Jules Bianchi – Una fondazione in suo nome aiuterà i giovani sportivi

Il progetto è stato voluto da papà Philippe e dal Principe Alberto di Monaco

Jules Bianchi – Una fondazione in suo nome aiuterà i giovani sportivi

Le feste sono sempre il periodo più triste per chi ha perso qualcuno di caro. Ne sa qualcosa Philippe Bianchi, papà del compianto pilota, scomparso lo scorso 17 luglio a seguito dei danni riportati nel noto incidente di Suzuka dell’ottobre 2014, che per mitigare il dolore ha deciso di dare vita ad un progetto importante per onorare la memoria di Jules.

“Con l’appoggio del Principe Alberto di Monaco, anche lui piuttosto sconvolto dall’accaduto, stiamo finalizzando la creazione di una fondazione” – ha dichiarato ad Auto Hebdo.

“In pratica allestiremo una mostra che raccoglierà i suoi kart, le monoposto, le foto e i video privati, oltre ad una boutique con vari gadget, il tutto per alimentare una raccolta fondi per aiutare, sotto ogni punto vista, gli sportivi di talento da noi scoperti o che ci verranno presentati in modo da farli crescere, unica via a mio parere per avere dei nuovi Senna, Prost o Schumacher – ha illustrato – Parallelamente abbiamo altresì voluto lanciare una marca di telai per kart dal nome JB17. Una cosa che mio figlio ripeteva avrebbe voluto fare se ne avesse avuto il tempo…”.

Intanto in questi giorni il 18enne monegasco Charles Leclerc, proprio grazie alla mediazione dal padre del driver di Nizza, è diventato uno dei giovani seguiti da Nicolas Todt.

Chiara Rainis

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati