Formula 1 | McLaren, Alonso: “Settimana estremamente interessante”

"Honda? Era giusto cambiare dopo gli ultimi tre anni"

Formula 1 | McLaren, Alonso: “Settimana estremamente interessante”

Nella classifica press conference riservata ai piloti, Fernando Alonso ha commentato le novità dell’ultima settimana, parlando dei recenti test con vetture “extra F1” e delle aspettative per la stagione 2018. Secondo lo spagnolo, Renault potrà dare una grossa mano alla risalita della Scuderia di Woking, fornendo una power unit all’altezza della competizione. Nessuna info, invece, per quello che riguarda un possibile impegno a Le Mans: Alonso non ha voluto sbilanciarsi, sottolineando come nessuna decisione sia stata ancora presa.

Ecco le parole di Alonso: “Non è stato diverso rispetto a quando pratico il kart e altre attività, ma è stato molto divertente e interessante, specialmente provare la macchina per Daytona. Era importante fare un test prima di andare lì. E’ stata una giornata abbastanza produttiva e guidare quelle vetture è uno spettacolo. C’è poca elettronica e bisogna fare affidamento sul proprio talento. Per quanto riguarda Le Mans, invece, spero di poter partecipare presto, ma non ci sono novità. Prima o poi andrò, ma quando non lo so”.

“Sono due sfide personali e due macchine diverse” ha aggiunto sulle attività extra Formula Uno. “La settimane prima del test ti inviano molte informazioni sulle impostazioni della macchina. Cose che devi studiare per generare gli automatismi necessari nella tua testa e non perdere tempo. Entrambe richiedono uno stile di guida diverso e sono importanti i feedback degli altri piloti. La Ligier è una macchina relativamente semplice da capire, ma la Toyota è impressionante per tutti i sistemi di controllo di cui dispone. Ci sono molte cose da imparare. In generale mi sono adattato abbastanza bene ed è stato bello condurre questi due test”.

Ha proseguito parlando della McLaren e della nuova collaborazione con Renault: “Con loro mi sento a casa. Sono una grande squadra, ma soprattutto una famiglia. Hanno un ottimo motore e sono certo che insieme faremo delle belle cose l’anno prossimo. Red Bull è riuscita a vincere delle gare quest’anno e sono certo che con un buon lavoro riusciremo a metterci al passo dei top. Su Honda invece non c’è molto da aggiungere: avevamo delle aspettative e non sono andate a buon fine. Dopo tre anni siamo ancora in bilico per lottare all’interno della zona punti. Sicuramente miglioreranno, ma era il momento giusto per provare una nuova sfida”.

Roberto Valenti

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

3 commenti

Articoli correlati

News F1

F1 | Fernando Alonso, l’ultimo cavaliere del rischio…

Lo spagnolo è un pilota d'altri tempi, pronto a lasciare le "comoda" F1 per cimentarsi in gare anche più pericolose. Il suo è un inno al motorsport.
E’ noia o passione? E’ amore o trasgressione? Ossigeno oppure evasione? Fernando Alonso ormai non è più soltanto il noto