GP Spagna: Alonso vince dominando la sua gara di casa

Raikkonen secondo, Massa terzo. Vettel solo quarto

GP Spagna: Alonso vince dominando la sua gara di casa

Fernando Alonso ha vinto dominando il GP Spagna di F1. Lo spagnolo della Ferrari dopo aver guadagnato due posizioni al via ha sfruttato l’ottimo passo gara della Rossa battendo Kimi Raikkonen (Lotus) e il suo compagno di squadra, Felipe Massa. Solo quarto Sebastian Vettel con la Red Bull davanti al compagno Mark Webber. Sesto posto per Nico Rosberg, scattato dalla pole con la Mercedes. Settimo Paul di Resta con la Force India davanti alle McLaren di Jenson Button e Sergio Perez. Daniel Ricciardo chiude la top 10 con la Toro Rosso.

Cronaca GP Spagna
Al via Rosberg ha mantenuto il comando davanti a Vettel che ha superato Hamilton, autore di una frenata al limite, e Alonso che ha subito superato all’esterno Raikkonen.

Lo spagnolo ha superato poco dopo anche Hamilton portandosi in terza posizione alle spalle di Vettel. Massa ha guadagnato due posizioni al via e al secondo giro ha superato Perez portandosi in sesta posizione a ridosso del gruppo di testa.

Distacchi ridottissimi nei primi giri. Hamilton al sesto giro ha iniziato ad accusare problemi di degrado e al settimo giro è stato superato da Raikkonen in quarta posizione. Webber, dopo una brutta partenza che l’ha visto precipitare in 11ma posizione, è stato richiamato ai box al settimo giro. Strategia copiata dalla Ferrari al nono giro per Massa.

Al decimo giro sono rientrati anche Alonso, Massa e Di Resta. Al passaggio successivo sono rientrati in contemporanea Rosberg, Vettel e Raikkonen.

Al rientro in pista, Vettel è stato superato da Alonso che si è buttato poi all’inseguimento di Rosberg. Distacchi ancora ridotto tra i leader con Alonso che al 13mo giro ha superato anche Rosberg. Il tedesco, in crisi con le gomme, ha subito l’attacco anche di Vettel e Massa che grazie alla strategia aveva superato Raikkonen.

Al 14mo giro Gutierrez, rimasto al comando per diversi giri con uno stint molto lungo a gomma media, ha ceduto la prima posizione ad Alonso rientrando ai box mentre Raikkonen ha a sua volta superato Rosberg.

La classifica classifica al 15mo giro vedeva Alonso, Vettel, Massa, Raikkonen, Rosberg, Webber, Perez, Di Resta, Ricciardo e Hamilton tra i primi 10.

Al 17mo giro Alonso ha iniziato ad incrementare il suo vantaggio su Vettel costantemente al ritmo di 6-7 decimi al giro portando il vantaggio oltre i 4 secondi al 19mo giro.

Al 20mo giro Massa è rientrato ai box per la seconda sosta dopo aver accusato problemi di graining all’anteriore sinistra, imitato da Webber. Al 21mo giro anche Alonso si è fermato per la sua sosta tornando in pista in quarta posizione.

Massa ha superato al 22mo giro in successione Perez e Ricciardo salendo in quinta posizione. La Red Bull ha aspettato troppo per la seconda sosta di Vettel e le due Ferrari ne hanno approfittato per guadagnare secondi su secondi sul tedesco. Vettel è rientrato al 25mo giro, superato da Raikkonen, dalle due Ferrari e da Rosberg. Il tedesco si è poi sbarazzato della Mercedes e Raikkonen è rientrato per la sua sosta al 27mo giro lasciando il comando alle due Ferrari di Alonso e Massa mentre anche Vettel lo sfilava mentre era ancora in corsia box.

Rosberg ha chiuso il secondo round di pitstop al 28mo giro precipitando in 11ma posizione.

Vettel non è riuscito a tenere il passo delle Ferrari accusando oltre 17 secondi di ritardo da Alonso al 32mo giro.

Al 33mo giro Vettel ha subito il sorpasso di Raikkonen che lo ha infilato alla prima curva.

Raikkonen è stato autore di un’ottima progressione e al 37mo giro si è portato a 3 secondi da Massa e a 17″ da Alonso. La Ferrari ha risposto facendo rientrare in successione ai box Alonso e Massa per montare gomme medie. Raikkonen si è quindi portato in testa migliorando ancora i suoi tempi con le gomme medium. Ma Alonso è riuscito a fare meglio e in pochi giri ha ripreso il finlandese superandolo al 39mo giro sul rettilineo principale sfruttando il DRS.

Vettel è rientrato per la terza sosta al 40mo giro lasciando la terza posizione a Massa.

Raikkonen è rientrato al 46mo giro per la sua terza sosta montando gomme hard e lasciando la seconda posizione a Massa.

Alonso è rientrato al 50mo giro e dopo una sosta velocissima (2″6) è tornato in pista con gomme hard ancora davanti a Massa e Raikkonen. Il finlandese si è però avvicinato rapidamente al brasiliano.

Massa è rientrato al 52mo giro, seguito da Vettel. Il brasiliano ha recuperato molti secondi sul finlandese a colpi di giri veloci. Il degrado delle gomme si è però fatto sentire anche per Massa che non è riuscito a ridurre il gap a meno di dieci secondi ed è stato quindi costretto ad accontentarsi del terzo posto. Alonso è andato quindi a vincere tra il boato del suo pubblico davanti a Raikkonen e Massa. Solo quarto Vettel davanti a Webber, quinto davanti a Rosberg, Di Resta, Button, Perez e Ricciardo

GP Spagna Formula 1 – Ordine di arrivo

Pos  Driver        Team 
 1.  Alonso         Ferrari
 2.  Raikkonen      Lotus-Renault
 3.  Massa          Ferrari
 4.  Vettel         Red Bull-Renault
 5.  Webber         Red Bull-Renault
 6.  Rosberg        Mercedes
 7.  Di Resta       Force India-Mercedes
 8.  Button         McLaren-Mercedes
 9.  Perez          McLaren-Mercedes
10.  Ricciardo      Toro Rosso-Ferrari
11.  Gutierrez      Sauber-Ferrari
12.  Hamilton       Mercedes
13.  Sutil          Force India-Mercedes
14.  Maldonado      Williams-Renault
15.  Hulkenberg     Sauber-Ferrari
16.  Bottas         Williams-Renault
17.  Pic            Caterham-Renault
18.  Bianchi        Marussia-Cosworth
19.  Chilton        Marussia-Cosworth
DNF  Vergne         Toro Rosso-Ferrari
DNF  van der Garde  Caterham-Renault
DNF  Grosjean       Lotus-Renault
Classifiche F1 Piloti e Costruttori, aggiornata a dopo il GP di Spagna, round 5:                

Piloti:                    Costruttori:             
 1.  Vettel         89        1.  Red Bull-Renault          131
 2.  Raikkonen      85        2.  Ferrari                   117
 3.  Alonso         72        3.  Lotus-Renault             111
 4.  Hamilton       50        4.  Mercedes                   72
 5.  Massa          45        5.  Force India-Mercedes       32
 6.  Webber         42        6.  McLaren-Mercedes           29
 7.  Di Resta       26        7.  Toro Rosso-Ferrari          8
 8.  Grosjean       26        8.  Sauber-Ferrari              5
 9.  Rosberg        22       
10.  Button         17       
11.  Perez          12       
12.  Ricciardo       7       
13.  Sutil           6       
14.  Hulkenberg      5       
15.  Vergne          1 

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

148 commenti

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati