddy non farà altro che (volontariamente o no) portare acqua al mulino dello show business, tra non molto ci sarà qualcuno che farà obiezioni al suo ragionamento con l’avallo dei mass media e il gioco è fatto.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati