Il cinese Qing Hua testerà la HRT a Silverstone

Il primi cinese in F1 esordirà a luglio nei test dei Giovani Piloti

Mentre l'indiano Karthikeyan è a rischio taglio, la scuderia spagnola vuole valutare il 24enne talento cinese, di cui si parla un gran bene e che potrebbe essere il pioniere di una generazione nuova di piloti orientali
Il cinese Qing Hua testerà la HRT a Silverstone

Il pilota cinese Ma Qing Hua proverà per la HRT a Silverstone nel mese di luglio, nei test per i Giovani Piloti previsti dalla FIA.

“Nelle ultime settimane abbiamo lavorato con Ma, come parte del nostro programma di sviluppo pianificato, nei circuiti di Valencia e Jerez con auto diverse e riteniamo che egli è pronto a prendere parte ai test dei Giovane piloti”, ha detto il team principal della scuderia spagnola, Luis Perez-Sala. “E’ molto professionale, ha un atteggiamento positivo, hamolto feeling con la vettura e, cosa più importante, è veloce. Abbiamo fede nella sua qualità e sono sicuro che farà un buon lavoro a Silverstone”.

La Formula Uno ha previsti quest’anno due test per i Giovani Piloti, uno a Silverstone e l’altro ad Abu Dhabi a novembre. Le squadre possono scegliere a quale prendere parte. Ma considerato che la HRT ha mancato i test al Mugello di inizio mese, utilizzerà le prove di luglio per sviluppare la vettura e a questo proposito, viste le difficoltà dell’indiano Narain Karthikeyan, non sarebbe impossibile ipotizzare un futuro in F1 a fine stagione per Qing Hua se i test fossero positivi.
“Spero di non essere l’ultimo cinese in F1 e che molti possano seguire le mie orme”, ha detto il 24enne orientale, che però ha natali olandesi. “Spero che con l’appoggio di tutti i miei connazionali, sia in Cina che altrove, l’impegno e il legame tra la mia nazione e il massimo degli sport motoristici diventi più forte ogni giorno”.

Lorena Bianchi

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

11 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati