F1 | Williams, Stroll mette le mani avanti: “Anche Alonso non sta ottenendo i risultati…”

Il canadese trova delle analogie con la situazione del due volte campione del mondo, limitato da una McLaren lontana dai vertici

F1 | Williams, Stroll mette le mani avanti: “Anche Alonso non sta ottenendo i risultati…”

Sempre nel mirino dei tifosi per l’indigesta etichetta di ‘pay driver’, Lance Stroll è tornato a parlare del momento di crisi che sta caratterizzando l’avvio di stagione della Williams. Il 19enne canadese ha puntato giudiziosamente il dito contro l’inefficace FW41, da cui si attende presto degli aggiornamenti in grado di alzare l’asticella: “Il team ha molti dati per analizzare i problemi. Sicuramente io posso fornire un feedback anche in base a dove eravamo l’anno scorso in determinati momenti: i punti di forza della vettura del 2017 che quest’anno abbiamo perso, oppure i punti di forza dell’attuale macchina, che credo sia migliorata rispetto alla passata stagione. Io posso guidare nella giusta direzione il bilanciamento in generale, o questioni simili, ma i grandi cambiamenti derivano dagli aggiornamenti che la squadra porta in pista. Una volta che provi quell’aggiornamento puoi ovviamente verificare che si tratti di un cambiamento molto positivo o negativo. Rispetto ad un anno fa, quando ero un esordiente, credo di potermi integrare molto meglio”.

Stroll ha poi giustificato l’attuale ‘zero’ in classifica, paragonando la propria situazione a quella di un illustre collega: Guardate Fernando Alonso, è un esempio perfetto: due volte campione del mondo, uno dei migliori piloti in griglia. Ma non guida la macchina migliore, non sta entrando nel Q3 e sta non sta vincendo le gare. Questa è la natura dello sport, è così che funziona e io non posso cambiarla. Tutto quello che posso fare è ottenere di più da me stesso ogni weekend, ogni volta che salgo in macchina. Lavoro sulle mie debolezze, costruisco i miei punti di forza: alla fine ciò che conta sono le persone nel mio piccolo gruppo con cui lavoro. Il resto è fuori dal mio controllo”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati