Formula 1 | Ricciardo sul contatto Hamilton-Verstappen: “Lewis troppo aggressivo alla Copse”

"Hamilton non ha considerato la perdita di carico generata dall'aria sporca della vettura di Verstappen", ha aggiunto

Ricciardo ha analizzato il contatto tra Hamilton e Verstappen
Formula 1 | Ricciardo sul contatto Hamilton-Verstappen: “Lewis troppo aggressivo alla Copse”

Intervistato media sul contatto tra Lewis Hamilton e Max Verstappen durante l’ultimo Gran Premio di Gran Bretagna, decimo appuntamento del mondiale 2021 di Formula 1, Daniel Ricciardo ha precisato come le maggiori responsabilità siano da imputare al sette volte Campione del Mondo della Mercedes, visto che quest’ultimo, a suo modo di vedere, ha affrontato l’ingresso della Copse in maniera troppo “ottimista”.

Secondo l’australiano della McLaren, l’inglese, non appena entrato nella scia dell’olandese, ha reso parecchi punti di carico sulla propria W12, aspetto che l’ha portato a “scivolare” verso l’esterno e quindi a toccare la posteriore del diretto concorrente per il titolo della Red Bull.

“Tutti sappiamo come le attuali Formula 1, quando si trovano ruota a ruota, perdano carico aerodinamico, diventando estremamente difficili da guidare”, ha affermato il pilota della McLaren. “Lewis si trovava nell’aria sporca generata dalla Red Bull di Max, per cui avrebbe dovuto considerare questa variabile”.

“Invece è entrato in curva in una maniera troppo aggressiva rispetto al grip a sua disposizione”, ha proseguito. “Ovviamente non lo ha fatto apposta, però, impostando in quel modo la traiettoria, ha finito per speronare la RB16B. Il risultato è stato quel contatto con Verstappen”.

“È un peccato che siano arrivati così appaiati in quella zona del tracciato ed è ancora più un peccato il fatto che a concludere in duello tanto spettacolare sia stato un impatto così violento contro le protezioni. L’importante, però, al di là di tutto, è che Max stia bene”, ha concluso l’australiano.

Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati