Hamilton: “Dobbiamo sfruttare il nostro vantaggio attuale”

L'inglese determinato a recuperare a Sepang dopo il ritiro in Australia

Hamilton: “Dobbiamo sfruttare il nostro vantaggio attuale”

Lewis Hamilton si è detto determinato a non sprecare l’attuale vantaggio tecnico di cui gode la Mercedes sulla concorrenza. A Sepang spera di recuperare terreno dopo il ritiro nella prima gara in Australia. A Melbourne dopo la pole del sabato l’inglese è stato costretto al ritiro da un problema al motore mentre il suo compagno di squadra ha dominato la gara andando a vincere. Hamilton non si fa illusioni e sa che gli altri top team recupereranno terreno e cercherà di sfruttare al massimo al GP Malesia il vantaggio offerto dalla sua Mercedes.

“E’ assolutamente necessario capitalizzare la nostra forma attuale. Tutti gli altri stanno spingendo a fondo per rincorrerci e sicuramente non possiamo sederci e rilassarci. Dobbiamo continuare a spingere e provare a sviluppare la vettura come facciamo ogni anno, e sono certo che lo faremo. Sono sicuro che i team motorizzati da Renault e Ferrari torneranno competitivi durante la stagione quindi dobbiamo sfruttare al massimo questo momento. Stavo provando a farlo in Australia, ma proverò a guardare avanti. Non so quanto sia esattamente il nostro vantaggio ma so che Rosberg ha chiuso con 20 secondi di vantaggio, piuttosto impressionante. L’anno scorso abbiamo visto che Sebastian ha vinto qui ma era a 20 secondi a Melbourne”.

Hamilton è già a 25 punti da Rosberg ma per i bookmakers è ancora lui il favorito per il titolo: “Dipende da come la si vede. A me piace inseguire, quindi potrebbe essere un vantaggio per me. E’ bello sapere che non mi abbiano già escluso. Ci sono 18 gare. Non penso cambino tutto dopo una gara. Negli anni scorsi quando perdevi posizioni in gara, o tre, quattro, cinque punti, subentrava la preoccupazione. Quando ne perdi 25, il deficit è serio. In una gara puoi guadagnare molti punti. Spero che il nostro team non abbia più ritiri, difficili da recuperare”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

5 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati