Le pagelle del GP di Cina

Le pagelle del GP di Cina

Fernando Alonso – 10 – Gara perfetta quella del ferrarista in Cina che mette così a tacere ogni critica, facendo dimenticare il GP di Malesia. La vittoria a Shanghai è il suggello di un weekend che l’ha visto indiscusso protagonista in positivo. Impeccabile.

Felipe Massa – 6 – Sufficienza piena per l’alfiere Ferrari che è protagonista di un’ottima buona partenza ma finisce per perdersi nel traffico. Gara senza infamia e senza lode per il brasiliano che termina sesto e conquista punti preziosi in ottica costruttori. Rispetto alle precedenti gare, però, appare un po’ sottotono. Anonimo.

Kimi Raikkonen – 8 – Nonostante un inizio non esaltante, nonostante il contatto con Perez e nonostante corra parte della gara con il muso della vettura danneggiato, Iceman viene fuori alla grande, conquistando il secondo podio in tre gare. Un secondo posto che una volta di più sa di monito agli avversari: nella lotta al titolo iridato bisognerà fare i conti con lui. Granitico.

Romain Grosjean – 5.5 – Ancora una volta perde il confronto con il compagno di squadra. Un mesto nono posto che lascia ancora qualche dubbio. Rimandato.

Lewis Hamilton – 7.5 – Terzo posto sicuramente soddisfacente per il pilota britannico che se in qualifica si dimostra perfetto, in gara ha ancora qualche problema nella gestione delle gomme. La Mercedes, comunque, c’è e Lewis pure. Mina vagante.

Nico Rosberg – 6 – Parte quarto, perde una posizione al via ma riesce a stare nella scia dei primi. Fora e obbligato ben presto a tre soste, è costretto al ritiro. Peccato! Sfortunato.

Sebastian Vettel – 7 – Parte nono e chiude quarto, rischiando addirittura di terminare sul podio. Il sorpasso a Hamilton alla fine non gli riesce, ma il campione del mondo tira comunque fuori qualcosa dal cilindro, come i punti preziosi in un’ottica classifica che lo vede ancora al comando. Fa il suo.

Mark Webber – 5.5 – Weekend da dimenticare per l’australiano, costretto al ritiro quando stava tentando la rimonta: dal contatto con Vergne alla ruota sfuggita in pista, nulla gira per il verso giusto. Non vogliamo parlare di cospirazioni alle sue spalle, mentre ci auguriamo di vederlo tornare ad essere protagonista in pista come sa fare. L’imperativo è uno solo: ricominciare.

Jenson Button – 7.5 – Quinto con una vettura che sicuramente non lo aiuta. Come al solito, però, Jenson mette la sua personale firma nella conquista di un risultato insperato con un’ottima gestione delle gomme e un’insolita strategia a due soste. Fine stratega.

Sergio Perez – 4.5 – Il messicano ancora una volta non riesce a dimostrarsi all’altezza della McLaren e del suo compagno di team. Il tempo passa e Perez sembra una sbiadita copia del ragazzo che lo scorso anno qualcuno vedeva addirittura in Ferrari. Tutto da rifare.

Nico Hulkenberg – 6.5 – Decimo posto per il pilota Sauber che per un po’ addirittura lotta nelle prime posizioni di vertice e si tiene alle spalle sovente Vettel, mica l’ultimo arrivato. La Sauber non lo aiuta moltissimo, ma lo ringrazia. Per fortuna che c’è Nico.

Esteban Gutierrez – 3 – Forse siamo un po’ troppo generosi… Arrivare a travolgere l’incolpevole Sutil non è roba di tutti i giorni, ma a Gutierrez riesce eccome. Non è il primo di una serie di errori da dimenticare. Ci riuscirà? Sarà meglio per lui!

Daniel Ricciardo – 7.5 – Tiene testa a Button e Massa e conclude con uno splendido settimo posto, il miglior risultato in carriera. Sorprendente.

Jean-Eric Vergne – 5.5 – Un po’ sfortunato nel contatto con Webber a inizio gara, chiude 12esimo dietro Perez. Può fare di più.

Paul di Resta – 7 – Un ottavo posto che fa rifiatare la Force India dopo la sfortunata prova in Malesia. Il team di Vijay Mallya è a pari punti con la McLaren e il merito oggi è sicuramente del suo portacolori. Talentuoso.

Adrian Sutil – s.v. – Ancora un ritiro per lui anche in questo caso incolpevole. Provaci ancora Adrian.

Pastor Maldonado, Valtteri Bottas – 5/4.5 – Chiudono rispettivamente 13esimo e 14esimo. Questa Williams deve ancora trovare la quadratura del cerchio. Mezzo punto in meno a Bottas per il distacco di quasi due secondi dal compagno di scuderia.

Jules Bianchi – 6 – Ancora una volta ha la meglio nella lotta interna con il compagno di team, Max Chilton (5). Non dimentichiamo che guida una Marussia. Sarebbe interessante vederlo al volante di una vettura più competitiva.

Charles Pic, Giedo van der Garde – 5.5/5 – Fanalini di coda che con le loro Caterham perdono sempre il confronto con la Marussia, o almeno con quella di Bianchi. Pic fa quel che può, van der Garde patisce di più.

Lorenza Teti

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

44 commenti
  1. Ele (mclaren)

    15 Aprile 2013 at 10:42

    Pagelle giuste!
    Perez e Grosjean prendono una batosta dai propri compagni di squadra…
    Per quanto riguarda il pilota francese, lo vedo davvero più spento rispetto all’anno scorso quando era sempre nei primi 10 ..o non sente feeling con la macchina..o l’hanno bastonato e terrorizzato un po’ troppo..
    Perez davvero vergognoso..Button sembra un fuori classe in confronto con lui..

    • ing. Cosimo

      15 Aprile 2013 at 16:18

      già Grosjean parla tanto di talento non ancora espresso…quando lo esprimerà mai a 50 anni?

      Cmq Raikkonen è quello che è stato più costante, parte secondo, arriva secondo onestamente 8 è un voto basso per ciò che ha fatto, dopotutto l’anno scorso alonso predeva dei 9 in ragione della vettura non performante, la lotus quest’anno non è messa meglio delle altre monoposto è molto sensibile e quindi difficile da settare ed interpretare, scondo me Kimi un 9 se lo merita tutto.
      In quanto ad Alonso il voto giusto solo se si dà 9 a kimi, e 8,5 a hamilton

      • GianniC

        17 Aprile 2013 at 09:43

        10 Alonso

        9,5 Hamilton, macchina non all’atezza di Lotus, RB e Ferrari

        7,5 Raikkonen, possiede la migliore macchina

        7,5 Button, a mio avviso può fare di più! L’anno scorso, stesso periodo, la Ferrari era decisamente meno performante, per cui conti alla mano …..

        7,5 Vettel, ogni inizio anno perde tempo a comprendere un mezzo in realtà stratosferico.

        6- Massa, stessa minestra della Malesia.

    • ing. Cosimo

      15 Aprile 2013 at 16:36

      dimenticavo vettel, ridico tutti i voti secondo me:

      Alonso 10
      Raikkonen 9
      Hamilton 8,25
      Vettel 7,75

      Sono rimasto basito dal rimontone di vettel, gli bastava un giro in più per artigliare con comodo il secondo posto, ciò che mi ha impressionato non è l’abilità di Vettel quanto sia fallimentare la scelta da parte di Bernie di gomme con tale degrado, un degrado eccessivo, che ha comportato che a metà gara un pilota che partiva con gomme dure è potuto rientrare in gioco tranquillamente senza troppi problemi, nessuno ha avuto problemi particolari. E’ assurdo assistere a team-radio di piloti che devono chiedere contro chi devono lottare perchè con tutti questi cambi di gomme assurdi non si capisce più nulla e diventa un casino.
      Non parliamo poi delle comunicazioni radio..

      • Max Bassanet

        15 Aprile 2013 at 19:59

        rimontone ? addiritura hahahahaha
        è solo un’altra rimonta fatta di cose strane (webber e vergne)

  2. race.net

    15 Aprile 2013 at 10:56

    Alonso sei stato un MASTINO….
    Ferrari continuate cosi

  3. Mr.G

    15 Aprile 2013 at 11:01

    Grande Nando gara impeccabile! 10 e lode meritatissimo…

    Felipe si becca qualcosa come mezzo minuto dal compagno di squadra… ma in compenso non è molto distante dagli altri top. 6 meritato ma volevamo qualcosa di più… a inizio gara per tre giri ho sognato la doppietta!

    7 Per Vettel mi sembra pochino… ha fatto una gara tutta in salita partendo con le medie… da nono a quarto e a ridosso del sedere di Luigino… un 7.5/8 ci stava…

    Luigino è un mito! Paradossale come abbia azzeccato il team… chi l’avrebbe detto a settembre? McLaren lenta e mercedes decente…

    Perez si è spento, qualcuno trovi l’interruttore in fretta! Nel frattempo consiglio colonscopia casoamai fosse finito li….

  4. principesco88

    15 Aprile 2013 at 11:02

    Guardate che avete fatto un errore grosso! BOTTAS E’ ARRIVATO DAVANTI A MALDONADO, LO HA SUPERATO ALL’ULTIMA CURVA, la classifica che avete pubblicato ieri è sbagliata e anche i tempi dei 2 piloti.

  5. lettore

    15 Aprile 2013 at 11:09

    mi chiedo solo una cosa se chi ha scritto la news ha visto la gara o ha passato tutto il tempo sull’on-board di alonso… l’unico voto quasi corretto.
    corretto anche quello a kimi ma forse è più un caso…
    la conferma si ha col voto di lew… e soprattutto nel commento “la mercedes c’è” perchè è noto che se una vettura mangia le gomme su tutte e due le vetture, si rompe una volta si ed una no, fa fatica a tenere il passo delle vetture migliori e dopo 5 giri insorgono le prime difficoltà la vettura c’è… si come no!!! se non c’era lew vettel avrebbe passato in scioltezza la mercedes ben prima dell’ultimo giro… mi sembra evidente che i piloti stiano mettendo una pezza alle mancanze della vettura che lew stesso ha detto essere numerose.
    vettel solo 7… mi sembra una gara da 9
    button ok ma sembra un caso anche per lui
    perez meritava 1 pericoloso e scorretto… ricordo che il metro sono le regole di oggi non il nostro gusto… per me erano delle belle difese aggressive… ma oggi non si possono fare… poi le avesse fatte per arrivare a punti… ma da quando ha firmato con la mclaren ha perso la testa
    bianchi solo 6… per fortuna lo si dichiara che bisogna ricordarsi che guida una marussia… mi sembra dominare il campionato dei piccoli… voto 10 (insomma è come confrontare le motogp alle crt)

  6. faber

    15 Aprile 2013 at 11:12

    pagelle giuste. Alonso fortissimo non ha sbagliato nulla. Kimi, Lewis e Sebastian han meritato le posizioni di arrivo.
    Se non si vuol pensare al sabotaggio per Mark, voto alla red bull 2. se pensiamo al sabotaggio -2. Forza Ferrari

  7. Ele (mclaren)

    15 Aprile 2013 at 11:19

    voto 10 all’esclamazione di Kimi:
    “What the hell is happened?”

    😉

    • junior86

      15 Aprile 2013 at 13:35

      “what the hell he’s doing!!” 🙂

    • Ele (mclaren)

      15 Aprile 2013 at 14:04

      grazie della correzione..non mi ricordavo la seconda parte della frase..ah quindi colpa della Mclaren secondo lui..

      • gtv916c

        15 Aprile 2013 at 16:23

        Nettamente colpa della McLaren a mio avviso. Se non c’è luce tra l’ala anteriore di chi segue e la gomma posteriore di chi precede (sono già affiancati), chi precede ha l’obbligo di lasciare spazio per una macchina. Non mi sembra che sia stato fatto. Lo dico da ferrarista e quindi contro i miei interessi visto che Raikkonen è il numero 2 in classifica e un tra gli avversari più preoccupanti.

      • Maria

        15 Aprile 2013 at 20:26

        diciamo che era leggermente arrabbiato con Perez 😉

  8. 91.

    15 Aprile 2013 at 12:04

    Pagelle corrette.

    Bene per la ferrari che finalmente sembra essersi tirata fuori da quel vortice infinito.
    Bravo anche ad Alonso ad aver fatto una gara pulita senza errori ( sembra un pò il Lorenzo della F1 ).

    Tuttavia molto bravi anche i primi quattro.

  9. frency

    15 Aprile 2013 at 12:53

    beh! abbastanza giuste, pero se a raikkonen e vettel gli era stato dato un punticino in piu non era sbagliato.

  10. junior86

    15 Aprile 2013 at 13:38

    anzi piu precisamente…”What the hell is he doing!!” è un GRANDE!!

  11. Camy

    15 Aprile 2013 at 13:45

    Io come sempre fatico a capire se queste pagelle vengono date al pilota o al binomio pilota + scuderia. Hamilton e Button secondo me hanno fatto un ottima gara e meglio di così davvero non potevano fare: Button poi, con una McLaren che si ritrova e fa pure una sosta in meno degli altri, e nella gara di Hamilton non riesco proprio a trovar difetti, visto che sappiamo tutti che fa delle gomme la Mercedes. E come sempre il povero Bianchi che si prende un 6 che mi sembra più un voto alla vettura che al pilota.

    • Camy

      15 Aprile 2013 at 13:55

      Cioè in generale io non vedo questo abisso tra Alonso e Vettel, Hamilton, Raikkonen e Button che secondo me hanno tutti fatto delle ottime gare, ognuno ha fatto il meglio che era possibile data la vettura e le posizioni di partenza.

      • Slauzy

        17 Aprile 2013 at 16:09

        hai ragione, non c’è nessun abisso tra questi piloti che hai menzionato. Solo sfumature.

  12. GianniC

    15 Aprile 2013 at 13:50

    10 Alonso: Semplicemente stratosferico.

    9 Hamilton: La Mercedes in gara non va come RB, Lotus e Ferrari.

    8,5 Bianchì

    8 Button

    8 Raikkonen: La Lotus è fondamentalmente la migliore, soprattutto grazie alle sospensioni intelligenti.
    A bordo della Ferrari avrebbe lottato per la VI / VII posizione insieme a Massa, esattamente come accadeva nei 3 anni di convivenza insieme al brasiliano.

    7 Vettel: Si è suicidato con una qualifica da codardi, ossia evitando di affrontare l’avversario, in gergo, di petto.
    Di sicuro si è bevuto la II piazza finale.

    6 – Massa

    Senza Voto Rosberg e Webber: Segati, inequivocabilmente dalla squadra.

    1 Perez.

    • Francesco_Iceman

      15 Aprile 2013 at 21:49

      infatti in ferrari tra massa, raikkonen e alonso l’unico che è stato capace a vincere il titolo è stato proprio raikkonen ed occhio ancora vi fa lo scherzetto quest’anno.
      per ora la coppia alonso-massa ha prodotto zero titoli.
      quella raikkonen-massa ne ha prodotti alcuni e potevano essere di più se la ferrari avesse puntato sul cavallo giusto dal 2008 in poi, perchè stai tranquillo che kimi il titolo 2008 e quello 2010 non l’avrebbe mai e poi mai perso.
      Vi starà antipatico perchè parla poco, lui usa parlare in pista con i fatti. la lotus nel 2011 era un catorcio, la prende kimi e lotta con i top team. salut!

      • ale

        15 Aprile 2013 at 22:09

        infatti, hai ragione su iceman, attenzione, in ogni situazione in ogni modo è sempre li a pungere il cu..o, e quest’anno ha GIA’ vinto una gara, si avvicina una sua prossima vittoria sui circuiti con rettilinei più corti

      • Strige

        16 Aprile 2013 at 01:10

        Se vuoi essere preciso e fare la “bastardata” potresti dire che:
        Raikkonen ha vinto un mondiale al primo anno in squadra
        Massa ha vinto un mondiale per 16 secondi per poi perderlo
        Alonso non ha mai vinto un mondiale con la ferrari.

      • Slauzy

        17 Aprile 2013 at 16:12

        Per essere ancora più bastardi possiamo dire che la ferrari del 2007 e del 2008 erano stratosferiche… vorrei vedere Kimi quest’anno o l’anno scorso sulla rossa… non per sminuire le qualità del ghiacciolo, ma nemmeno per elevarlo a divinità.

    • GianniC

      15 Aprile 2013 at 22:30

      Kimi ha vinto un solo titolo A TAVOLINO, grazie alla FIA, al pirla di Dennis e ad una macchina stratosferica ereditata da Schumacher e di conseguenza un regolamento rimasto invariato.

      3 anni di convivenza con Massa e NON SI E’ MAI DISTINTO UNA SOLA VOLTA.

      Non mai visto che Kimi ha in gergo stracciato Massa, MAI!!

      3 Anni sono un eternità, e ripeto:
      NON HO MAI VISTO KIMI STRACCIARE MASSA.
      ___

      Vogliamo vedere ad esempio cosa ha rimediato Massa da Alonso in 3 anni? NON E’ IL CASO!!
      Più che altro perché equivalerebbe a sparare sulla C.R.
      ___
      Poco mi importa dei pollici versi di alcuni tifosetti con i paraocchi da cavallo.
      LA REALTA’ E’ QUESTA!! PUNTO!!

      • GianniC

        15 Aprile 2013 at 22:35

        Kimi quest’anno ha vinto la prima gara, esclusivamente, grazie al kulo, ovvero alla strategia alternativa adottata dal suo Team

      • GianniC

        15 Aprile 2013 at 22:38

        Secondo qualcuno…. Kimi in Malesia avrebbe dovuto stracciare tutti,

        ma di fatto ha percorso il suo solito GP da addormentato,
        diciamo come al solito, un giorno da Leone e l’altro da ……….

      • JacKnife

        16 Aprile 2013 at 14:51

        Beh è evidente che a te Kimi non piace,non è una colpa.Kimi ed Alonso,che a te piace,sarebbe una bella coppia.Alonso nel 2007 è stato umiliato da Lewis.La logica ed il tifo non vanno d’accordo.

      • goKimigo

        16 Aprile 2013 at 21:49

        In tre anni la coppia Kimi e Massa ha vinto due mondiali costruttori (2007,2008) e un mondiale piloti (2007) con kimi, perdendo il secondo mondiale piloti del 2008 a trecento metri dal traguardo. Kimi ha vinto 9 gran premi,(qualcuno in 4 anni ne ha vinti 10) Massa ne ha vinti 8, in totale hanno fatto 5 doppiette. Ricordatevi che massa prima di prendere il la molla sul casco andava veramente forte e chiedetevi come mai l’anno scorso quando stava diventando fondamentale per il titolo di Alonso, che tra l’altro penso sia davvero bravo, scheggiava di brutto. Per quanto riguarda il mondiale 2007 kimi lo ha vinto sul campo poiché la penalità alla McLaren è stata comminata solo nella classifica costruttori tanto che la partita piloti si è giocata fino all’ultima gara, e fu l’inesperienza di Hamilton a regalare il titolo a kimi e non la FIA. Si può parlare di fortuna, ma a questo punto mi viene da pensare alla stagione 2005 quando di fortuna il buon kimi ne ha avuta veramente poca Raikkonen ha avuto 7 volte problemi tecnici, e alla stagione 2006 e al pugnetto sventolato davanti alla schumi che usciva di strada (rottura del motore).

      • robyxx74

        16 Aprile 2013 at 22:28

        Alonso è talmente un fenomeno che dopo il 2007 scappo dalla McLaren con la coda fra le gambe come fanno i bambini, poi non capisco ultima gara del 2007 la classifica era 1 Hamiltion 2 Alonso 3 Kimi, a fine gara il mondiale lo vinse kimi, ricordo cosa combino Hamilton, ma non ricordo episodi sfavorevoli ad Alonso, quindi come ha fatto a vincere kimi se è cosi scarso, mentre ricordo chiaramente gli episodi sfavorevoli a kimi nel 2005 quando a vincere il mondiale fu Alonso, Ma sicuramente GianniC queste cose non se le ricorda… strano… poi siamo noi i tifosetti, impara a rispettare le idee altrui nessuno al mondo è depositario della verita, per quanto uno creda di essere dalla parte della ragione il suo giudizio sara sempre offuscato dal tifo “pure il mio”

  13. Angelus

    15 Aprile 2013 at 14:06

    Alonso 10 e lode, fantastico, supera anche i grandi come fossero nulla, un po’ la macchina decisamente buona, molto il suo stile di guida e potenziale stratosferico, insomma massa ha la stessa vettura ma quella force India proprio non la passava.
    Concordo con gli altri voti, tranne perez, un insulto a quella che era la memoria di lewis alla McLaren, non sarà mai all’altezza.
    Grandissimo button, regge con una vettura scadente
    Bravo anche vettel, però che goduria vederlo sorpassato per due volte in una gara dall’austuriano, cosa di poteva chiedere di più? Un terzo sorpasso nella stessa gara, magari lo faceva passare e lo risorpassava, questa volta avrebbe anche potuto. Vettel si dimostra ancora una volta un bravo pilota, ma non fa più di quanto la vettura gli permetta, una pecca che secondo me su un campione..pesa.

    • gtv916c

      15 Aprile 2013 at 18:47

      Ad Alonso darei anche 11 o 12. A Vettel va dato un punto in più perchè ha ascoltato il team e ha usato il cervello, capendo che non doveva perdere neanche un secondo con Alonso per cercare di prendere Hamilton. Non è facile farsi passare e rimanere gelido e concentrato sul tuo vero obiettivo quando a chi ti sta passando gli unici 25 punti che vorresti dare sono 25 punti di sutura. Bravo, e fai passare zio Fernando anche la prox volta muto e rassegnato.

      • Angelus

        15 Aprile 2013 at 19:30

        ahah bella quella dei punti di sutura, è verissimo . Comunque per essere stato bravo lo è stato, però oggi Nando un altro mondo

    • easyman

      16 Aprile 2013 at 11:45

      Angelina, ma cosa commenti se non ne capisci niente. Immagino che capisci di più di un altro “sport” :)))))

    • robyxx74

      16 Aprile 2013 at 22:38

      sono quasi d’accordo con tutto, pero non mi sembra che Alonso vinca anche senza avere una macchina competitiva, come tutti, e questo sono i numeri a dirlo, pure il grande Senna tante pol, ma poi per vincere in gara devi avere una macchina competitiva

  14. Maria

    15 Aprile 2013 at 20:30

    Io darei mezzo punto in più a Vettel ed un punto in più a Kimi.
    Per il resto, condivido abbastanza – con Bottas siete troppo severi considerato che:
    a) la Williams di quest’anno lotta con le Marussia (almeno con quella di Bianchi);
    b) son 3 gare che fa’ meglio del compagno di squadra più esperto e vincitore di un GP.

  15. ale

    15 Aprile 2013 at 22:07

    Hamilton secondo me era da 8,5, ha fatto un mezzo miracolo a mio avviso

  16. Dario

    16 Aprile 2013 at 11:45

    Alonso e’ bravo ma Hamilton anche non e’ male con la macchina che non e’ certo all’altezza almeno in gara..se riescono a migliorarla sono guai per tutti.

  17. negro

    16 Aprile 2013 at 12:49

    Il giudizio sulla Williams è da ribaltare, Bottas ha preceduto Maldonado !!!!

  18. W McLaren

    16 Aprile 2013 at 18:11

    Abbiamo fatto male a lasciare andare via Hamilton. Con Button potevano arrivare più in alto, perché Perez non sembra all’altezza. Speriamo che si riscatti entro poche gare.

  19. danowski

    19 Aprile 2013 at 23:29

    kimi è da 10 non da 8.

    mi spiace ma l’obiettività non è il vostro forte.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati