Mateschitz: “La strategia di Webber non è stata pianificata per ingannare Alonso”

Mateschitz: “La strategia di Webber non è stata pianificata per ingannare Alonso”

Dietrich Mateschitz ha respinto le insinuazioni secondo le quali la strategia di gara scelta dalla Red Bull per Mark Webber sia stata un piano per ingannare la Ferrari e favorire Sebastian Vettel.

E’ stato il pit stop anticipato di Webber, provocato dal lungo intervento della safety car, a spingere la Ferrari a marcare l’australiano in quanto rivale numero uno di Fernando Alonso. In ultima analisi, questa strategia è stata un grande errore, in quanto Alonso si è trovato bloccato dietro la Renault di Vitaly Petrov che gli ha impedito di raggiungere il quinto posto di cui aveva bisogno in caso di vittoria della gara da parte di Vettel.
E’ stata una strategia deliberata, con Webber usato come un’esca per spingere Alonso a coprirlo mentre Vettel correva indisturbato verso la vittoria dopo essere partito in pole?
“A posteriori, tutti ritengono che una cosa del genere sia stata pensata di proposito, ma in realtà non è una cosa che si può programmare”, ha detto il proprietario della Red Bull al giornale Kleine Zeitung.
Al termine della gara, Webber era il grande assente ai festeggiamenti Red Bull per la vittoria dei due campionati.
L’australiano ha risposto con un laconico “sì” quando gli è stato chiesto se rimarrà in questa squadra nel 2011. Alla stessa domanda Mateschitz ha risposto “So che Mark voleva una posizione più sicura all’interno del team, e posso capire il suo disappunto. Ma continuerà con noi”.
Il miliardario austriaco ha detto che ora la forza della Red Bull sarà la continuità: “Abbiamo il nostro dream team, con le persone giuste al posto giusto. Naturalmente il nostro staff riceve molte offerte da altri team, ma l’intera squadra continuerà a lavorare insieme”, ha aggiunto Mateschitz.

Filippo Ronchetti

Leggi altri articoli in Focus F1

Lascia un commento

32 commenti
  1. luca

    16 Novembre 2010 at 10:01

    aria fritta,fatti e non parole,red bull campione di tutto e in tutto,davide ha ragione con i suoi voti,concordo pienamente con lui,ferrari soldi da’ buttare via mentre gli altri devono centellinare le risorse economiche,alla fine vincono e la ferrari per quello che spende soldi a palate raccoglie nulla.Ferrari=spendaccioni
    ah ah ah ah ah ah ah

  2. POETA

    16 Novembre 2010 at 10:47

    Ferrari ha perso senza scusanti,
    esultan i leali, tutti quanti!

    Alla umiliante sconfitta è stato condotto,
    l’ orgoglioso asturiano, molto corrotto!

    Voleva che Petrov lo facesse passare,fu lui incapace a superare!

    I mondiali si vincon con leale onestà,
    continuate così che la Ferrari perderà!

    Incitai Massa ad esser serpe in seno,
    al mio consiglio non fu da meno!

    Vediamo nel 2011 se sarà ancor zerbino,
    in tal caso Alonso correrà sol solino!

    E noi godremo ancor per le oneste vittorie,
    dei teams che DAN A TUTTI POSSIBILITÀ DI GLORIE!

    Felipe sorry… QUAL GROSSA RISATA!
    Ad Alonso rimase un piatto d’ insalata!

  3. Max

    16 Novembre 2010 at 10:55

    @luca
    strano, non mi ricordo di aver letto tuoi commenti dopo le gare di Singapore, Monza e Corea, sei solo uno di quei fenomeni che starnazzano quando le cose vanno bene salvo sparire meglio di Copperfield quando gira storto. Ridicolo.

  4. luca

    16 Novembre 2010 at 11:50

    ridicolo sei tu max che sostieni un team come la ferrari che paga milioni di euro i suoi piloti per non parlare di quello che e’ stanziato per lo sviluppo della macchina mentre a maranello e alla fiat (primo sponsor della ferrari che stanzia palate soldi e soldi grazie a quel buono da’ nulla di montezemolo che preferisce mettere a casa i dipendenti che hanno una famiglia da’ mantenere,sia a maranello che alla fiat,morale : montezemolo + marchionne sono da’galera e preferiscono previlegiare la ferrari con delle camionate di euro a scapito dei lavoratori pur di mantenere la ferrari vincente in f1,squallidi.
    Caro Max prendi esempio dalla Renault o dalle aziende francesi e non solo francesi,guarda Air France,guarda la stessa Renault sia come azienda di macchine stradali che come team di f1 che pur di mantenere i propri dipendenti riesce lo’ stesso a costruire macchine con un budget nettamente inferiore ai spendaccioni rossi!!!! ESEMPIO FALLIMENTARE IN TUTTO E’ ALITALIA,LA FIAT CHE VUOL FAR COSTRUIRE LE MACCHINE IN POLONIAM PER UN MINOR COSTO DI MANO D’OPERA E PAGA 15 MILIONI DI EURO UN PILOTA COME ALONSO!!!!!!!!!!!!!!VERGOGNAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA
    MAX VERGOGNATI,LO’ SAI LA COSA PIU’ BELLA COSA E’ STATA:VEDERE LA FERRARI CHE NON RIUSCIVA A PASSARE PETROV!!!!!!!1 CON UNA RENAULT,E’ STATO UN’ORGASMO ASSOLUTO.
    CIAO MAX E ROSICA FINO A MARZO 2011,TIEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE”””””’

  5. POETA

    16 Novembre 2010 at 12:49

    Abbasso il comportamento dell’ italiana politica,
    di mandar a casa gli operai, che cosa ridicola!

    Tenetevi stretto il vostro Luca Cordero,
    per voi il futuro sarà nerooooo!!!

    Tifate Ferrari mentre Montezemolo ghigna,
    al posto della testa avete una pigna!

    Godo ancor più della Ferrari sconfitta,
    la vita dei tifosi è ormai derelitta!

  6. luca

    16 Novembre 2010 at 13:02

    Complimenti a Poeta ,eccellente nel contenuto delle sue frasi e bravo.VOTO : 10 +
    CIAO A PRESTO

  7. Max

    16 Novembre 2010 at 14:09

    @luca
    Poverino come sei ridotto… ad avere orgasmi solo perchè una Ferrari non supera una Renault…
    Dovrei vergognarmi di cosa? Che tifo una squadra che tu odi? Vergognati tu, che esprimi le tue opinioni con arroganza e presunzione, convinto che chi la pensa diversamente non meriti rispetto.
    Non sei molto migliore dei soggetti che dipingi “da galera”…

  8. luca

    16 Novembre 2010 at 14:21

    Caro Max dalla tua risposta ho capito che tu proprio non hai capito nulla di quanto ho riportato,non hai capito nemmeno il perche’ ti devi vergognare e mi paragoni a personaggi che preferiscono pagare milioni di euro senza avere un minimo scrupolo per chi lavora in fabbrica e ha moglie e figli a casa da’ mantenere,ma ci sei o ci fai,ma non ti accorgi che la Ferrari e la Fiat stanno mettendo a casa le persone dal lavoro o in cassa integrazione per mancanza di fondi e pagano fior di quattrini perm i piloti di f1 e lo sviluppo della ferrari da’ f1,come mai le altre aziende riescono a vincere come in questo caso la red bull renault con la meta’ della meta’ del budget dei ROSSI DI MARANELLO!!!!!!!
    Mi piacerebbe che fossi tu un’operaio del gruppo Fiat di cui la Ferrari appartiene tramite il cordero e ti mettessero in cassa integrazione oppure sul baratro del licenziamento e sapere che pagano 15 milioni di euro all’anno hai piloti della ferrari vincinulla.
    Caro Max devi crescere e capire che le aziende transalpine o tedesche prendono per il culo la Ferrari,Renault,Porsche,BMW,mERCEDES,Peugeot non hanno nulla e dico nulla da’ invidiare alla Ferrari stradale tecnicamente.
    Evviva la Ferrari che non vince nulla e sara’ sempre cosi’ per altri anni anni anni anni anni ecc……………………

  9. luca

    16 Novembre 2010 at 14:24

    Caro Max dalla tua risposta ho capito che tu proprio non hai capito nulla di quanto ho riportato,non hai capito nemmeno il perche’ ti devi vergognare e mi paragoni a personaggi che preferiscono pagare milioni di euro senza avere un minimo scrupolo per chi lavora in fabbrica e ha moglie e figli a casa da’ mantenere,ma ci sei o ci fai,ma non ti accorgi che la Ferrari e la Fiat stanno mettendo a casa le persone dal lavoro o in cassa integrazione per mancanza di fondi e pagano fior di quattrini perm i piloti di f1 e lo sviluppo della ferrari da’ f1,come mai le altre aziende riescono a vincere come in questo caso la red bull renault con la meta’ della meta’ del budget dei ROSSI DI MARANELLO!!!!!!!
    Mi piacerebbe che fossi tu un’operaio del gruppo Fiat di cui la Ferrari appartiene tramite il cordero e ti mettessero in cassa integrazione oppure sul baratro del licenziamento e sapere che pagano 15 milioni di euro all’anno ai piloti della ferrari vincinulla.
    Caro Max devi crescere e capire che le aziende transalpine o tedesche prendono per il culo la Ferrari. Renault,Porsche,BMW,mERCEDES,Peugeot non hanno nulla e dico nulla da’ invidiare alla Ferrari stradale tecnicamente.
    Evviva la Ferrari che non vince nulla e sara’ sempre cosi’ per altri anni anni anni anni anni ecc……………………

  10. Max

    16 Novembre 2010 at 14:27

    Ah ok, dalla tua risposta allora si evince che tu sei un dipendente Fiat in cassa integrazione, mi dispiace per la tua situazione ma invece di venir qui ad inveire contro chi non c’entra nulla faresti meglio a fare un po’ di casino nelle sede più opportune…

  11. luca

    16 Novembre 2010 at 14:37

    evviva max ora parli bene ciao max a presto

  12. luca

    16 Novembre 2010 at 16:23

    ragazzi ricordatevi che glim italiani non valgono nulla nella tecnica motoristica,italia ha ingegneri italiani in ferrari che valgono meno di un piccolo meccanico di biciclette di periferia,i migliori motoristi sono i francesi e tedeschi,non per niente gilles simon era il padre dei motori che schumache vinceva quando era in ferrari,i motori renault hanno stravinto con Dudot ingegnere motorista e His,i Mercedes con lo svizzero Ilien,ecc,ma di Italiano che nomi mi dite?Martinelli della Ferrari era un meccanico da’ mazze da’ baseball.
    Evviva tutto quello che non e’ italiano e trionfa.Abbasso i ciarlatani italiani e lodiamo gli ingegneri veri e vincenti.
    ciao a tutti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati