GP Giappone, Rosberg e Liuzzi: Via libera dai commissari per la gara

GP Giappone, Rosberg e Liuzzi: Via libera dai commissari per la gara

A Nico Rosberg e Tonio Liuzzi è stato dato il via libera per correre nel Gran Premio del Giappone, nonostante il mancato tempo in qualifica.

Il pilota della Mercedes, Rosberg, non è riuscito a completare un giro dopo essere stato colpito da un problema idraulico nella fase iniziale. Cosi partirà dalla posizione 23.

“Nel mio primo giro in Q1, la squadra mi ha informato che ho avuto un problema e mi ha chiesto di tornare ai box”, ha spiegato Rosberg.

“Abbiamo cercato di risolvere il problema in tempo per permettermi di completare un giro, ma i sistemi idraulici sono molto complicati e non c’è stato abbastanza tempo. Così per la gara, ho una strategia promettente con tutte le nuove gomme che ho! provero’ a spingere per cercare di entrare nella top ten. Quello sarà il mio obiettivo domani. ”

Anche il pilota della HRT, Liuzzi, ha sofferto problemi tecnici che gli hanno impedito di girare in Q1.

Anche se l’italiano non ha fissato un tempo entro il 107 per cento per tutto il weekend, i commissari gli hanno permesso di correre domani.

GP Giappone, Rosberg e Liuzzi: Via libera dai commissari per la gara
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

17 commenti
  1. luca bacci(tifoso ferrari e schumacher)

    8 ottobre 2011 at 11:11

    veramente un peccato per rosberg.gli auguro una gara cone quella di schumy a spa.anche se su wuesto tracciato forse uns rimonta del genere e piú difficile

  2. Gian89 (tifoso McLaren)

    8 ottobre 2011 at 11:51

    Cioè… non capisco perché facciano correre Liuzzi che il suo miglior tempo è stato 1’41″097 nella FP3 (e quindi ben lontano dal 1’32” che fanno molti piloti)… Tolgano piuttosto la regola del 107% che già è come se non ci fosse!!
    In bocca al lupo comunque a Nico e spero in un suo rimontone 🙂

    • Samuele

      8 ottobre 2011 at 15:05

      Ma mi sa che da quando sono entrati sti nuovi team non vale piu. Perchè le HRT credo sono andate sempre oltre il 107% .

      • Mattia

        8 ottobre 2011 at 18:18

        A dir la verità è da quest’anno che hanno rimesso la regola del 107% (infatti in Australia le HRT non hanno corso).

  3. vincenzo

    8 ottobre 2011 at 13:05

    e che ci sta a fare il 107%? Liuzzi quando mai ha girato in questo weekend?

  4. Samuele

    8 ottobre 2011 at 15:00

    Porca miseria.. Liuzzi sarà costretto a partire dal fondo!

    • Super Vettel

      8 ottobre 2011 at 15:34

      ah ah bella questa come se non partisse sempre dietro ….mi spiace tanto per Rosberg ma purtroppo questa è la fine che fanno tutti i compagni di squadra del nonno , chissà perchè tutti guai meccanici capitano tutte ai poveri Herbert , Barrichello , Irvine etc etc

      • Mattia

        8 ottobre 2011 at 18:19

        Infatti il motore rotto a Montecarlo e la ruota avvitata male nelle qualifiche in Belgio non erano sulla macchina di Schumacher…

      • Samuele

        8 ottobre 2011 at 20:26

        Guardate.. Non è una pensata ma un fatto certo:

        Le vetture di due piloti GENERICI di un QUALUNQUE team sono sempre diverse, dall’assetto ai dischi dei freni, alla frizione,..

        questo perchè hanno stili di guida differenti oppure semplicemente (e intelligentemente) si vogliano provare componenti diverse (una collaudata e un’altra piu innovativa, forse piu performante, ma un’incognita) così da analizzarne il rendimento durante la gara.

        Poi è anche vero, se si dispone di un singolo pezzo nuovo e piu performante, lo si installa sulla vettura del pilota di punta.. ma sempre Intelligentemente.

        Ma dalla fabbrica non credo proprio escano pezzi buoni per la vettura del primo pilota e pezzi piu scadenti per svantaggiare il secondo pilota.. sarebbe contro il loro interesse.

        Poi sull’affidabilità è interesse del team comunque portare a termine Entrambe le auto, anche quella “meno performante”.

  5. Randy

    8 ottobre 2011 at 17:08

    Sono convinto che Nico farà una gran gara! E se arrivasse davanti a quello str..zo del suo compagno di squadra sarò davvero raggiante!

    • Super Vettel

      8 ottobre 2011 at 17:13

      Randy sei un mito finalmente qualcuno che ne capisce di F1

      • Randy

        8 ottobre 2011 at 17:52

        Ti ringrazio. molti che scrivono qui non sarebbero d’accordo. Seguo la F1 fin dagli anni 70. Ero solo un ragazzino quando un lampo nero-oro sfrecciava sulle stradine di montecarlo con il mio pilota preferito da sempre con quel casco particolare blu con la visiera gialla da pilota motocross! Ronnie Peterson! Non vinse mai il mondiale ma per me fu il più grande in assoluto! quando morì a monza nel 78 piansi 3 giorni. da allora cerco il suo successore. Rosberg (padre) Mika Hakkinen (splendido il suo soprpasso a Spa sul calzolaio str.zo) ho pensato che il fantasma di Ronnie fosse sulla Mclaren di Mika ma sarei stato ingiusto nei suoi confronti, poi Raikkonen (forse come carattere il più vicino) e poi Rosberg figlio anche se tedesco lo considero di scuola nordica come guida. speriamo che riesca a valorizzarsi come merita.

  6. Darkzoe

    8 ottobre 2011 at 20:25

    Randy forse il trauma ti ha segnato gravemente per di più ti sei trovato il giusto compagno Super Vetter …. Già il nome dice tutto ……

    • Super Vettel

      8 ottobre 2011 at 21:21

      ma penso al tuo nonno alias Schummy che ha bisogno degli occhiali da vista per tutti gli errori che sta facendo.

    • Ciccio

      9 ottobre 2011 at 02:12

      Bboni…

    • Randy

      9 ottobre 2011 at 11:13

      E tu Darkzoe dov’eri nel 78 allora? Io posso dire di aver subito un trauma nella vita….tu che scusa hai? Sei così dalla nascita?

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati