F1 | Renault, Abiteboul incolpa Briatore: “Ancora oggi paghiamo il suo disimpegno dalla Formula 1”

Il boss della scuderia francese punta il dito contro l'ex direttore esecutivo: "Nel 2007 licenziò più di cento persone, mentre la Mercedes pensava già al futuro"

F1 | Renault, Abiteboul incolpa Briatore: “Ancora oggi paghiamo il suo disimpegno dalla Formula 1”

Dall’avvento dei motori ibridi, nel 2014, la Mercedes ha piazzato un enorme solco tra sé e gli avversari, frutto di un lavoro previdente e di un’organizzazione pressoché perfetta. Elementi, questi, che da tempo vengono meno in casa Renault: nelle ultime stagioni il divario rispetto ai top team è gradualmente aumentato e, a distanza di dieci anni, la scelta dell’allora direttore esecutivo Flavio Briatore di ridurre l’impegno del team francese in Formula 1 grida ancora vendetta per gli effetti provocati.

Cyril Abiteboul, attuale Managing Director della Renault, ad Auto Hebdo ha riassunto così la faccenda: “Quella di Viry-Châtillon è una squadra che ha bisogno di ricostruire se stessa e imparare di nuovo a lavorare insieme. Oggi continuiamo a pagare la decisione presa da Flavio Briatore nel 2007 di licenziare più di cento persone nel momento in cui i motori vennero congelati dal regolamento. Un autentico disimpegno dalla Formula 1, mentre nel frattempo la Mercedes acquistava le strutture della Ilmor e investiva per il futuro con diversi progetti che prefiguravano cosa sarebbe poi successo in Formula 1. Dal mio arrivo a Viry-Châtillon (settembre 2014, ndr) – ha proseguito Abiteboul – ho reclutato un centinaio di persone. Ovviamente le persone sono state modificate, le responsabilità distribuite e queste persone stanno imparando a lavorare insieme e a capirsi senza parlare”.

Federico Martino

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati