F1 | Ricciardo: “Non basta essere contro il razzismo, bisogna anche educare gli altri”

L'australiano entusiasta di #WeRaceAsOne: "Bello far parte di questo movimento, possiamo capirne di più"

Ricciardo torna sui fatti razzisti delle ultime settimane
F1 | Ricciardo: “Non basta essere contro il razzismo, bisogna anche educare gli altri”

Le questioni razziste e discriminatorie sono entrate inevitabilmente anche nel mondo della Formula 1. Dopo quanto accaduto a George Floyd a Minneapolis, Lewis Hamilton ha portato avanti una serie di iniziative per coinvolgere il Circus nella battaglia contro la diversità. E’ nata la Commission che porta il nome proprio del sei volte campione del mondo, inoltre la Formula 1 ha lanciato l’iniziativa #WeRaceAsOne che partirà sin dal Gran Premio d’Austria del 5 luglio. Daniel Ricciardo ha commentato questo periodo.

“Ho sicuramente imparato molto nelle ultime settimane – ha detto l’australiano. Ho letto e guardato tante cose che sicuramente mi hanno aperto gli occhi. Ho imparato che anche non essendo o considerarti un razzista o persona che va in conflitto con certi ideali, può non essere abbastanza. Bisogna anche parlare, educare te stesso e gli altri intorno a te, perché stare zitti fa parte del problema. Ho guardato diversi video su Twitter e Instagram, sono circolate tante cose. E’ positivo che il mondo si stia esponendo a tutto ciò: le persone stanno dietro a questo e bisogna capire che è positivo parlare e sapere che non sarai giudicato o criticato. Credo che per via di tutti coloro che sono stati coinvolti, così come i piloti, sia davvero un qualcosa di molto grande. Sono contento di far parte di questo movimento, possiamo capirne di più. Sono sicuro che molte persone che guardano certi video hanno il cuore spezzato: alcune cose sono così brutte che vuoi spegnere il telefono, ma guardi e resti incredulo, però come avrei fatto senza saperne di più? E’ positivo ciò che sta accadendo, il cambiamento sta arrivando!”.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

1 commento
  1. Pingback: F1 | Grosjean: “Io alla Renault? Sarebbe una bella storia”

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati