Mercedes, Hamilton a Monaco ha colpito tre auto in sosta

Il pilota inglese in ogni caso è risultato negativo all'alcol test

Mercedes, Hamilton a Monaco ha colpito tre auto in sosta

Emergono i primi particolari sull’incidente stradale di Montecarlo che ha visto coinvolto il tre volte campione del mondo Lewis Hamilton nella notte tra lunedi e martedi.

Il The Telegraph ha parlato con un portavoce della polizia che ha rivelato che sono tre le auto colpite dal pilota Mercedes nel sinistro stradale; non solo dunque quella citata da Lewis su Instagram, ma altre due sempre in sosta.

“Il piede del signor Hamilton deve essere scivolato dal freno e il suo veicolo ha colpito tre auto parcheggiate” ha riferito l’agente, che poi ha precisato:  “Hamilton è stato sottoposto all’alcol test, ma il risultato è stato negativo”.

Scongiurata quindi l’ipotesi della guida in stato di ebbrezza, che non sarebbe stata affatto una bella pubblicità per chi dovrebbe essere d’esempio ai giovani automobilisti. Resta il mistero di come un fenomeno del volante sia stato capace di fare un vero e proprio strike monegasco di chissà quante migliaia di euro di danni….

Antonino Rendina

Mercedes, Hamilton a Monaco ha colpito tre auto in sosta
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

7 commenti
  1. morriss

    morriss

    13 novembre 2015 at 11:23

    1 incidente stradale puo capitare a tutti, certo se ti chiami lewis fa grande scalpore, ed i giornalisti dopo la bufera sulle dichiarazioni su scummy ci marciano x aumentare odiens. Detto questo sara anche il caso di lasciarlo in pace di viversi il suo privato come meglio crede, in fondo sono solo fatti suoi!!!

  2. Dariok

    13 novembre 2015 at 13:45

    non un buon esempio per i tifosi
    mi ricordo una vecchia pubblicità sulla sicurezza stradale dove il caro buon Alboreto (sigh) veniva affiancato al semaforo da un’auto in vena di far gara, e lui invece ripartiva con tutta calma. Il messaggio era di lasciare le competizioni all’interno dei circuiti
    questi ragazzi che sono idoli per moltitudini di fan in tutto il mondo hanno una grande responsabilità e dovrebbero agire di conseguenza.

  3. Controaltare

    13 novembre 2015 at 14:00

    Mi fate ricordare Maradona..
    Alcuni dicevano che lui doveva essere di esempio per i giovani…
    Vero, ma solo sul campo di calcio, perchè nella vita privata ciascuno è libero di fare quello che vuole, non sta scritto da nessuno parte che un personaggio pubblico, uno sportivo deve essere un esempio per gli altri, è una invenzione dei giornalisti, sono loro che celebrano Tizio e Caio e creano il personaggio pubblico…

  4. Enrico67

    13 novembre 2015 at 15:11

    dopo le brutte insinuazioni sul grande Schiumi ancora una volta questo piccolo uomo di colore dimostra con i suoi metodi e scorrettezze di ogni genere di non essere proprio un campione del mondo di formula 1…. io onestamente altro che super licenza chissà come la avuta!!!!

  5. Gigiocar

    13 novembre 2015 at 17:02

    Lewis sei troppo forte!!

  6. lucaraikkonen

    13 novembre 2015 at 18:25

    Si vede che non conosce bene il circuito 🙂

  7. Ray74

    15 novembre 2015 at 10:09

    …lo giustificherei da ubriaco,da lucido no!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati