Ferrari: a Barcellona miglior piazzamento in qualifica della stagione

Ferrari: a Barcellona miglior piazzamento in qualifica della stagione

Miglior piazzamento in qualifica per una Ferrari 150° Italia in questa stagione grazie al quarto posto di Fernando Alonso mentre Felipe Massa ha ottenuto l’ottavo tempo: questa la sintesi delle prove ufficiali del Gran Premio di Spagna di F1 per i piloti della Ferrari. Entrambi i piloti hanno usato lo stesso numero di treni di gomme: uno di prime e uno di option in Q1, uno di option in ciascuna delle due rimanenti sessioni.

“Questo sport non finisce mai di sorprendere! Stamattina abbiamo avuto la peggior FP3 dell’anno, con entrambe le macchine in grande difficoltà e poi ci ritroviamo a commentare il miglior piazzamento in qualifica” ha commentato Stefano Domenicali.

“Certo, questo quarto posto è arrivato grazie ad una prestazione incredibile di Fernando, autore di un giro di Q3 semplicemente strepitoso: è un’ulteriore dimostrazione, semmai ce ne fosse bisogno, della validità della nostra scelta di legarci a lui così a lungo termine. Felipe non è riuscito a trovare il bandolo della matassa con l’assetto e si è piazzato in quarta fila. Fino ad oggi abbiamo visto che il nostro passo di gara è migliore rispetto alla prestazione in qualifica: speriamo che continui così e che domani si possa riuscire a portare a casa un bel risultato. Sarebbe importante per la squadra e per tutti i nostri tifosi, che qui sono numerosissimi grazie soprattutto alla presenza di Fernando” ha aggiunto Domenicali.

“Un gran giro da parte di Fernando, che è riuscito a fare tutto in maniera perfetta, senza la minima sbavatura. E’ stato bravissimo e questo piazzamento è in buona parte merito suo” ha spiegato Pat Fry.

“Abbiamo cercato di gestire nella maniera migliore l’uso delle gomme in qualifica, senza prendere rischi all’inizio in Q1 ma poi rimanendo nel box in Q2 in modo da avere la possibilità di giocare le nostre carte in Q3 con un treno di gomme option nuovo. Abbiamo portato tante novità qui ma anche gli altri lo hanno fatto così sembra che i distacchi non siano tanto cambiati: dobbiamo fare ancora meglio per recuperare rispetto ai migliori” ha aggiunto Fry.

“Una pista come questa esalta le vetture che hanno tanto carico aerodinamico: lo si vede molto bene analizzando i tempi migliori nei singoli settori. La nostra macchina è competitiva nel primo ma paga tantissimo negli altri due. E’ lì che dobbiamo migliorare. Per quanto riguarda la gara di domani molto dipenderà dalla durata delle gomme e dalla gestione del momento in cui effettuare il cambio degli pneumatici. Il lavoro ai box sarà tanto e tutti dovranno dare il massimo per essere perfetti, piloti inclusi” ha concluso Fry.

Leggi altri articoli in Gran Premi

Lascia un commento

9 commenti
  1. Fernando

    21 Maggio 2011 at 17:43

    “… Massa non ha trovato il bandolo della matassa con gli assetti…”.
    Caro Presidente Montezemolo, come dice il buon Domenicali, Massa non trova il bandolo della matassa con gli assetti (soprattutto con la testa) da quando ha avuto il grave incidente in Ungheria.
    Dare per scontata con le sue parole la riconferma di Felipe, significa non avere più due vetture competitive in pista.
    I fatti, ormai, parlano impietosamente contro Felipe. Credo sia più conveniente fargli cambiare aria…

  2. Tommaso

    21 Maggio 2011 at 17:44

    Fernando ha fatto un giro CLAMOROSO, lo ammetto pur non essendo affatto un suo tifoso, però la cosa che mi lascia perplesso è un’altra: nonostante questa sua grande prestazione, si piazza a un secondo dalla pole, in quarta posizione, l’altra Ferrari, che probabilmente rispecchia i veri valori della macchina, è ottava, staccata non so di quanto. Invece i vari dirigenti del team sono tutti soddisfatti: ragazzi, ma la ferrari dovrebbe essere soddisfatta per ben altro che essere in quarta posizione a un secondo dalla pole… o sbaglio io?

  3. Alex. (tifoso WILLIAMS)

    21 Maggio 2011 at 17:57

    Secondo qualche tifoso Ferrari ancora sufficentemente poco sportivo, oggi, con i vai aggiornamenti, sareste dovuti essere qualche decimo sotto le RB, secondo altri invece, ieri dicevano che la rossa è la seconda forza del mondiale….
    Invece di dire sciocchezze, ringraziate uno stratosferico Alonso, che ha tirato fuori dal cilindro un giro da manuale…

  4. Turez

    21 Maggio 2011 at 17:59

    @ Tommaso
    In teoria dovrebbe essere così..sei la Ferrari e sei CONDANNATA a vincere ogni anno sennò è una delusione..gli altri team McLaren,RedBull,Mercedes etc etc. possono tranquillamente fare annate no,nessuno si scandalizza..la Ferrari dve cercare di essere sempre al top..ma in questo sport dove le regole sono ad interpretazione,dove si cambiano da un giorno all’altro..dove devi ripartire da zero ogni anno e spendere vagonate di milioni,non è sempre facile..la Ferrari ha questa “croce”..gli altri,rimaranno ” gli altri” e si alternano anno dopo anno…è la verità..per questo sta antipatica e ci sono gli antiferraristi e cose del genere.Essere i più famosi e più vincenti porta a queste pressioni!

  5. Enrico

    21 Maggio 2011 at 17:59

    Domenicali, quest’uscita dimostra quanto tu non abbia il polso della situazione… Inginocchiati al giro strepitoso di nando, perchè un pilota normale come massa non stava nelle prime 3 file manco morto… Meno male che alonso c’è!

  6. maxfunkel

    21 Maggio 2011 at 19:22

    @alex
    ok ok Alonso ha fatto un giro stratosferico, ma se non hai comunque una macchina ad un certo livello non credo che l’essere fenomeno possa supplire tutto… La Ferrari sta crescendo, e questo risultato ne è un’altra dimostrazione… ci vorrà ancora qualche gara, ma il fatto che abbiano presentato nuove ed inedite soluzioni dimostra che il lavoro c’è…

  7. Alex. (tifoso WILLIAMS)

    21 Maggio 2011 at 19:27

    @ Maxfunkel

    Si, indubbio…!
    Anche se il vero potenziale della Ferrari è quella di Massa…
    Vedremo domani…! 😉

  8. PaoloF

    21 Maggio 2011 at 22:48

    Il potenziale della Ferrari non è quello della macchina di Massa, quello è il suo potenziale.
    Alonso ha fatto un giro stratosferico, ma se uno capisce un pò di F1, sa che al massimo si possono tirare via 3/4 decimi facendo tutti i settori perfetti, quindi la Ferrari è più o meno a 1,3/1,4 secondi dalla Rb in qualifica, in gara il distacco sarà di 3/4 decimi, a parità di gomme.
    Purtroppo con poca benzina la 150 proprio non si guida, ma Alonso che è un guerriero, almeno ci prova.

  9. dx

    22 Maggio 2011 at 11:46

    straquoto Tommaso!!!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati