La Red Bull non ha intenzione di vendere i suoi due team di F1

La Red Bull non ha intenzione di vendere i suoi due team di F1

La Red Bull non ha in programma di ridurre il suo impegno in Formula 1. Lo ha dichiarato il proprietario dell’azienda di drink energetici, Dietrich Mateschitz.

Mentre il team in NASCAR sarà probabilmente dismesso in Formula 1 la Red Bull sta dominando e Sebastian Vettel è ormai prossimo a conquistare il suo secondo titolo consecutivo. Mateschitz ha inoltre dichiarato all’Indipendent che è soddisfatto anche dei risultati della Toro Rosso.

“No” ha risposto Mateschitz a chi gli ha chiesto se il team di Faenza sarà messo in vendita. “Sebbene delle partnership non possano essere escluse, finchè il partner è quello giusto”.

Ovviamente anche la Red Bull Racing non è in vendita “sebbene fare previsioni sia difficile e una decisione dipende sempre da un quadro più ampio, dalla politica, dall’influenza degli azionisti della F1 e da molti altri fattori”.

Mateschitz ha anche smentito l’idea che la Formula 1 sia troppo costosa: “L’investimento totale in marketing del brand Red Bull è pari a 10 volte il budget usato in F1”.

Al momento comunque manca uno sponsor principale: “E’ difficile trovarne uno a causa della visibilità del brand Red Bull”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

48 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati