F1 | Red Bull, Ricciardo: “Se la situazione resta così, potrebbe esserci una lotta a sei per la pole”

L'australiano alle spalle di Verstappen in entrambe le sessioni di prove libere all'Autodromo Hermanos Rodrgiuez

F1 | Red Bull, Ricciardo: “Se la situazione resta così, potrebbe esserci una lotta a sei per la pole”

Giornata estremamente positiva per la Red Bull e Daniel Ricciardo. A Città del Messico la scuderia di Milton Keynes ha dettato il passo sia nelle FP1 che nelle FP2, con il pilota australiano che in entrambi le sessioni si è accodato al compagno di squadra Max Verstappen, rimediando un gap rispettivamente di 483 e 153 millesimi.

“La nostra monoposto ha funzionato molto bene con poco carburante a bordo in entrambe le sessioni, il che dovrebbe metterci in una buona posizione per le qualifiche, ma non voglio essere ingenuo dato che sono sicuro che Mercedes e Ferrari salteranno fuori e ci daranno una spinta domani” – ha dichiarato a Ricciardo dopo le prove libere. “Se la situazione rimane così, potrebbe esserci una lotta ravvicinata a sei per la pole, sarebbe molto eccitante per tutti”.

“Domani voglio lavorare di più sul nostro ritmo di gara e sugli alti carichi di carburante, perché non siamo stati così competitivi in quella circostanza” – ha proseguito. “Sembra che con l’altitudine qui i livelli di potenza di tutti siano più vicini. Vedremo domani una volta che tutti entreranno in modalità qualifica, ma oggi sulla carta siamo messi bene. La chiave nelle qualifiche sarà quella di ottenere un giro pulito in quanto il circuito è ancora piuttosto scivoloso ed è facile fare piccoli errori. L’hypersoft ha molto graining, il che è abbastanza bello, dato che la maggior parte delle gare in questa stagione sono state su una sosta, quindi forse ne avremo due in questo weekend”.

F1 | Red Bull, Ricciardo: “Se la situazione resta così, potrebbe esserci una lotta a sei per la pole”
5 (100%) 1 vote
Leggi altri articoli in Interviste

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati