Gran Premio del Brasile 2019: anteprima e orari del weekend

Ventesimo appuntamento del mondiale

Gran Premio del Brasile 2019: anteprima e orari del weekend

Orari

  • Venerdì 15 novembre
    Prove Libere 1: 15:00 – 16:30
    Prove Libere 2: 19:00 – 20:30
  • Sabato 16 novembre
    Prove Libere: 3 16:00 – 17:00
    Qualifiche: 19:00 – 20:00 (differita su TV8 dalle 21:30)
  • Domenica 17 novembre
    Gara: 18:00 (differita su TV8 dalle 21:30)

Il weekend sarà trasmesso in esclusiva su Sky Sport F1 HD ma potrete seguire il live delle sessioni con aggiornamenti in tempo reale anche sul nostro portale, F1GrandPrix.

Gara Precedente

Nel Gran Premio degli Stati Uniti, Lewis Hamilton ha conquistato il suo sesto titolo mondiale ma la gara è stata vinta da Valtteri Bottas; hanno completato il podio Lewis Hamilton e Valtteri Bottas. Quarta posizione per Charles Leclerc con un distacco importante sui vincitori mentre gara da dimenticare per Sebastian Vettel costretto al ritiro all’ottavo giro per la rottura di una sospensione.

Belle lotte nel centro griglia con il quinto posto di Alex Albon davanti a Daniel Ricciardo. Settimo e ottavo posto per le McLaren di Lando Norris e Carlos Sainz. A chiudere la top 10: Nico Hulkenberg e Daniil Kvyat.

Circuito

Nome: Autodromo Josè Carlos Pace

Luogo: Interlagos, San Paolo, Brasile

Costruzione: la zona sulla quale sorge oggi il tracciato di San Paolo venne inizialmente destinata a uso edilizio. Dopo poco tempo fu subito chiaro che a causa della conformazione del luogo non si sarebbero potute costruire case in quella zona, e così si decise di edificare un autodromo. La Formula 1 ha fatto per la prima volta tappa su questa pista grazie ai successi internazionali dell’idolo brasiliano Emerson Fittipaldi. Nel 1973 si tenne la prima edizione ufficiale del Gran Premio del Brasile, dopo due edizioni non ufficiali negli anni precedenti. Dopo alcuni anni di alternanza con Rio de Janeiro, con l’ascesa dell’idolo locale paulista Ayrton Senna, il Gran Premio del Brasile si è sempre tenuto a Interlagos, fino ai giorni nostri. Inizialmente, quando venne inaugurato, nel 1940, il circuito era lungo otto chilometri. Modificato nel 1990, ora misura circa quattro chilometri. Il tracciato si trova molto vicino a due laghi artificiali, che determinano un terreno molto sconnesso e causano le tante irregolarità dell’asfalto.

Distanza a giro: 4,309 km

Numero di curve: 15, dieci a sinistra e cinque a destra

Senso di marcia: antiorario

Dati Tecnici:

Carico aerodinamico: Basso Medio Alto
Apertura del gas: 50% del giro
Consumo di carburante al giro: 1,36 kg/giro
Velocità massima: 325 km/h
Possibilità di safety car: 40%
Tempo di percorrenza della pit lane con sosta: 23 secondi
Possibilità di sorpasso: Facile Medio Difficile
Vincitori dalla pole position: 14 su 35 edizioni su questo tracciato
Peggiore posizione di partenza per un vincitore: ottavo (Fisichella 2003)

Particolarità del tracciato: la rarefazione dell’aria su questa pista mette a dura prova il compressore, che deve lavorare ai massimi regimi. L’alto carico aerodinamico utilizzato da tutte le vetture a Interlagos rende l’uso dell’ala mobile un’arma importante. Il DRS infatti può far guadagnare ben oltre 15 km/h su entrambi i rettilinei sui quali può essere aperto. A ogni giro si effettuano circa 53 cambi di marcia, e si arriva alla cifra di 3.763 nell’arco dell’intera gara. La media oraria su questa pista è di circa 212 km/h.

Freni:

Categoria di circuito: Light Medium Hard
Numero di frenate: 7
Tempo speso in frenata: 17% del giro
Energia dissipata in frenata durante il Gp: 121 kWh
Carico totale sul pedale del freno durante il Gp: 57.439 kg
Frenata più impegnativa: la prima staccata alla curva 1

Gomme
Questi i treni di gomme scelti per il Gran Premio del Brasile. Scelte univoche per i piloti Ferrari e Red Bull mentre per quanto riguarda Mercedes, Lewis Hamilton è stato più conservativo con 1 solo set di gomme Hard rispetto a Valtteri Bottas. Il finlandese invece è stato più conservativo sulla scelta della gomma media. Entrambi disporranno degli stessi set di gomme soft.

Zona DRS: sul rettilineo principale, tra la curva 14 e la curva 1, con detection point appena dopo la curva 13, e sul rettilineo opposto tra la curva 3 e la curva 4, con detection point prima di curva 2.

RECORD

Giro prova: 1:07.281 – L Hamilton – Mercedes – 2018
Giro gara: 1:10.540 – V Bottas – Mercedes – 2018
Distanza: 1h28:01.451 – J Montoya – Williams BMW – 2004
Vittorie pilota: 6 – A Prost
Vittorie team: 12 – McLaren
Pole pilota: 6 – A Senna
Pole team: 11 – McLaren
Migliori giri pilota: 5 – M Schumacher
Migliori giri team: 10 – Williams, McLaren
Podi pilota: 10 – M Schumacher
Podi team: 31 – McLaren

Albo d’oro

  1. 1972 C Reutemann – Brabham Ford
  2. 1973 E Fittipaldi – Lotus Ford
  3. 1974 E Fittipaldi – McLaren Ford
  4. 1975 C Pace – Brabham Ford
  5. 1976 N Lauda – Ferrari
  6. 1977 C Reutemann – Ferrari
  7. 1978 C Reutemann – Ferrari
  8. 1979 J Lafitte – Ligier Ford
  9. 1980 R Arnoux – Renault
  10. 1981 C Reutemann – Williams Ford
  11. 1982 A Prost – Renault
  12. 1983 N Piquet – Brabham BMW
  13. 1984 A Prost – McLaren TAG
  14. 1985 A Prost – McLaren TAG
  15. 1986 N Piquet – Williams Honda
  16. 1987 A Prost – McLaren TAG
  17. 1988 A Prost – McLaren Honda
  18. 1989 N Mansell – Ferrari
  19. 1990 A Prost – Ferrari
  20. 1991 A Senna – McLaren Honda
  21. 1992 N Mansell – Williams Renault
  22. 1993 A Senna – McLaren Ford
  23. 1994 M Schumacher – Benetton Ford
  24. 1995 M Schumacher – Benetton Renault
  25. 1996 D Hill – Williams Renault
  26. 1997 J Villeneuve – Williams Renault
  27. 1998 M Hakkinen – McLaren Mercedes
  28. 1999 M Hakkinen – McLaren Mercedes
  29. 2000 M Schumacher – Ferrari
  30. 2001 D Coulthard – McLaren Mercedes
  31. 2002 M Schumacher – Ferrari
  32. 2003 G Fisichella – Jordan Ford
  33. 2004 J Montoya – Williams BMW
  34. 2005 J Montoya – McLaren Mercedes
  35. 2006 F Massa – Ferrari
  36. 2007 K Raikkonen – Ferrari
  37. 2008 F Massa – Ferrari
  38. 2009 M Webber – Red Bull Renault
  39. 2010 S Vettel – Red Bull Renault
  40. 2011 M Webber – Red Bull Renault
  41. 2012 J Button – McLaren Mercedes
  42. 2013 S Vettel – Red Bull Renault
  43. 2014 N Rosberg – Mercedes
  44. 2015 N Rosberg – Mercedes
  45. 2016 L Hamilton – Mercedes
  46. 2017 S Vettel – Ferrari
  47. 2018 L Hamilton – Mercedes

Gran Premio del Brasile 2019: anteprima e orari del weekend
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Anteprima

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati