Gran Premio del Giappone 2019: anteprima e orari del weekend

Diciassettesimo appuntamento del Mondiale

Gran Premio del Giappone 2019: anteprima e orari del weekend

Orari

Venerdì 11 ottobre
Prove Libere 1 03:00 – 04:30
Prove Libere 2 07:00 – 08:30

Sabato 12 ottobre
Prove Libere 3: 05:00 – 06:00
Qualifiche: 08:00 – 09:00 (differita su TV8 dalle 14:00)

Domenica 13 ottobre
Gara: 07:10 (differita su TV8 dalle 14:00)

La diretta esclusiva del Gran Premio è su Sky Sport F1, mentre per quanto riguarda i live e gli aggiornamenti, potete seguire il weekend di Suzuka sul nostro sito F1GrandPrix.

Gara Precedente

Nel Gran Premio di Sochi, Lewis Hamilton ha ottenuto l’82 esimo successo in carriera. A completare il podio l’altra Mercedes di Valtteri Bottas e Charles Leclerc. Un pronostico inatteso, dal momento che per l’intero weekend la Ferrari sembrava essere la favorita.

A concludere la top 10: Max Verstappen, Alex Albon, Carlos Sainz, Sergio Perez, Lando Norris, Kevin Magnussen e Nico Hulkenberg.

Ritiro di Sebastian Vettel, che aveva dominato la gara a causa di un problema alla parte ibrida. Il Gran Premio di Sochi ha messo ancora una volta nero su bianco le discrepanze all’interno della scuderia di Maranello, con il tedesco che ha disobbedito agli ordini del team di far passare Charles Leclerc.

Circuito

Nome: Suzuka International Racing Course

Luogo: Suzuka, Giappone

Costruzione: il tracciato di Suzuka fu inizialmente costruito nel 1962, all’interno di un luna park di proprietà della Honda, e sarebbe dovuto funzionare solamente come circuito per i test della casa giapponese. Negli anni ’80 però, la FIA decise di inserirlo nel calendario di Formula 1 al posto del tracciato del Fuji, accontentando in tal modo gli interessi della casa motoristica giapponese, che al momento stava dominando. Questo tracciato è considerato uno dei più tecnici al mondo, con curve velocissime e settori in cui la precisione del pilota riesce ancora a fare la differenza. Inoltre, Suzuka è l’unica pista del mondiale ad avere una conformazione ad otto.

Distanza a giro: 5,807km

Numero di curve: 18, nove a destra, nove a sinistra

Senso di marcia: a otto

Dati Tecnici:

Carico aerodinamico: Basso Medio Alto
Apertura del gas: 70% del giro
Consumo di carburante al giro: 1,84 kg/giro
Velocità massima: 320 km/h
Possibilità di safety car: 45%
Tempo di percorrenza della pit lane con sosta: 22 secondi
Possibilità di sorpasso: Facile Medio Difficile
Vincitori dalla pole position: 14 su 29 edizioni in questo tracciato
Peggiore posizione di partenza per un vincitore: diciassettesimo (Raikkonen 2005)

Particolarità del tracciato: oltre a essere una sorta di università della Formula 1, il tracciato di Suzuka mette davvero a dura prova i propulsori, con poco meno del 70% del giro a gas spalancato. Nell’arco di tutta la gara il motore compie ben 858.000 cicli, mentre i cambi di marcia per ogni giro sono 56, circa 3.000 per tutta la gara. La media oraria su questa pista si assesta sui 221 km/h.

Freni:

Categoria di circuito: Light Medium Hard
Numero di frenate: 11
Tempo speso in frenata: 12%
Energia dissipata in frenata durante il GP: 80 kWh
Carico totale sul pedale del freno durante il GP: 55.438 kg
Frenata più impegnativa: la nona staccata, alla curva 16

Zona DRS: sul rettilineo principale, tra la curva 18 e la curva 1, con detection point appena prima della curva 16

Gomme
Questi sono i treni di gomme scelti dai team per il Gran Premio di Suzuka. Scelte univoche per i tre top team per quanto concerne la gomma Hard (C1). Ferrari e Red Bull opteranno per gli stessi treni di gomme medie e soft. Mercedes invece è più conservativa per la mescola C3 ma disporrà di un set in più di gomme medie.

RECORD

Giro prova: 1:27.319 – L Hamilton – Mercedes – 2018
Giro gara: 1:31.540 – K Raikkonen – McLaren Mercedes – 2005
Distanza: 1h23:53.413 – F Alonso – Renault – 2006
Vittorie pilota: 6 – M Schumacher
Vittorie team: 9 – McLaren
Pole pilota: 8 – M Schumacher
Pole team: 9 – Ferrari
Migliori giri pilota: 4 – M Schumacher
Migliori giri team: 8 – Williams, McLaren
Podi pilota: 9 – M Schumacher
Podi team: 25 – McLaren

Albo d’oro

  1. 1976 M Andretti – Lotus Ford
  2. 1977 J Hunt – McLaren Ford
  3. 1987 G Berger – Ferrari
  4. 1988 A Senna – McLaren Honda
  5. 1989 A Nannini – Benetton Ford
  6. 1990 N Piquet – Benetton Ford
  7. 1991 G Berger – McLaren Honda
  8. 1992 R Patrese – Williams Renault
  9. 1993 A Senna – McLaren Ford
  10. 1994 D Hill – Williams Renault
  11. 1995 M Schumacher – Benetton Renault
  12. 1996 D Hill – Williams Renault
  13. 1997 M Schumacher – Ferrari
  14. 1998 M Hakkinen – McLaren Mercedes
  15. 1999 M Hakkinen – McLaren Mercedes
  16. 2000 M Schumacher – Ferrari
  17. 2001 M Schumacher – Ferrari
  18. 2002 M Schumacher – Ferrari
  19. 2003 R Barrichello – Ferrari
  20. 2004 M Schumacher – Ferrari
  21. 2005 K Raikkonen – McLaren Mercedes
  22. 2006 F Alonso – Renault
  23. 2007 L Hamilton – McLaren Mercedes
  24. 2008 F Alonso – Renault
  25. 2009 S Vettel – Red Bull Renault
  26. 2010 S Vettel – Red Bull Renault
  27. 2011 J Button – McLaren Mercedes
  28. 2012 S Vettel – Red Bull Renault
  29. 2013 S Vettel – Red Bull Renault
  30. 2014 L Hamilton – Mercedes
  31. 2015 L Hamilton – Mercedes
  32. 2016 N Rosberg – Mercedes
  33. 2017 L Hamilton – Mercedes
  34. 2018 L Hamilton – Mercedes

Gran Premio del Giappone 2019: anteprima e orari del weekend
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Anteprima

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati