La Red Bull limita i danni a Monza: Vettel quarto, Webber sesto

La Red Bull limita i danni a Monza: Vettel quarto, Webber sesto

La Red Bull Racing è riuscita a limitare i danni nel weekend del GP Italia a Monza su una pista che come previsto si è rivelata poca adatta al pacchetto del team austriaco, penalizzato soprattutto dalla scarsa potenza, e affidabilità del motore Renault. Sebastian Vettel ha ottenuto il quarto posto sfruttando una strategia che l’ha portato ad effettuare la sua unica sosta, obbligatoria per regolamento, al penultimo giro. Solo sesto Mark Webber che comunque è tornato in testa al mondiale piloti dopo il ritiro di Lewis Hamilton.

Sebastian Vettel
“La nostra strategia è stato un rischio oggi, un qualcosa che se funziona sei un re e se non funziona ti fa passare per un idiota! Fortunatamente ha funzionato e il team ha fatto un lavoro fantastico. Ho fatto una brutta partenza e ho perso molto terreno. Era difficile superare, visto che non avevamo velocità massima in rettilineo, quindi dovevamo lottare in curva il piu’ possibile. Poi verso il giro 20 è accaduto qualcosa alla vettura, non so cosa fosse, forse qualche attrito, ma fortunatamente il problema si è risolto da solo. Nel frattempo avevo perso il contatto con il gruppo davanti e la scia, quindi circa tre o quattro secondi. Ho dovuto recuperare da lì ed è stata una dura battaglia. Le vetture davanti hanno eseguito la sosta, quindi sono rimasto in pista per cercare di sopravanzarle. Abbiamo dato un’occhiata ai tempi e fortunatamente ha funzionato. Quindi, abbiamo ottenuti buoni punti e il massimo oggi, il quarto posto”.

Mark Webber
“Avremmo potuto raccogliere piu’ punti oggi, quindi è un po’ deludente, ma almeno ne abbiamo raccolti un po’. Abbiamo sbagliato la partenza e il primo giro. Ho perso molto tempo dietro Hulkenberg, sembrava passare ogni secondo del giro tagliando le chicane, ma i commissari gliel’hanno lasciato fare il che è stato frustrante. Alla fine l’ho passato ma ho perso molto tempo. Ho avuto una giornata migliore rispetto a Lewis e ho raccolto piu’ punti, ma Fernando ha vinto la gara. E’ positivo aver raccolto qualche punto, ma se ne vuole sempre di piu’. Sarebbe potuta andare peggio per noi oggi”.

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

8 commenti
  1. Beppe

    12 Settembre 2010 at 20:25

    Per noi Redbull,
    una gara opaca ma del resto era in preventivo; è stato quasi il massimo che si poteva ottenere da come si era messa la gara in partenza e data anche la scarsa potenza/affidabilità del motore Renault.
    Preoccupante ancora una volta le partenze mediocri dei piloti;
    Qualcuno mi spiega come ha fatto Vettel a fare quasi tutto il GP senza pit-stop?
    Button non avrebbe potuto adottare una simile tattica di gara?
    Per finire complimenti sinceri alla Ferrari ed alla sportività di Jenson Button.
    Hamilton che errore … …
    Beppe
    RedBull

  2. Beppe

    12 Settembre 2010 at 20:30

    Comunque non vi preoccupate più di tanto, oggi abbiamo incassato, per i prossimi GP la nostra lattina volante ritornerà a primeggiare (Vettel premettendo).

    Beppe
    RedBull

  3. Giangy_calaio

    13 Settembre 2010 at 07:30

    Si a singapore vince vettel e si mette a poki punti dal leader con alonso verso ottavo o nono posto

  4. Webberfan

    13 Settembre 2010 at 07:55

    Ma la Red Bull favorisce sempre il baby-viziato.
    Prima si incasina da solo con le mappature del motore e finisce dietro Webber. Se avessero utilizzato la stessa strategia anche per Mark, avrebbero finito 4° Webber e 5° baby-viziato.

  5. Beppe

    13 Settembre 2010 at 09:29

    Secondo il mio modesto parere il miglio pilota a Monza è stato Mark Webber.
    1 – unico top driver ad aver effettuato sorpassi;
    2 – mezzo meccanico non all’altezza ha saputo razionalizzare cio’ che aveva a disposizione senza strafare (vedi Hamilton);
    3 – è rimasto freddo anche in occasione di situazione difficili come i primi giri (era nono al primo passaggio);
    4 – gara condotta alla Niki Lauda.
    Ovviamente non considerato dai media abbagliati dal colore rosso.
    Spero che non mi deluda per i prossimi GP anche se non vincerà il modiale ha già fatto un ottimo campionato.

    Beppe
    RedBull

  6. Ingenuo

    13 Settembre 2010 at 09:57

    Ma veramente Webber se la sta giocando con Hamilton. E non saprei dire chi lo può vincere… e ricordiamoci che Hamilton tende a fare di tutto il buon lavoro fatto durante l’anno un solo maloppo e gettarlo alle ortiche l’ultima gara di campionato vedi 2007/08…

  7. Federico Barone

    13 Settembre 2010 at 12:02

    Per il titolo piloti:

    WEB è il favorito.
    Un pelo sotto HAM.
    Poi, ancora un gradino più in basso:
    VET, BUT ed ALO.

    Secondo me. Mi auguro che vinca l’australiano, in quanto credo che la combinazione Ferrari/Alonso non sia all#altezza del compito, quest’anno.

  8. maxleon

    18 Settembre 2010 at 21:28

    @Beppe: Vettel aveva una configurazione aerodinamica molto più carica, ed in una pista come Monza equivale a dire che rinunziando a velocità di picco molto elevate ha ottenuto un minor effetto scivolamento, che si traduce in un minor consumo delle gomme. Poi il presunto incasinamento con le mappature (Vettel ha detto che erano problemi di freni) in realtà credo sia stato un ordine di scuderia per consentire a Webber di passare davanti e cercare di superare Rosberg ed Hulkenberg, per poi stare davanti a loro nel momento in cui dovevano rientrare per il cambio gomme e dare quindi tempo a Vettel di passare davanti e guadagnare secondi preziosi. Le cose sono quasi andate così se Webber non avesse perso tempo dietro Hulkenberg forse avrebbe passato anche Rosberg, consentendo a Vettel di fermarsi prima.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati