Formula 1 | Racing Point, Perez sul dualismo con Ocon: “Più veloce in qualifica, ma in gara facevo la differenza”

"Ho sovrastato il mio compagno di squadra, eppure tutti parlano sempre di lui", ha dichiarato il messicano

Formula 1 | Racing Point, Perez sul dualismo con Ocon: “Più veloce in qualifica, ma in gara facevo la differenza”

Parlando ai microfoni di motorsport.com, Sergio Perez è tornato sul dualismo interno con Esteban Ocon, sottolineando come la scorsa stagione abbia messo in mostra un grandissimo equilibrio tra sue prestazioni e quelle del francese, neo terzo pilota della Mercedes.

Ecco le parole di Sergio Perez: “E’ come se le persone si fossero abituate alle mie prestazioni. Quando ho esordito tutti parlavano di me come se fossi un predestinato, esattamente come oggi capita spesso con Ocon. Nel 2017 sono stato il migliore a centro gruppo e nella storia ho sempre battuto i miei compagni di squadra. Penso che i risultati parlino chiaro”.

Sul confronto diretto col francese ha aggiunto: “E’ stato più veloce di me in qualifica, anche se con un margine molto ristretto. La differenza tra me e lui era inferiore al decimo di secondo. Al contrario, però, in gara sono stato superiore, visto che ho conquistato molti più punti e ottenuto migliori risultati. Diciamo che è stata una lotta molto serrata”.

“Durante questa stagione, se proprio devo essere onesto, non ho avuto un grande feeling con la monoposto”, ha proseguito. “Ho sofferto tutto l’anno col bilanciamento, ma sono sempre riuscito a gestire questo problema in gara. Non voglio sminuire le performance di Esteban in qualifica, visto che dipende da me estrarre il massimo potenziale dalla vettura, ma negli anni scorsi sono riuscito a essere più efficace al sabato. Probabilmente mi sono concentrato troppo sulla gara”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati