F1 | Racing Point, pianificato un solo importante step aerodinamico per il 2020

"Il nostro programma iniziale è stato slittato di nove settimane", ha affermato Green

Green ha analizzato il programma aggiornamenti previsto dalla Racing Point a partire dal GP d'Austria
F1 | Racing Point, pianificato un solo importante step aerodinamico per il 2020

E’ improbabile che Racing Point presenti in pista più di un grosso aggiornamento durante il prossimo mondiale 2020 di Formula 1. Secondo quanto dichiarato da Andy Green, direttore tecnico della scuderia anglo-canadese, lo staff ha scelto di spostare in avanti gli step aerodinamici e meccanici previsti sulla RP20, così da coprire anche gli appuntamenti che comporranno la seconda parte del calendario 2020.

“Abbiamo varato una importante revisione del nostro programma aggiornamenti per la stagione che si aprirà il 5 luglio in Austria”, ha affermato Andy Green. “Spa e Monza richiedono pacchetti specifici, mentre non correremo a Monaco quest’anno. Non avremo bisogno di un aggiornamento ad-hoc per la gara nel Principato. Inoltre non va sottovalutato il fatto che a partire dal mese di luglio si comincia a valutare attentamente lo sviluppo della nuova vettura”.

“E’ una situazione davvero strana, visto che la macchina di quest’anno ha percorso ben pochi chilometri in pista”, ha aggiunto. “Prima dell’inizio della stagione avevamo programmato un piano di aggiornamenti con partenza da Barcellona. Adesso il “plan” è stato slittato di nove settimane e quindi il tutto andrà avanti fino all’anno prossimo”.

“Al momento non abbiamo idea di quale sarà la nona gara in campionato, ragion per cui non avrebbe senso programmare un grosso step aerodinamico per quel round”, ha concluso.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

1 commento

Articoli correlati