Felipe Massa: “Il mio futuro dipenderà dai risultati di quest’ anno”

Felipe Massa: “Il mio futuro dipenderà dai risultati di quest’ anno”

Il futuro di Felipe Massa passa dal presente. Alla fine del 2012 terminerà il contratto che lega il pilota brasiliano alla Scuderia Ferrari ma la conseguente pressione che questa scadenza comporta non sembra scalfire la rinnovata sicurezza di Felipe.

“So bene che la prima parte della stagione sarà in un certo senso più importante della seconda” – ha detto – “Quando saremo a metà campionato parleremo del mio futuro per vedere se ci sarà la possibilità di continuare a lavorare con la Ferrari. La cosa più importante sono i risultati: se arrivano, fare le scelte per il futuro sarà molto più semplice e non avrebbe senso cambiare una situazione di cui tutti saremmo contenti.”

“Io voglio leggere sui giornali che Felipe è tornato a lottare per il vertice e, per farlo, abbiamo bisogno che tutto sia a posto: se avremo una buona macchina allora so che posso lottare per il titolo, come ho già fatto in precedenza” – ha proseguito il pilota di San Paolo – “Dal 2008 non è cambiato nulla: dopo il mio incidente sono sempre lo stesso. Certo, mi pesa non vincere da tanto tempo e voglio tornare fortemente al successo: resto però tranquillo perché so quali siano le mie capacità e sono preparato al 100% per reggere una pressione che fa parte da sempre del mio lavoro.”

Felipe si è detto contento dei nuovi arrivi, soprattutto di quello dell’ex Direttore Tecnico di Bridgestone Motorsport Hirohide Hamashima: “E’ un ingegnere di grande esperienza e poter contare su di lui è molto positivo sul fronte della conoscenza di come lavorano le gomme. Pat Fry sta lavorando molto bene: anche lui è molto esperto e bravissimo nella riorganizzazione della squadra.”

Leggi altri articoli in Eventi

Lascia un commento

16 commenti
  1. Beppe (tifoso RedBull)

    12 Gennaio 2012 at 19:28

    Hirohide Hamashima: “E’ un ingegnere di grande esperienza e poter contare su di lui è molto positivo sul fronte della conoscenza di come lavorano le gomme”.
    Fantastico, Felipe dopo un anno non ha ancora capito il comportamento dei pneumatici italiani.

    Chissà quest’anno quale alibi si inventerà visti i risultati eclatanti ottenuti soprattutto confrontandoli con il suo team mate.

    “Io voglio leggere sui giornali che Felipe è tornato a lottare per il vertice.”
    A parole è forte ma in pista …. …., ma sii l’importante è che non venga abbandonato dal suo trend di markentig sudamericano.
    Pedro Diniz oggi avrebbe ottenuto gli stessi risultati guidando una Ferrari.

    Beppe

  2. anonimo

    12 Gennaio 2012 at 20:16

    Massa non ha capito,i risultati per lui non ci saranno ma non perche’lui non e’capace,ma perche’a qualcuno fa piu’comodo cosi’….

    • Beppe (tifoso RedBull)

      12 Gennaio 2012 at 21:00

      Beh sinceramente vedi i risultati ottenuti in altri team soprattutto in Sauber con il ns. Giancarlo Fisichella e ti accorgerai che la storia non è così come pensi.

      Beppe

      • Dado (forza Vettel)

        13 Gennaio 2012 at 09:15

        C’è stato un periodo in cui Massa non era certamente un fermo. Ora, purtroppo, per vari motivi, la sua storia in Ferrari è finita… per me dovrebbe provare a cambiare team nel 2013, per rivitalizzarsi…

  3. Beppe (tifoso RedBull)

    13 Gennaio 2012 at 10:10

    Ricordo i pochi sprazzi di lucentezza di questo pilota:
    1 – vittorie negli anni d’oro dei GP BRASILE e TURCHIA;
    2 – partenza splendida GP UNGHERIA 2008.

    Memorabili i famosi infiniti testacoda di Silverstone, forse detiene ancora il record.

    Buon pilota ma nulla di più, imparagonabile nei confronti di Kimi Raikkonen e Fernando Alonso (per non parlare di Schumacher).
    Questo sarebbe un grande pilota?

    Beppe

    • luca bacci(tifoso ferrari e schumacher)

      13 Gennaio 2012 at 11:13

      i testa coda di Silverstone sono stati memorabili. Povero massa

    • m8

      14 Gennaio 2012 at 22:38

      i testacoda di silverstone erano la dimostrazione delle sue abilita

  4. Polemiche Blog

    13 Gennaio 2012 at 16:50

    Putroppo solo giustificazioni economiche hanno fatto tenere massa tutti questi anni. Nessun presidente o team principal lo avrebbe continuamente confermato (favorino Nicolas Todt..e indirettamente papà todt..)
    La Ferrari sono 2 anni che tira fuori un bidone non c’è che dire, ma con quel bidone alonso va sul podio. Non ha + scuse.

  5. Haggar

    13 Gennaio 2012 at 17:49

    aaaaaaaaa finalmente qualcuuno al vertice ferrari gli ha esplicitamente detto che è diventato una mezza schifezza di pilota e che deve cacciare le palle per rimanere in rosso. Meglio tardi che mai……. AVANTI RITORNA QUELLO DI TRE ANNI FA’!!!! DEVI VINCERE!!!!

  6. Frenk

    13 Gennaio 2012 at 21:04

    Ho più volte rimproverato a Massa di non avere le palle,ma mi auguro ancora una volta che questo ragazzo si faccia valere.

  7. ziwa

    14 Gennaio 2012 at 09:11

    Beh caro Felipe allora comincia pure a cercarti un altra squadra,magari alla Marussia hanno bisogno!

  8. nino

    14 Gennaio 2012 at 22:37

    è un grande

  9. Davide77

    15 Gennaio 2012 at 21:41

    Buonasera a tutti, secondo me Massa ha raggiunto il suo apice nel mondiale 2008 e il non averlo vinto,assieme all’incidente nel 2009,lo ha portato ad una inesorabile parabola discendente.L’errore madornale lo hanno commesso in Ferrari ad non averlo sostituito subito.

  10. SchumacherPRO

    20 Gennaio 2012 at 10:34

    Alzonzo prrrrrrrrrrrrrrrrrr

    Ricordatevi della SPyStory, di Singapore e di quando era alla McLaren bhuuuuuuuuuu

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

Gran Premi

Il GP di Singapore secondo Brembo

Dal 16 al 18 settembre il Marina Bay Street Circuit ospita il 15° appuntamento del Mondiale 2016 di F1
Teatro nel 2008 del primo GP di Formula 1 in notturna, il Marina Bay Street Circuit è rimasto fedele all’ambientazione