F1 | Pirelli, Isola: “Sette mescole? Mi hanno sorpreso le critiche. Ci sono ancora tre compound per weekend”

"Il nostro compito è di quello di spiegare il tutto alla gente. Non stiamo parlando di scienza missilistica", ha chiosato il Car Racing della casa di pneumatici milanese

F1 | Pirelli, Isola: “Sette mescole? Mi hanno sorpreso le critiche. Ci sono ancora tre compound per weekend”

Dalla nuova stagione saranno sette i compound che Pirelli porterà lungo l’arco del campionato, due in più rispetto all’anno scorso. Le new entry sono rappresentate dall’hypersoft (banda rosa) e dalla superhard (banda arancione, con la hard divenuta “celeste”).

Una scelta, questa, di ampliare il numero di mescole, che la casa di pneumatici milanese difende malgrado le critiche ricevute dagli appassionati. Come ha dichiarato Mario Isola, Car Racing Pirelli, in un’intervista rilasciata ad Auto Motor und Sport: “Non si può sempre piacere a tutti, mi ha sorpreso questa critica. Il nostro compito ora è quello di  spiegare il tutto alla gente e non di complicare le cose. Ci sono ancora tre mescole per fine settimana. Se si accantona la superhard, bisogna solo ricordarsi sei colori. Non stiamo parlando di scienza missilistica”.

Lo stesso Isola però ammette che Pirelli aveva anche pensato di semplificare il sistema di colorazione delle varie gomme, onde evitare critiche e malumori: “Era un’idea quella di utilizzare dure, medie e morbide ogni fine settimana e riutilizzare la stessa colorazione per tutte le gare”.

Ma secondo me non è il messaggio giusto. In Formula Uno ci sono sempre stati diversi pacchetti aerodinamici, diversi sistemi di raffreddamento, configurazioni varie e altro. Tutto questo fa parte dello sport”, ha concluso Isola.

Leggi altri articoli in News F1

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

News F1

F1 | Racing Point, accordo concluso con l’Aston Martin

Il 30 marzo gli azionisti dell'Aston Martin hanno completato l'accordo con il consorzio Yew Consorzio Tree facente capo a Lawrence Stroll
Aston Martin prenderà il posto della Racing Point sulla griglia di partenza della Formula Uno a partire dal 2021. La