Formula 1 | Ayrton Senna: il ricordo di una Leggenda

Ventotto anni fa ci lasciava il compianto Campione brasiliano: il nostro ricordo

Formula 1 | Ayrton Senna: il ricordo di una Leggenda

Per ogni appassionato di questo meraviglioso sport, il 1°maggio 1994 è una data che difficilmente viene dimenticata. Ventotto anni fa infatti, nella curva del Tamburello dell’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola, perse la vita uno dei piloti più amati nella storia della Formula 1: Ayrton Senna.

Prima di parlare del Campione brasiliano però, riteniamo sia giusto menzionare Roland Ratzenberger che fu vittima di un terribile incidente il giorno prima, durante la qualifica del Gran Premio di Imola. Aveva 34 anni, la stessa età di Ayrton, non era conosciuto a molti ed era solo alla sua terza gara in Formula 1. Il violento impatto nella curva intitolata a Gilles Villeneuve gli fu fatale e purtroppo il suo incidente non ebbe una risonanza così forte da far annullare il Gran Premio.

E’ vero, il nome dell’austriaco non rientra tra i grandi campioni ma chi indossa un casco e va al massimo rischiando la vita per inseguire un sogno, va rispettato e ricordato, sempre.

E si arrivò così alla domenica di quel 1°maggio con il volto triste e quasi rassegnato di Senna sulla griglia di partenza, determinato però a vincere e mostrare la bandiera austriaca che portava con sè nell’abitacolo, per rendere omaggio al suo collega scomparso.

Purtroppo Ayrton non potè sventolare quella bandiera.

La sua corsa sulla vita terrena, terminò nella curva del Tamburello, lasciando tutto il mondo attonito, consapevole di aver perso un fantastico Campione e un uomo straordinario. Nel corso della storia della Formula 1, si sono susseguiti tanti piloti vincenti ma la magia di Ayrton è stata quella di entrare nel cuore di tantissime persone, anche quelle che non hanno vissuto le sue gesta in prima persona ma che l’hanno conosciuto dopo quel triste weekend di Imola ’94 e continuano a mantenere vivo il suo ricordo.

E forse, tra i tre titoli mondiali, le vittorie e gli innumerevoli record, questa è la vittoria più bella.

“Pensi di avere un limite, così provi a toccare questo limite. Accade qualcosa. E Immediatamente riesci a correre un po’ più forte, grazie al potere della tua mente, alla tua determinazione, al tuo istinto e grazie all’esperienza. Puoi volare molto in alto”.

Continua a volare in alto Ayrton, non ti dimenticheremo!

2.5/5 - (11 votes)
Motorionline.com è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News,
se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie
Seguici qui
Leggi altri articoli in Amarcord

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati