F1 | Williams, Nicholas Latifi: “Molte aspettative su me e il team al debutto in Australia”

I due giovani piloti del team Williams non vedono l'ora di poter scendere in pista sul circuito di Albert Park.

F1 | Williams, Nicholas Latifi: “Molte aspettative su me e il team al debutto in Australia”

La scorsa stagione per la Williams è stata davvero difficile sin dall’inizio: il ritardo nel presentarsi ai test pre-stagionali ha anticipato l’andamento dell’intero campionato, in cui l’unica nota positiva è stata rappresentata dai due piloti, il rookie George Russell e il bentornato Robert Kubica.

I due, purtroppo, non hanno avuto a disposizione una vettura capace di farli valere in pista, e se Kubica è ormai approdato in Alfa Romeo come terzo pilota, Russell è rimasto in Williams, quest’anno affiancato da un altro giovane esordiente, Nicholas Latifi.

Il ventiquattrenne canadese si appresta a debuttare in Formula 1 e a correre sul circuito australiano per la prima volta. Lo scorso anno è riuscito a classificarsi 2° in Formula 2 con il team DAMS.

Quando sono stato annunciato per la prima volta come pilota del team lo scorso anno, Melbourne sembrava così lontana! – ha infatti dichiarato Latifi, ormai ufficialmente un pilota di Formula 1.

Ora siamo quasi pronti per andare a correre e l’eccitazione è cresciuta di giorno in giorno. È stato un lungo inverno con molto lavoro dietro le quinte, quindi ci sono molte aspettative sul mio debutto nella massima categoria. Ho sentito molte cose fantastiche sulla gara e quella australiana è una delle poche che mi manca, quindi non vedo l’ora di partecipare all’intero evento. Sono sicuro che sarà un fine settimana che ricorderò per il resto della mia vita” ha aggiunto il rookie.

A fare da guida a Latifi, dall’altra parte del box, ci sarà il ventiduenne George Russell, alla sua seconda stagione in Formula 1 e con la Williams.

Sono entusiasta di tornare a Melbourne e di ricominciare a correre. È uno dei migliori circuiti del calendario, è unico e ha molto carattere. Il team ha lavorato molto duramente alla fine dello scorso anno e speriamo di aver trovato un po’ di performance in più e di aver fatto dei buoni progressi prima dell’inizio della stagione in Australia“.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

1 commento

Articoli correlati