Ferrari, Raikkonen soddisfatto: “Il podio era il massimo che potevamo ottenere”

Ferrari, Raikkonen soddisfatto: “Il podio era il massimo che potevamo ottenere”

Nel GP di Russia la cosa migliore Kimi Raikkonen l’ha fatta a cavallo dell’unico pit-stop di gara, quando è riuscito a sfruttare al massimo la vita della mescola supersoft per riuscire a scavalcare la Williams di Bottas che era rimasta “imbottigliata” nel traffico dopo la sosta.

Raikkonen, superato Bottas in staccata nei primissimi giri, si era fatto sorprendere e quindi ripassare dal pilota della Williams subito dopo la safety car, al momento della ripartenza. Non solo; nel tentativo di riprendersi la posizione sul connazionale, Kimi veniva beffato anche da Hamilton, scivolando al quarto posto. Non proprio un inizio da Iceman, tutt’altro.

Per fortuna il pilota scandinavo ha trovato dopo poco il giusto feeling con auto e gomme, mettendo le cose a posto con la strategia, pronto a prendersi di forza un podio poi legittimato con un ottimo passo gara. Un ritmo, quello della Ferrari, nettamente migliore di quello della Williams, sebbene lontano (anni luce su questa pista) da quello sciorinato da una imprendibile Mercedes. Ecco perché Kimi è apparso visibilmente soddisfatto per il terzo posto finale, il secondo podio conquistato in quattro gare per lui.

“Nel complesso non è stato un fine settimana facile, ma oggi abbiamo cercato di ottenere il massimo ha spiegato il pilota finlandese – Grazie ad una buona partenza sono stato in grado di guadagnare la seconda posizione ma poi, come accaduto l’anno scorso, dopo la Safety-car non sono riuscito a tenere dietro la Williams sul rettilineo. A quel punto ho cercato di riprendermi la posizione, ma Hamilton mi ha passato. Così abbiamo deciso di ritardare il cambio gomme per cercare di recuperare terreno e abbiamo fatto un buon lavoro. La macchina si è comportata molto bene per tutta la gara, anche se siamo stati costretti a risparmiare carburante e questo ha rallentato i nostri tempi sul giro. Il terzo posto di oggi è quello che siamo stati in grado di ottenere, ma non è l’ideale perché noi vogliamo finire davanti con entrambe le vetture. E’ un peccato non poter lottare per la vittoria, ma dopo questo risultato continueremo a lavorare per trovarci in una posizione migliore”.

Antonino Rendina


Ferrari, Raikkonen soddisfatto: “Il podio era il massimo che potevamo ottenere”
Vota questo Articolo
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

2 commenti
  1. 1ferrari2

    1 maggio 2016 at 23:22

    Scandalosooooo

  2. ChrisAmon

    2 maggio 2016 at 12:20

    La capacità di analizzare le corse di certi soggetti da playstation è semplicemente ridicola….

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

News F1

F1 | Renault, Ocon in pista nei test di Abu Dhabi

Il francese, che dal prossimo anno dividerà il box con Ricciardo, ha avuto il via libera per chiudere in anticipo il contratto con Mercedes
Esteban Ocon sarà in pista con la Renault nei test Pirelli di Abu Dhabi che si svolgeranno sulla pista di