GP d’Italia, Felipe Nasr: “E’ davvero un peccato non essere riusciti ad arrivare in Q2”

In casa Sauber c'è rammarico per non essere passati alla seconda manche delle qualifiche

GP d’Italia, Felipe Nasr: “E’ davvero un peccato non essere riusciti ad arrivare in Q2”

La qualifica della Sauber è terminata subito in Q1, con Felipe Nasr in diciottesima posizione e Marcus Ericsson subito dietro, per il team svizzero comunque c’è la parziale consolazione per essersi messo dietro entrambe le Renault.

Marcus Ericsson – 19°: “E’ stata una qualifica deludente. Il Q2 era il nostro obiettivo ed oggi era possibile. Per me, l’equilibrio della macchina è un pò cambiato dalla FP3 alla qualifica. Faticavo ed avevo più sovrasterzo e questo mi ha reso la vita difficile nel cercare di fare un giro buono. Inoltre mi è costato anche un pò di tempo sul giro che sarebbe stato sufficiente per uscire in Q1. Per la gara sarà importante gestire le gomme.”

Felipe Nasr – 18°: “E’ davvero un peccato non essere riusciti ad arrivare in Q2 oggi poichè penso fosse possibile. Ho avuto un buon primo stint in Q1 e sapevo di poter migliorare col secondo set di pneumatici. E’ stato un buon giro ma sfortunatamente ho perso un pò di potenza dal motore alla uscita di Lesmo nel mio ultimo tentativo e questo ha compromesso il mio giro. In ogni caso dobbiamo guardare il lato positivo in quanto abbiamo fatto un piccolo passo in avanti per quanto concerne l’aereodinamica.”

Stefano Rifici (@SedyBenoitPeace)

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati