F1 | Ross Brawn sulle difficoltà Ferrari ad Austin: “Hanno avuto problemi con le gomme”

"Difficile spiegare questa caduta, ma non voglio speculare sull'ultima direttiva FIA sul flusso di carburante", ha detto il ds del Circus

F1 | Ross Brawn sulle difficoltà Ferrari ad Austin: “Hanno avuto problemi con le gomme”

Nel Gran Premio degli Stati Uniti, disputato sul tracciato di Austin, la Ferrari ha mancato il piazzamento nella Top 3 dopo ben quattordici appuntamenti: l’ultima volta infatti, prima di domenica, che la Rossa non era andata a podio è stato al Montmeló (12 maggio).

In Texas l’unica SF90 a traguardo è stata quella di Charles Leclerc, a 52″ dalla Mercedes vincitrice di Valtteri Bottas, mentre Sebastian Vettel è stato costretto al ritiro a causa della rottura della sospensione posteriore destra nel corso del 9° giro.

Le prestazione sottotono della Rossa ad Austin hanno alimentato i sospetti di alcuni team, tra i quali la Red Bull, circa un’eventuale irregolarità della power unit Ferrari nelle precedenti gare.

A fare chiarezza sulla vicenda ci ha pensato il direttore sportivo della Formula Uno Ross Brawn che ha preferito evitare speculazioni sulla direttiva tecnica della Federazione sul flusso di carburante, con la FIA che comunque non ha riscontrato nulla di illegale sulle SF90, sottolineando come l’opaca prova della Ferrari sia da additare allo scarso feeling con le gomme.

Dopo la pausa estiva la Ferrari sembrava aver dato una svolta, segnando sei pole position e tre vittorie ma alla fine il team di Maranello è tornato indietro in modo sorprendente – ha ammesso Brawn nella sua analisi post GP USA-. Non tanto nelle qualifiche in cui Vettel era solo a 0,012 secondi da Bottas, ma sicuramente in gara dove Leclerc ha chiuso ben 52 secondi dietro il finlandese. Il pilota della Ferrari ha faticato in particolar modo nel primo stint con le Pirelli medie, beccando un secondo dal leader. Una volta passato alla gomma dura Leclerc era più competitivo, ma a quel punto le sue possibilità di lottare per un piazzamento a podio erano passate”.

Brawn poi, completando la propria disamina sulla Rossa, ha aggiunto: “Dall’esterno è difficile spiegare questa caduta e certamente non voglio speculare sull’ultima direttiva tecnica della FIA relativa alla misurazione del flusso di carburante. Quella che appare evidente è che la Ferrari ha lottato con la gestione delle gomme. Non si è trattato tanto di farle durare, ma piuttosto di farle funzionare correttamente”.

F1 | Ross Brawn sulle difficoltà Ferrari ad Austin: “Hanno avuto problemi con le gomme”
5 (100%) 1 vote
Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

4 commenti
  1. Zac

    6 novembre 2019 at 17:18

    Che bisogno c’era di fare una nuova direttiva tecnica FIA relativa alla misurazione del flusso di carburante?

  2. Joblack

    7 novembre 2019 at 11:52

    La direttiva FIA sull’uso del flussometro serve a Red Bull – Honda a trovare una zona grigia del regolamento per essere competitiva in modo semi legale.
    Perché la Ferrari non chiede a FIA chiarimenti sull’uso delle sospensioni sterzanti utiluzzate da Mercedes, RB e McLaren?

    • Zac

      7 novembre 2019 at 16:53

      La federazione, a seguito della richiesta di chiarimenti di alcune squadre, ha precisato che tre possibili scenari sul modo di filtrare il segnale/i segnali provenienti dai sensori che misurano il flusso di carburante sono da considerarsi illegali. Il filtraggio delle rilevazioni temporali è necessario per ottenere dei valori statistici più affidabili, minimizzando il disturbo, cioè l’oscillazione delle misurazioni.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati